diredonna network
logo
Stai leggendo: 3 motivi per cui alcune donne scelgono slip che non coprono il lato B

3 motivi per cui alcune donne scelgono slip che non coprono il lato B

Si chiamano Open-Back Panties e sono mutandine con il lato b scoperto. Ecco perché potreste volerli indossare (o non voleri acquistare mai).
Open-Back Panties
Fonte: Pixabay

Cosa sono gli Open-Back Panties? Se ne sente sempre più parlare e sono una novità nel campo della lingerie. Ma in cosa consistono esattamente? Si tratta di un paio di mutande cui manca… la parte posteriore. Letteralmente, la traduzione suona come «mutande aperte sul fondo schiena». Così come retrò sono queste mutandine, assolutamente interessanti, tanto che sempre più donne si ritrovano a sceglierle. Naturalmente, come un tutte le cose, ci sono dei pro e dei contro, delle situazioni in cui c’è il via libera a indossare questi indumenti intimi e altre in cui sarebbe meglio evitarli come la peste. Allure ne ha parlato in un recente articolo, in cui vantaggi e svantaggi vengono posti appunto su un piatto della bilancia.

I vantaggi: la comodità

Open-Back Panties
Fonte: Ebay

Per tutta la vita, abbiamo rifuggito la comodità degli indumenti intimi. Come mai accade qualcosa del genere? È abbastanza stupido, già è una tortura dover stare sui tacchi. Abbiamo mentito a noi stesse e alle nostre amiche quando, di fronte a tanga e perizoma abbiamo detto: sono comodissimi, è come non indossare nulla. Ovviamente non era vero, ma dovevamo pur trovare una giustificazione a quel filo interdentale che ci solcava inesorabilmente i glutei facendoci sentire a ogni passo come “Il visconte dimezzato”. Con gli Open-Back Panties, invece, la comodità è assicurata. Niente più mutande che si infilano tra i glutei donandoci la grazia di un personaggio comico da film di Carlo Verdone, niente più lembi di stoffa così piccoli da non riuscire a coprire neppure le nostre bugie. Gli Open-Back Panties rappresentano quella libertà che cercavamo così spasmodicamente.

I vantaggi: l’invisibilità

Quando indossiamo certi abiti, vorremmo non portare la lingerie sotto. Altro che mutandoni-pancia piatta stile Bridget Jones. C’è chi ci riesce a non mettere nulla e si sente a proprio agio, ma c’è chi proprio non ce la fa. Allora gli Open-Back Panties rappresentano quel compromesso che cercavamo: non fanno grinze sotto gli abiti attillati e al tempo stesso sappiamo di aver indossato le mutande, abbiamo quella certa sicurezza che non ci fa temere ogni momento che accada qualcosa.

I vantaggi: la sensualità

Open-Back Panties
Fonte: Etsy

Dobbiamo davvero spiegarvela? Be’, quando sarete a tu per tu con il vostro partner, lui sarà davvero ben felice che indossiate gli Open-Back Panties. Anzi, per determinate pratiche, amerà anche il fatto che ve li teniate ben addosso.

Gli svantaggi

Gli svantaggi degli Open-Back Panties sono fondamentalmente due. Il primo: immaginate di indossarli e di portare una gonna sopra. È una giornata particolarmente ventosa, davvero ve la sentite di camminare per tutto il tragitto fino al lavoro con le mani sui lembi della gonna e ingobbite, affinché non si veda nulla che non si dovrebbe vedere? Il secondo problema riguarda l’igiene. La combo Open-Back Panties e gonna non è esattamente un binomio fortunato. Soprattutto se vi sedete su un mezzo pubblico, dall’autobus al treno, passando per il taxi e l’aereo, dove si sono sedute migliaia di altre persone delle quali il livello di igiene non vi è noto. Quindi, in questi casi Open-Back Panties anche no.

Però, ecco, si tratta di situazioni, di casi limite. Anche questo tipo di lingerie non ha bisogno di improvvisazione e quindi richiede una certa consapevolezza nell’essere indossata. Mettiamo quindi da parte gli entusiasmi: c’è modo e modo per portare questa biancheria intima e la compostezza non è mai un optional. O si passerà dall’essere sexy all’essere una Mister Bean femmina.