diredonna network
logo
Stai leggendo: 5 cartoni animati censurati che non vedrai MAI in Tv

Bisessualità: il non-capriccio di chi non "sceglie" di essere gay o etero

4 cose che non sai sull'imene (compresi i miti da sfatare)

C'è chi ama praticare il trampling sessuale e chi... il soft trampling

11 cose che solo le donne che usano la spirale possono capire

Lingam, il massaggio tantrico del pene: come si fa e benefici

Il sesso secondo Cameron Diaz: "L'importante è farne tanto"

Storia del perizoma, come nacque per l'uomo e divenne capo femminile

"Perché è freddo e distante durante i rapporti sessuali?"

"Non so se vuole una relazione oppure se mi usa come passatempo"

Clitorissima: "Vi presento 'la' clitoride. Perché dobbiamo parlarne alle bambine"

5 cartoni animati censurati che non vedrai MAI in Tv

Siete pronti a vedere 5 cartoni animati inediti?Ecco le scene censurate che non vi sareste mai aspettati!
(foto:Web)
(foto:Web)

 

Siete pronti a ricredervi sui Cartoni Animati più amati di sempre?!

Toglietevi l’innocenza tipica dei bambini e godetevi queste scene inedite.

 

Topolino Suicida

Su Walt Disney ci sono già tante leggende: Mickey Mouse fu un’idea rubata ad un suo collega, odiava gli ebrei e si faceva ibernare in attesa di una cura contro il cancro. Un vero e proprio “genio del male” se si pensa all’impero che ha creato in poco tempo.

Una leggenda che narra di un video della Walt Disney che induca al suicidio. Un filmato mai pubblicato dalla Disney mostra Topolino camminare su uno sfondo ripetuto di 6 palazzi.  L’ultimo fotogramma riporta una scritta: “Le viste dell’inferno vi portano dentro chi le vede“. Originale o falso?Buona terribile visione.

Mtv e piromani

Beavis and Butthed è uno dei cartoni animati più irriverenti di sempre. La storica serie prodotta da MTV narra le vicende di due adolescenti ubriachi, poco colti e sempre strafatti. 

Nel 1993, un episodio intitolato “Comedians” mostra i due intenti a dar fuoco ad un Comedy Club. Un mese dopo a Dayton City, in Ohio, Austin Messner, un bambino di 5 anni, ispirandosi a questo episodio mandò in fiamme il suo letto, causando la distruzione della casa e la morte della sua sorellina più piccola Jessica Matthew Messner. L’episodio fu modificato per rimuovere tutti i riferimenti alla piromania. Ecco la versione originale

Flinston & sigarette

Un’adorabile famiglia prestorica con valori saldi come l’amore e l’amicizia alla guida di un auto super ecologica!

Fred, Barney, Wilma e Betty invece invogliavano i bambini a fumare sigarette.

Anni ’60: si tratta di uno spot televisivo americano della Winston, mascherato da cartone animato dei Flinstones, che sponsorizzava la vendita di sigarette. Inutile aggiungere che lo spot ebbe un successo clamoroso.

Lois e l’aborto

In un episodio della saga dei Griffin, la famiglia più irriverente del mondo,  si parla esplicitamente di aborto. Lois viene avvicinato da un vecchio amico del college che le chiede di diventare una madre surrogata. Dopo aver litigato con il marito, Lois decide di accettare. I genitori biologici però vengono uccisi in un incidente automobilistico, così Lois e Peter discutono se abortire il feto o portare a termine la gravidanza e dare il bambino in adozione. Peter tenta di convincere la moglie ad abortire, ma cambia idea dopo che gli attivisti pro-vita lo convincono che l’aborto è paragonabile all’omicidio. Nonostante le obiezioni di Peter, Lois sceglie l’aborto. L’episodio non è stato messa in onda negli Stati Uniti.

Pokèmon epilettici

“Soldier Porygon Computer” è un episodio andato in onda in Giappone il 16 dicembre 1997. Questo episodio è stato vietato a causa di una scena, in cui si vede una grande esplosione che lampeggia con luci rosse e blu. Il pubblico ha iniziato a lamentarsi perché ha accusato l’offuscamento della vista, mal di testa, vertigini e nausea. Una storia già nota alla cronaca da qualche anno.

C’è chi ha riferito di aver avuto convulsioni, cecità, convulsioni e perdita della coscienza. Dopo la messa in onda dell’episodio 685 spettatori sono stati portati all’ospedale, per un totale di 150 ricoveri.

A diversi bambini, invece, è stata diagnosticata una forma di epilessia fotosensibile.