diredonna network
logo
Stai leggendo: 8 Cose che Forse non Sappiamo sull’Orgasmo Femminile (e che dovremmo sapere!)

Orgasmo maschile: come funziona e gli eventuali problemi

Orgasmo anale: esiste davvero?

I Preliminari Perfetti Spiegati in 4 Semplici Punti!

Emma Watson Rivela la Sua Passione per il Sesso e per la Ricerca dell'Orgasmo Perfetto...

Sesso in Gravidanza: 3 Posizioni per Togliersi Ogni Desiderio in Tutta Sicurezza!

Pregi e Difetti delle 10 Posizioni più Difficili del Kamasutra!

Fare Sesso in Macchina: 9 Posizioni del Kamasutra per Trarne il Massimo Piacere!

Smorzacandela: il Rapporto Sessuale con Pochissimi Svantaggi!

Periodo Refrattario, la Pausa Non Voluta tra un Rapporto Sessuale e l'Altro

Kylie Sinner, la Pornostar Costretta a Essere Vergine. Ecco Perché

8 Cose che Forse non Sappiamo sull'Orgasmo Femminile (e che dovremmo sapere!)

Quando raggiungiamo l'orgasmo, siamo così assorbite dall'esperienza da non soffermarci a pensare a quali fattori stiano dietro al nostro piacere. In realtà ci sono almeno 8 elementi sull'orgasmo che probabilmente non sappiamo e che invece, in quanto donne, dovremmo conoscere: li conferma la scienza e ora ve li sveliamo in 8 semplici punti!
Cose da sapere sull'orgasmo
Fonte: Web

È quel momento impareggiabile in cui, senza che quasi nemmeno ce ne accorgiamo, dalla nostra pancia sale quell’urlo che diventa sempre più intenso. Un di passione che annulla ogni pensiero, e che probabilmente non ci fa tenere in considerazione alcuni elementi misteriosi e affascinanti sull’orgasmo. Che invece, in qualità di donne, dovremmo conoscere. Per esempio, sapevamo che un partner di bell’aspetto può aiutarci più facilmente a raggiungere un orgasmo perfetto?

In otto brevi punti sveleremo, riprendendo un articolo dell’Huffington Post, alcune scoperte scientifiche che potrebbero rendere ancora migliore la nostra prossima seduta in camera da letto!

1. Un partner fisso è meglio di una botta e via!

Orgasmo: meglio con partner fisso che occasionale
Fonte: Web

È molto più facile raggiungere l’orgasmo facendo sesso con qualcuno di davvero speciale rispetto alle possibilità che avremmo con un rapporto occasionale: lo afferma uno studio dell’American Sociological Review. La sessuologa Madelein Castellanos, autrice di Wanting to Want, lo spiega in questi termini:

Le nuove relazioni possono essere elettrizzanti, ma questo non per forza si traduce in eccitazione. E la ragione è che siamo più inclini a provare ansia quando ci troviamo a relazionarci con qualcuno che non conosciamo bene. Con un partner di lungo corso, invece, è più facile rilassarsi ed essere trasparenti circa le proprie voglie.

2. Canticchiare Om può aiutarci a esplodere in un Oohhh!

Cose da sapere sull'orgasmo
Fonte: Web

Le donne che hanno praticato 22 posizioni yoga diverse volte a settimana per 12 settimane consecutive hanno affermato di aver registrato un aumento del desidero, un incremento dell’eccitazione e un orgasmo migliore.

Lo riporta uno studio di The Journal of Sexual Medicine. Rafforzare e rendere più flessibili i nostri muscoli addominali e pelvici, infatti, può dare una spinta alle nostre possibilità di raggiungere l’orgasmo. Lo yoga può anche aiutare a ridurre depressione e ansia, innalzando così le probabilità di entrare nel giusto mood per provare un orgasmo più che soddisfacente.

3. Non c’è nessun punto G!

Cose da sapere su orgasmo: punto G
Fonte: Web

Uno studio del 2014 in anatomia clinica ha confermato ciò che alcuni sessuologi sostengono da anni: per la maggior parte delle donne, l’epicentro dell’orgasmo è il clitoride, quindi non la vagina né il punto G. Lo spiega un ricercatore Ucla, Nicole Prause:

Se facciamo fatica a individuare le differenze, c’è un motivo. L’orgasmo provoca contrazioni ritmiche costanti nell’area della vagina e dello sfintere anale, pertanto può sembrare che l’orgasmo sia ovunque.

Per accrescere il coinvolgimento, non è necessario mettere eccessiva pressione sul clitoride, consiglia Madelein Castellanos. Con un lubrificante a base siliconica, accarezziamoci dolcemente per individuare quale parte del nostro clitoride sia più sensibile, e progressivamente aumentiamo la pressione per accrescere il nostro piacere e, quindi, raggiungere l’orgasmo.

4. Essere un poco rumorose aiuta!

Orgasmo: far rumore aiuta
Fonte: Web

La maggior parte delle donne non urla spontaneamente né chiama il nome del partner durante l’orgasmo, secondo uno studio degli Archives of Sexual Behavior. A quanto pare, siamo più inclini a fare rumore mentre il partner sta raggiungendo l’orgasmo per potenziare il suo piacere. Se siamo di indole tranquilla e silenziosa, dovremmo pensare in questo modo:

Il rumore in camera da letto può aiutare l’uomo e la donna a eccitarsi ulteriormente,

spiega la sessuologa clinica Kat Van Kirk. Questo non significa che d’ora in poi dovremo comportarci come pornostar: semplicemente dovremmo esprimere a voce il nostro piacere in un modo che ci risulti naturale.

5. Non raggiungiamo l’orgasmo? La colpa è del cervello!

Non raggiungi l'orgasmo? La colpa è del cervello
Fonte: Web

Per le donne, l’orgasmo inizia inizia nella testa,

spiega Kecia Gather, un’ostetrica e ginecologa al Montefiore Medical Center di New York. Questa potrebbe essere la ragione per cui avere pensieri negativi durante il sesso rende talvolta difficile raggiungere l’orgasmo, afferma un articolo di Sexologies.

Molte persone si eccitano più facilmente in macchina che non nella loro camera: in un’auto non siamo sottoposte ai meccanismi che innescano lo stress in camera da letto, e inoltre l’automobile porta con sé la carica erotica del tabù infranto,

aggiunge la dottoressa Castellanos, che consiglia di rendere la nostra stanza da letto un posto da usare unicamente per dormire e fare sesso (e non, per esempio, per lavorare o rispondere alle mail).

6. Il suo aspetto può influire sul nostro orgasmo!

Orgasmo: l'aspetto del partner influisce
Fonte: Web

Uno studio del Penn State rileva che le donne sono più inclini all’orgasmo se trovano il loro partner attraente e/o virile. Il collegamento è chiaro, ed è a sua volta connesso a fattori evolutivi, precisa Van Kirk:

Le donne eterosessuali desiderano per attitudine innata partner virili per avere bambini, e alcune ricerche suggeriscono che la vagina è più recettiva allo sperma dopo l’orgasmo, il che stimola la fertilità.

Inoltre, aggiunge Van Kirk,

È solo una convinzione culturale che l’orgasmo simultaneo sia di qualità superiore rispetto a un orgasmo indipendente. Semplicemente non è vero.

7. I preliminari sono molto più che semplice divertimento!

Cose da sapere sull'orgasmo: i preliminari sono importanti
Fonte: Web

Molte donne con partner consolidati raggiungono l’orgasmo con la O maiuscola per più di metà delle volte in cui hanno un rapporto sessuale, afferma il Kinsey Institute. Se il nostro grado di soddisfazione non è a questi livelli, Prause spiega perché non ci dobbiamo preoccupare:

L’orgasmo in fondo non è nulla di speciale, è solo una versione concentrata delle emozioni e delle sensazioni che proviamo quando siamo in fase di eccitamento e preliminari.

8. Fingere un orgasmo può aiutarci a raggiungerlo davvero!

Fingere orgasmo per migliorarlo
Fonte: Web

Se abbiamo replicato almeno una volta nella vita la fantastica scena di Harry ti Presento Sally… c’è una buona ragione: i ricercatori hanno dimostrato che le donne eterosessuali che fingono l’orgasmo con il partner spesso lo fanno per avere un sesso migliore.

Fingere non è onesto, ma esagerare durante il sesso può aiutarci a entrare nel giusto stato mentale per provare più piacere: usiamo il nostro corpo per prepararci all’orgasmo. Io incoraggio le pazienti che hanno problemi a raggiungere l’orgasmo con la masturbazione a inarcare la loro schiena, respirare profondamente e ansimare rumorosamente,

spiega il sessuologo clinico Eric Marlowe Garrison, un docente al College William and Mary.

Effettivamente, noi non eravamo al corrente di buona parte di questi dettagli. E voi? Sapevate già tutto? Se non è così, da stasera avremo tutte qualche arma in più per provare orgasmi più soddisfacenti!