diredonna network
logo
Stai leggendo: Come capire se ti ha messo in friendzone e come uscirne

Come capire se ti ha messo in friendzone e come uscirne

La friendzone è un fenomeno che riguarda uomini e donne: accade quando la persona che si ama rifiuta una relazione in nome di una presunta amicizia.
Friendzone
Fonte: Web

Ce l’hanno detto chiaramente negli anni ’90 gli 883, la regola dell’amico non sbaglia mai. La nostra tendenza anglofila ha dato un nome al fenomeno: friendzone. Di cosa si tratta? La friendzone è quella situazione per cui ognuno di noi possa provare un sentimento per qualcun altro, che invece ci vede «solo come amici». È un fenomeno che non ha sesso, riguarda gli uomini quanto le donne, anche se forse gli uomini tendono a metterlo più in evidenza, dato che sull’inizio di una relazione le donne hanno molto spesso l’ultima parola. Almeno in teoria e dal loro punto di vista.

La friendzone non è una bella cosa. Se lo si prova sulla propria pelle, ci si sente come si fosse dei disadattati, emarginati o ancora peggio. Perché la verità è che una simile situazione definisce un rapporto di potere da una delle due parti: qui daremo qualche consiglio su come uscire dalla friendzone, ma non in tutti i casi conviene. Un rapporto che inizia in questo modo, forse, è meglio che non si evolva in una storia d’amore che resterebbe comunque squilibrata e, forse, potrebbe non essere né duratura né troppo sincera.

Frasi dette a chi è in friendzone

Friendzone
Fonte: Web

Le persone che sono state messe in friendzone si ritrovano ad ascoltare delle scuse molto simili a quelle che si ascoltano quando si sta affrontando una rottura. Espressioni come «per fortuna che sei il mio migliore amico», «meno male che ho te» oppure «non riesco a vederti in quel modo» sono in realtà insulti mascherati da diplomazia. Sebbene ormai anche l’alibi della diplomazia non abbia ragione di esistere, dato che questi codici ormai li conosciamo tutti. Perché sono insulti? Perché per una persona innamorata ognuna di quelle parole è una coltellata al cuore.

Sui social network le storie di friendzone sono diventate talmente leggendarie, da aver dato vita a meme o fanpage. C’è per esempio la pagina Facebook “Boom Friendzoned” che raccoglie gli screenshot di quelli che ci provano con la persona amata, ma sono respinti in nome di un’amicizia che in realtà è di comodo, non è reale. Le storie narrate fanno sorridere, anche se si è il protagonista di essi: è meglio fare tesoro di certe esperienze, ma ci arriveremo tra poco a spiegare perché.

Atteggiamenti subiti da chi è in friendzone

Friendzone
Fonte: Web

Chi è nella friendzone avverte che la persona amata la tratti con indifferenza. E talvolta la sensazione di essere solo un tappabuchi dovrebbe essere più palese, ma l’idea della giustizia è abbastanza fluttuante in questi casi. La materia è stata trattata in maniera esaustiva in un episodio di “How I Met Your Mother”. Nella puntata, tutti i protagonisti erano tenuti “al gancio” da qualcuno o tenevano qualcuno “al gancio” a loro volta.

Il segreto del successo di chi mette in friendzone è far capire alla persona che ama che un giorno potrebbe esserci un futuro, che si tratta solo di un momento, che passerà. Certo, è bello per tutti sentirsi corteggiati, tuttavia è abbastanza scorretto marciare sulle emozioni e sui sentimenti di chi ci crede e di spera in una storia futura.

Consigli per uscire dalla friendzone

Friendzone
Fonte: Web

Come dicevamo, uscire dalla friendzone potrebbe non rivelarsi un passo giusto: il rapporto tra il friendzonato e il friendzonatore potrebbe essere irrimediabilmente compromesso. Uno dei metodi più accreditati è farsi desiderare dalla persona amata, farle capire che non si è sempre a disposizione, che non si è più l’amico fedele pronto a risollevarla quando cade. Ma potrebbe non funzionare: la persona amata potrebbe rispondere con indifferenza a tutto. Idem con tentativi di ingelosirla e simili.

Il modo migliore per uscire dalla friendzone è tentare nuovi rapporti, nuove storie d’amore, uscire dai soliti giri. Solo apprendendo cosa è andato male in precedenza può essere d’aiuto.