diredonna network
logo
Stai leggendo: Come capire se un uomo finge l’orgasmo e, soprattutto, perché lo fa

Come capire se un uomo finge l'orgasmo e, soprattutto, perché lo fa

Perché un uomo dovrebbe fingere un orgasmo? Ce lo spiegano le ricerche di due celebre università
Fonte: Web

Si sente spesso parlare di finti orgasmi, ma sempre collegati alla sfera sessuale femminile e non a quella maschile. Sembrerebbe quindi quasi impossibile fingere l’orgasmo per un uomo, ma da una recente ricerca dell’Università del Kansas si è scoperto che il ben 25% degli uomini intervistati finge l’orgasmo. Ma non è stata la sola: anche l’Università del Québec ha condotto una ricerca (pubblicata sul settimanale Sexual and Relationship Therapy) su un campione di 230 ragazzi fra i 18 e i 29 anni. Attraverso i dati raccolti si è scoperto che il 28,68% degli intervistati ha confessato di aver finto l’orgasmo almeno una volta nel corso della sua vita amorosa.

Ma la vera domanda da porsi è: perché un uomo deve fingere un orgasmo?
Le motivazioni possono essere molteplici e non sono poi così diverse da quelle che spingono una donna a fare la stessa azione.

1. Per compiacere il partner

Fonte: Web

Secondo questi studi uno dei principali motivi che spinge più uomini a simulare l’orgasmo è la volontà di appagare il proprio partner e non farlo sentire in difetto, soprattutto se la relazione sentimentale è molto soddisfacente.
Uno degli autori di questi studi, la dottoressa Léa J. Seguin del dipartimento di Sessuologia dell’Università del Québec, ci svela come sia possibile:

Probabilmente gli uomini, come le donne, quando vivono una felice vita sentimentale e sessuale, non sentono la necessità di sperimentare l’orgasmo durante ogni singolo rapporto. In più, a quanto pare, fingere l’orgasmo può aumentare la sensazione di soddisfazione, molto più che il non averlo

2. Ansie e alcool

Fonte: Web

Altri motivi per i quali gli uomini possono fingere l’orgasmo sono legati allo stress o al consumo di alcolici. Il primo può essere causato da un’ansia da prestazione o da preoccupazioni legate al posto di lavoro. Per quanto riguarda invece l’alcool (o il consumo di droghe), funge da vero e proprio inibitore non donando la carica necessaria all’uomo per portare a termine l’orgasmo o, in alcuni casi, l’atto sessuale stesso.
A ciò si aggiunge anche il fatto che molti uomini hanno il timore di eiaculare troppo in fretta, ma tale preoccupazione non fa altro che aumentare l’ansia e quindi la possibilità di non giungere all’orgasmo perché troppo tormentati su un pensiero esterno e non sull’atto sessuale che stanno svolgendo.
Su questo delicato punto, gli esperti sessuologi hanno affermato che bisognerebbe focalizzarsi solo sul piacere che l’atto sessuale dona e non sulla paura di giungere al traguardo troppo velocemente.

3. Tabù di comunicazione

Fonte: Web

Un’altra possibile barriera è dovuta alla comunicazione. Molti uomini, difficilmente da ciò che si pensa, sono restii a parlare di sesso con la propria partner e lo trovano un vero e proprio tabù. Per questo motivo fingono di avere un orgasmo pur di non sentirsi inadeguati (e non far sentire a sua volta inadeguata anche la partner) per colpa della troppa timidezza o per la troppa discrezione.
Ciò che, invece, suggeriscono gli scienziati e gli analisti è di parlare apertamente del sesso con la propria metà poiché non c’è nulla di più bello che comunicare al proprio partner le proprie necessità per fargliele conoscere al meglio.

Se uno degli obiettivi principali del sesso è appagare entrambi i partner, da queste delicate ricerche è emerso che forse fingere l’orgasmo non è altro che una sorta di occasionale gesto altruistico verso la persona amata, mirato soprattutto a mantenere un equilibrio nella relazione e a preservare la felicità di coppia.

4. Come capire quando un uomo finge l’orgasmo

Fonte: Pinterest

Arriviamo quindi alla parte più delicata: come si fa a capire quando un uomo sta fingendo oppure no durante un rapporto sessuale?
Il principale e forse unico modo per capirlo è sicuramente l’eiaculazione: se manca significa che esiste un problema di fondo che, come detto prima, può essere psicologico oppure no.
C’è da dire, però, che in diversi casi l’orgasmo non coincide con l’eiaculazione: è un luogo comune molto frequente ma parzialmente fasullo.
Spesso e volentieri, i due fenomeni corrispondono, ma può succedere che un uomo arrivi all’orgasmo senza eiaculare nonostante il rapporto sessuale sia stato soddisfacente.

Detto questo, sicure di voler “controllare” tutte le volte?