diredonna network
logo
Stai leggendo: 7 Cose Che Puoi Imparare Solo Dopo La Fine Di Una Relazione

7 Cose Che Puoi Imparare Solo Dopo La Fine Di Una Relazione

Quando una storia finisce è facile lasciarsi andare nei modi peggiori. Cerca invece di analizzare e imparare almeno queste 7 piccole cose che possono regalarti poi nuovi rapporti sani e felici.
(foto: Web)
(foto: Web)

Quando un amore finisce, per un lasso di tempo non troppo preciso, e diverso da persona a persona, si rimane a rimuginare con i propri pensieri.

Sul come, quando e perchè ci si è mossi in modo diverso.

Sul cosa abbiamo fatto, non fatto, detto o non detto.

E, inequivocabilmente, arriva il momento in cui si smette di credere nell’Amore.

Ci si rinchiude nel cinismo, si indossano diverse maschere per nascondere le ferite e si diventa anche intolleranti verso gli altri.

Arriva il momento dei party sfrenati, del lasciarsi andare… ma la troppa esuberanza, si sa, è sinonimo di disagio.

Domandarsi se si è davvero felici, e la risposta nel nostro cuore è spesso negativa.

Perchè non capiamo cosa sia successo, perchè non riusciamo a farcene una ragione.

Ogni storia finita è un fallimento personale.

Invece si farebbe meglio a cercare di analizzare in modo obiettivo e razionale il rapporto.

Bisognerebbe prendere quest’esperienza come una possibilità di crescita: tutti i rapporti infatti, anche quelli di amicizia, ti danno la possibilità di crescere e far tesoro di insegnamenti che nessun altro può spiegarti.

L’amore non è una cosa semplice, a dispetto di quello che dice il Tiziano nazionale.

Si ha bisogno di tempo per raccogliere i cocci e tentare di rimetterli insieme.

Il cuore è così fragile, che finchè non si rompe, ce ne curiamo ben poco.

La paura però di soffrire non deve imporsi su ogni vostro comportamento.

Prova a fermarti un secondo e a razionalizzare. Chi ci è già passato può aiutarti.

Per questo, condividendo ciò che è stato per me e le mie amiche, provo a spiegare in pochi punti quelle cose che bisogna imparare da una rottura.

(Extra bonus: i pettegoli e chiacchieroni ignorali dal principio)

1. Tutti hanno bisogno di spazi

(foto:Tumblr)
(foto:Tumblr)

Molte persone credono che il Vero Amore sia condividere 24 ore su 24 insieme alla persona amata.

A meno che non siate una famiglia a tutti gli effetti (ma anche in questo caso sono obbligatorie delle eccezioni), bisogna lasciare tempo libero al partner e anche a se stesse per soddisfare le proprie esigenze personali, coltivare i propri interessi e così via.

Non lasciate morire la vostra identità, o una volta finita, sarà ancora più difficile riprendersi.

2. La lussuria è temporanea

(foto:Tumblr)
(foto:Tumblr)

Questo periodo è sicuramente meraviglioso, vi fa volare.

Quando si è estremamente felici si dimentica la quotidianità, ci si veste per impressionare il partner, si fa l’amore fino all’alba nonostante la sveglia suoni un paio di ore dopo.

Questa però non è la realtà.

Le farfalle nello stomaco non sono eterne e tutta la passione si trasforma in un rapporto più maturo.

E non deve fare paura.

L’amore cresce quando si è pronti a condividere il bene e il male di una relazione, quando l’orgoglio sparisce e quando si accettano anche i difetti del proprio partner.

Ma può succedere solo, senza rimpianti, quando è vero Amore.

3. Nessuno vi appartiene

(foto:Tumblr)
(foto:Tumblr)

D’accordo la gelosia, ma la possessività è un qualcosa di completamente sbagliato e in cuor vostro lo sapete.

Bisogna essere liberi di esprimersi e condurre una vita indipendente, al di là della coppia.

Non importa da quanto tempo state insieme, l’amore è una musa non il possesso.

Non potete controllare il comportamento del vostro partner in ogni secondo, la fiducia è fondamentale.

Si possono creare delle piccole regole in comune, ma che devono essere accettate con lo stesso spirito da entrambi.

4. Completatevi

(foto:Tumblr)
(foto:Tumblr)

Le altre persone possono migliorarvi ma nessuno potrà mai completarvi come solo voi sapete fare.

Per fare qualcosa non dovete avere bisogno della convalida del vostro partner.

Prima di tutto bisogna coltivare l’amore per se stessi prima di condividere qualcosa con un ipotetico partner.

Cercare di trovare fiducia nella propria persona e sentirsi completi anche da soli.

Solo chi si ama può donare amore.

5. Non cambiate il partner

(foto:Tumblr)
(foto:Tumblr)

Tentare di cambiare il proprio partner è completamente sbagliato.

L’avete scelto per dei motivi ben precisi… certi cambiamenti avverranno naturalmente, senza sforzi.

Si può parlare, mostrare la strada giusta se il partner vi chiede un aiuto, ma non bisogna mai imporsi.

6. Sbarazzati dei tuoi conflitti interiori

(foto:Tumblr)
(foto:Tumblr)

Il tuo atteggiamento negativo può riflettersi nei vostri rapporti.

Se volete un rapporto sano, cercate di guarirvi dalle vostre paure e scacciate i vostri demoni interiori lavorando su voi stesse in un periodo di solitudine.

Cercate di aumentare la vostra autostima in tutti i modi possibili, anche quelli più superficiali, come curare il vostro corpo, la vostra dieta e regalandovi un taglio nuovo.

7. Impara a lasciarti andare con grazia

 (foto:Tumblr)
(foto:Tumblr)

Alcune relazioni ci insegnano come lasciarsi andare.

Le relazioni difficili per esempio ti insegnano a lottare per la felicità.

Devi lasciare andare il passato se vuoi trovare il vero amore e coltivare un rapporto sincero.

Non sfiduciarti ogni volta che una storia finisce, ma sviluppa una nuova visione del mondo per migliorarti.

Questione di karma.

La felicità è dietro l’angolo.