diredonna network
logo
Stai leggendo: 8 Cose Che Ho Imparato Dopo Aver Letto “50 Sfumature Di Grigio”

8 Cose Che Ho Imparato Dopo Aver Letto "50 Sfumature Di Grigio"

"50 sfumature di grigio" è solo un "porno per casalinghe" o qualcosa in più? Scopritelo in questo articolo!
(Foto Web)
(Foto: Web)

Non sono un’appassionata di bestseller, lo ammetto.

Un po’ per colpa della mia laurea in Editoria, un po’ per un lieve snobismo intellettuale di cui cado vittima di tanto in tanto, di solito prediligo i grandi classici e i mattoni contemporanei, quelli che arrivata all’ultima pagina mi spingono a chiedermi: ma chi me lo ha fatto fare?

Con 50 Sfumature di grigio, però, è stato diverso.

Non posso dire di essere stata tra le apripista della Grey-mania né di tenerlo ancora sul comodino.

Ma, dopo due anni di pressioni da parte delle amiche, centinaia di teorie e opinioni lette, dopo aver preso parte al toto-Grey – solo per compiacere la mia vista con le foto dei candidati – alla fine ho ceduto e l’ho letto.

Ho letto “50 Sfumature di grigio” la scorsa estate, sotto l’ombrellone.

E più andavo avanti con le pagine, più mi rendevo conto che ero circondata da donne in costume da bagno che stavano leggendo il mio stesso libro, o gli altri capitoli della saga della James.

Che circostanza curiosa! Mi chiedevo se anche loro come me, erano delle lettrici dell’ultima ora, o avevano deciso di rileggerlo sentendosi orfane di Grey, o per prepararsi all’arrivo del film.

Tra le vere appassionate di 5o Sfumature di grigio è molto in voga una teoria: per cogliere il vero significato e l’essenza è fondamentale che il libro venga letto almeno due volte.

Perché? Il motivo è semplicissimo.

Generalmente la prima lettura è quella più superficiale, la trama scorre velocemente, e la nostra attenzione – inevitabilmente – tende ad essere catturata dai momenti in cui l’erotismo fa da padrone.

Solo leggerlo una seconda volta, quindi, può regalarci una comprensione più profonda, aldilà del bondage, delle sculacciate, ecc…

Non credo che rileggerò a breve “50 Sfumature di grigio”, ha provato a sedurmi, ma io l’ho abbandonato.

Devo ammettere però, che già la prima lettura lascia spazio a riflessioni interessanti sull’universo femminile erotico e sentimentale.

Sarebbe sciocco ridurre alla semplice etichetta di “porno per casalinghe” un libro che ha conquistato migliaia di donne in tutto il mondo.

Ecco cosa ho imparato da “50 sfumature di grigio”:

1. Le Fantasie Kinky delle donne

(Foto: Web)
(Foto Web)

Le fantasie erotiche delle donne spesso vengono sottovalutate.

A “50 Sfumature di grigio” spetta il merito di aver sdoganato l’universo erotico più bizzarro creato dall’immaginario collettivo delle donne di tutte l’età.

Gli altissimi record di vendite ottenuti dai romanzi della James è la dimostrazione che anche le donne “vogliono farlo strano”.

Vi sembra un caso che dopo la sua pubblicazione la diffusione dei giocattoli erotici kinky sia aumentata in maniera netta?

2. Le donne non amano raccontare le donne

(Foto Web)
(Foto: Web)

La James ha dichiarato che “50 Sfumature di Grigio” è una sorta di sublimazione delle sue fantasie erotiche.

Potrebbe essere questo il motivo per cui Mr Grey risulta il vero indiscusso protagonista del romanzo, con una personalità descritta e delineata nei minimi dettagli, mentre la goffa Anastacia viene lasciata un po’ sullo sfondo.

Mi spiego meglio. A mio avviso la protagonista femminile poteva essere arricchita di sfumature e spiccare maggiormente tra le pagine del romanzo.

Signora James, potevi fare di meglio! Sei una donna anche tu!

3. L’erotismo negli oggetti comuni

(Foto Web)
(Foto: Web)

Le cravatte di Mr Grey hanno tutto il potenziale per diventare dei veri e propri feticci.

Le donne sono decisamente attratte dagli uomini ben vestiti e un look impeccabile contribuisce a scatenare gli ormoni di qualsiasi fanciulla.

Ma cravatta e cintura, come ci insegna il romanzo, possono diventare degli interessanti giocattoli erotici last-minute.

Questa sì che un’ottima ispirazione.

4. Il Mito del Bello e Str..

(Foto Web)
(Foto: Web)

Pensandoci bene “50 Sfumature di Grigio” non poteva non diventare un bestseller.

Perché? Racconta di una ragazza comune innamorata di uno bello, ricco e str… all’ennesima potenza!

Quale donna potrebbe non cedergli?

Diciamo che queste prerogative del personaggio maschile vengono estremizzate nel libro, ma non possiamo che cedere a questa triste realtà: Grey è solo la sublimazione del tipo che ci ha spezzato il cuore e forse continua a farlo.

5. Scialbe è bello

(Foto Web)
(Foto: Web)

Ma che cosa ha di speciale Anastacia? Davvero poco o nulla.

La classica situazione che ci dà ai nervi.

Come può un uomo così desiderabile stare con una tipa così insipida e priva di spina dorsale?

Care le mie ragazze, rassegnatevi.

Il fascino delle donne goffe ci risulta incomprensibile, ma è dannatamente reale.

6. I libri sono sempre più belli dei film

(Foto: Web)

Lo so, lo so. Il film uscirà a Febbraio e non posso sapere se sarà all’altezza delle aspettative.

Però resto sempre convinta che i libri siano in grado di stimolare la nostra fantasia molto di più di qualsiasi pellicola cinematografica.

Facciamo un esempio pratico. Dalle prime pagine del libro io sono riuscita a dare un volto a Mr Grey.

E il mio Mr Grey aveva le sembianze di Ian Somerhalder, il Damon di The Vampire Diares. Moro, occhi di ghiaccio, bello e maledetto.

Lui nel mio cuore sarà sempre Mr Grey. Inutile dirvi che sono rimasta u po’ delusa quando ho scoperto il volto dell’attore che reciterà nel film tratto dal libro della James.

7. Il principe azzurro non muore mai

(Foto: Web)

Ok, Mr Grey è decisamente possessivo, sadico, e tormentato. Come dicevamo prima è il classico bello e strXXX.

Di fatto è un principe azzurro, non il classico principe azzurro. Ma l’uomo con cui moltissime donne vorrebbero condividere la loro vita.

Grey non abbandona Anastacia, non la usa solo per il sesso, anzi.

A dirla tutta, questa versione erotomane del principe azzurro non mi dispiace affatto!

8. Non è un porno per casalinghe

(Foto Web)
(Foto: Web)

Perchè “50 Sfumature di Grigio” non parla di sesso, ma di amore.

Ed è questa la chiave di volta, questo rende speciale il libro.

Le scene di sesso abbondano, a volte tendono ad essere lunghe e noiose, ma sono solo il contorno.

Il centro della storia è pur sempre una relazione sentimentale.

Lo sbaglio è credere che le donne non capiscano l’importanza che il sesso ha nella vita di coppia.