diredonna network
logo
Stai leggendo: “Lo amo ma non riesco ad arrivare all’orgasmo”
Invia la tua richiesta a tema psicologia, sessuologia, rapporti di coppia.
Domanda all'esperto

"Lo amo ma non riesco ad arrivare all'orgasmo"

Buongiorno la mia domanda è simile a quella di un’altra ragazza… sto insieme al mio compagno da 3 anni circa abbiamo un’intesa abbastanza buona ma quando facciamo sesso non provo l’orgasmo da penetrazione e faccio davvero molta fatica anche con quello clitorideo anche se da sola non ho mai avuto problemi di sorta lui è adorabile e fa davvero di tutto per portarmi all’orgasmo… non capisco se sia una cosa fisica o mentale grazie per un eventuale risposta

Domanda di Utente anonimo

La risposta dell'esperto

Carissima,
i miei consigli non possono essere diversi da quelli che ho dato all’altra ragazza ma aggiungo alcune informazioni importanti per te.
Quante informazioni hai sull’orgasmo? Aumentarne la conoscenza è sempre una buona idea: internet è piena di articoli interessanti ed anche le esperienze che puoi condividere con le tue amiche sono importanti.

Su Roba da donna puoi trovare molto materiale sull’argomento, come per esempio:

Questo approfondimento ha l’obiettivo principale di SFATARE I MITI… quando parli cioè di orgasmo da penetrazione, cosa intendi? Perché spesso si crede, erroneamente, che esistano due tipi di orgasmo femminile. In realtà l’orgasmo è prodotto sempre dal clitoride, cambia soltanto la modalità con cui viene provocato.

All’orgasmo clitorideo ci si arriva attraverso la stimolazione diretta del clitoride, l’orgasmo chiamato “vaginale” invece è dovuto alla stimolazione delle radici del clitoride, collocate nella parte anteriore della vagina. Quest’ultima non è così particolarmente erogena come si crede….

Un ulteriore consiglio è quello di lavorare sul tuo stato d’animo. Affronta il rapporto sessuale come un momento intimo, di fusione profonda, in cui l’unico obiettivo è stare bene. È il concentrarsi ossessivamente sull’orgasmo che rende difficoltoso il raggiungerlo.

Quindi rilassati e fai attenzione alle tue sensazioni corporee!

Poi cerca di aumentare la complicità, l’intimità e la conoscenza reciproca con il tuo partner: confidatevi cosa vi piace, cosa vi eccita, come vorreste esser toccati, raccontatevi le vostre fantasie.

L’obiettivo del rapporto sessuale deve essere l’unione profonda più che l’orgasmo, anche perché più lo cerchi e più non riesci. È matematico!
Questa tua difficoltà non ha base organica perché comunque raggiungi l’orgasmo quindi è necessario che ti impegni per creare un clima rilassato e complice, una condizione indispensabile per agevolare l’attività sessuale !

Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...

Risponde Dottoressa Cristina Colantuono

Psicologa Psicoterapeuta

Domanda all'esperto

Esperta in Psicologia Giuridica, si occupa di terapie individuali e familiari e offre supporto sulle seguenti tematiche: relazioni di coppia, sessualità, affidamento, divorzio, mobbing, abuso sessuale, disagi psicologici (ansia, depressione, etc..), genitorialità e infanzia.

Pagina Facebook Dott.ssa Cristina Colantuono – Psicologa Psicoterapeuta

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento

Consulta le risposte della Dottoressa Cristina Colantuono e degli altri esperti su: