diredonna network
logo
Stai leggendo: 8 consigli per un flirt perfetto

8 consigli per un flirt perfetto

Che siate in una relazione solida o vogliate solo divertirvi senza impegno, adottare la tattica di flirt giusta è essenziale per catturare l'attenzione. Come? Ecco 8 consigli per un perfetto gioco di corteggiamento e seduzione!
flirt

Meglio dimostrarsi timide e impacciate, o delle donne sicure di sé e con la piena padronanza della situazione? Sfoggiare un look accattivante e sexy, oppure non svelare troppo e lasciare quell’alone di mistero che pensiamo possa incuriosire gli uomini? L’annoso dilemma del flirt, ovvero come giocare e stuzzicare l’altra persona per attirarla a noi, anche senza una evidente e seria volontà di costruire una relazione impegnata, si risolve proprio lì, nel modo in cui impostarlo, per non risultare banali, scontati, ma neppure eccessivi, con il rischio di intimorire chi ci sta di fronte.

Del resto, come abbiamo accennato, la parola presa in prestito dall’inglese, ma entrata a pieno diritto nel linguaggio comune universale, flirt, indica proprio una relazione basata su un corteggiamento leggero, superficiale, effimero, che però non necessariamente sottintende a una reale volontà di impegnarsi in qualcosa di concreto o serio; spesso è motivato da una semplice questione di attrazione sessuale, altre volte l’atteggiamento “flirtereccio” appartiene anche a persone felicemente innamorate, che però non vogliono rinunciare al piacere di intrattenere giochi di sguardi o di sentirsi apprezzate o “desiderate” da altre persone, o semplicemente trovano naturale comportarsi in un modo che, agli occhi degli altri, può risultare come un tentativo di flirtare.

La stessa etimologia della parola flirt, del resto, è associata all’idea della mancanza di serietà e di concretezza dell’intenzione, sia nella versione che la vorrebbe una contrazione dei termini flit (svolazzare) e flick (buffetto), onomatopee inglesi, che in quella che, invece, sostiene sia una contrazione del francese conter fleurette, inteso come l’atto di staccare i petali di un fiore in un momento di seduzione.

Quale che sia il suo reale significato, flirtare è indubbiamente divertente, piacevole e aumenta l’autostima, ed è un elemento che non dovrebbe mai mancare, neppure nelle coppie consolidate che però hanno bisogno di spezzare la routine quotidiana!

Già, ma ora torniamo alla domanda principale: come deve essere il flirt perfetto?
Secondo lo studio condotto dall’Università del Kansas, riportato dal Secolo XIX, ci sono cinque modalità diverse di flirtare: esisterebbe infatti lo stile tradizionale, quello fisico, sincero, giocoso e gentile; il 25% degli approcci rientra nella categoria “giocosa”, mentre il 30% preferisce attrarre in maniera “sincera”.
Noi abbiamo 8 consigli davvero utili per riuscire a essere sottilmente seduttive, e risultare attraenti e interessanti, senza esagerare.

1. Il flirt è questione di… testa

Non parliamo solo di quello che una persona ha da dire, anche se effettivamente i pensieri e i modi di esprimersi sono fortissime attrattive in grado di affascinare una persona, al di là del mero aspetto fisico. Secondo i ricercatori dell’Università australiana di Newcastle, come riportato sul Secolo, le donne risultano più affascinanti quando inclinano la testa in avanti, in modo da guardare sempre leggermente verso l’alto, mentre per gli uomini vale l’esatto contrario: più attraenti e maschili con la testa all’indietro.

2. Red power

flirt
Fonte: web

Un provocante rossetto rosso sulle labbra o un vestito scarlatto attraggono fortemente chi ci sta di fronte; in questo modo le donne risultano più seducibili, sessualmente aperte, ma anche di potere e ispirano fiducia. Naturalmente, il segreto è non esagerare! E, soprattutto, ricordare di vestirsi per piacere in primis a se stesse, a nessun altro.

3. Toccata e fuga

Il gioco del flirt perfetto si basa moltissimo sullo sfiorarsi, l’accarezzarsi appena, o sul sussurrarsi qualcosa all’orecchio. Far sentire all’altra persona il profumo della pelle, il nostro contatto, è indubbiamente un fortissimo afrodisiaco. Passare appena due dita, in maniera fuggevole, sulla schiena o sulle spalle di chi ci sta davanti, attirerà senz’altro la sua attenzione.

4. Occhi negli occhi

flirt
Fonte: web

Molti specialisti, secondo il Secolo, hanno dimostrato che “uno sguardo ininterrotto reciproco per due minuti con un estraneo” comporta “un aumento dei sentimenti di amore appassionato”. Il vero trucco, però, è sapere quando distoglierlo al momento giusto, per aumentare la curiosità nel nostro interlocutore.

5. Ironia

Avere un ottimo senso dell’umorismo aiuta a sdrammatizzare eventuali imbarazzi o insicurezze, a rompere il ghiaccio risultando incredibilmente affascinanti. Gli uomini adorano le donne con la battuta di spirito sempre pronta, purché ovviamente non diventi l’unica cosa della serata o ecceda nel volgare. Ridere insieme libera endorfine e rivela se c’è compatibilità fra di voi. Anche il sorriso, naturalmente, è importantissimo: una persona solare, che non si lamenta e non piange addosso, ispira immediata simpatia nell’interlocutore.

6. Il mistero non è mai sbagliato

flirt
Fonte: web

Resistete alla tentazione di volere (e rivelare) tutto e subito, ma lanciatevi in arditi e intelligenti giochi di sguardi, addirittura azzardando uno sguardo la coda dell’occhio, con il corpo mezzo girato.

7. L’indifferenza ammiccante

In amor vince chi fugge, recita un famoso detto… beh, col flirt vale più o meno lo stesso, anche se in questo caso si tratta più che altro di far “casualmente” succedere qualcosa che possa attirare la persona che abbiamo di fronte; insomma, lasciate cadere qualcosa per terra, che la spallina del vestito scenda o che l’orlo della gonna salga, il tutto, naturalmente, facendo finta di sperare di non essere viste…

8. È così bello essere timide!

flirt
Fonte: web

A parte il fatto che le persone soggette a imbarazzarsi sono sicuramente adorabili, per aggirare l’ostacolo timidezza ci sono piccoli stratagemmi utili, in primis far parlare lui, facendogli delle domande, ovviamente originali e che vadano al di là del classico “Cosa ti piace?”; puntate piuttosto a fargli dei complimenti velati, ad esempio dicendogli “In che palestra vai? No perché ti vedo molto in forma”, in moda da scacciare il nervosismo, e far comprendere al vostro partner di avere un reale interesse nei suoi confronti.