diredonna network
logo
Stai leggendo: Il Preservativo del Futuro: No Lattice e con Viagra

I migliori orgasmi? Ecco la mappa di chi "viene" di più (e meglio)

Il manuale del sesso senza inibizioni per donne musulmane

I segnali per riconoscere un uomo con la sindrome di Peter Pan

Fidget Spinner: i ragazzini lo usano (anche) come sex toy

Sesso sadomaso, perché attrae tanto e come si passa dalla teoria alla pratica

Sei vegano? Ecco come fare sesso vegano!

Sesso Tantrico: come prolungare l'orgasmo e il piacere in 4 mosse

Perché gli uomini con i capelli rossi sono i donatori di sperma più ricercati

"Sono stanca, lui non mi aiuta né in casa né con le gemelle: me ne vado?"

"Perché quando voglio qualcuno ogni volta va male?"

Il Preservativo del Futuro: No Lattice e con Viagra

Innovazione nel mondo dei condom: un nuovo preservativo, senza lattice e con un po' di viagra, migliora le prestazioni maschili, donando più serenità. Bill Gates finanzierà il progetto?
(foto: Web)
(foto: Web)

In principio fu Bill Gates che aveva riservato un finanziamento per favorire una nuova generazione di profilattici.
I ricercatori australiani dell’University of Wollongong hanno creato realmente un nuovo modello di preservativo, pensato per una svolta al piacere maschile.
Il lattice sarà sostituito dall’idrogel, un gel sterile e trasparente, molto sottile.
Inoltre, all’interno del profilattico ci sarà una dose di viagra.
L’autore dello studio, Robert Gorkin, ha voluto spiegare il suo progetto assicurando che questa nuova tipologia di condom renderà impazienti le persone di indossarlo.

“Il nostro obiettivo principale era quello di trovare un materiale che potesse sostituire il lattice, ma non eravamo sicuri che l’idrogel fosse la scelta giusta”

E invece questa sostanza si è rivelata un ingrediente perfetto per una serie di vantaggi: biodegradabile, lubrificato e con una piccola dose di viagra.
Molto sottile ma anche estremamente difficile da rompere.

Bill Gates premierà questa scoperta?
Da sempre, il fondatore della Microsoft è convinto che un’innovazione possa incidere riducendo le gravidanze indesiderate e l’HIV.