diredonna network
logo
Stai leggendo: Fine di una Relazione? Ecco le Domande da Non Farsi per Evitare di Impazzire

Bisessualità: il non-capriccio di chi non "sceglie" di essere gay o etero

"Perché è freddo e distante durante i rapporti sessuali?"

"Non so se vuole una relazione oppure se mi usa come passatempo"

Chi sono gli uomini che amano le donne transgender

"Litighiamo sempre perché preferisce la PlayStation a me"

"Il mio fidanzato vive a Londra e quando deve ripartite diventa nervoso e geloso"

"Vorrei sposarmi e avere un figlio ma lui non vuole"

Storia del perizoma, come nacque per l'uomo e divenne capo femminile

Clitorissima: "Vi presento 'la' clitoride. Perché dobbiamo parlarne alle bambine"

4 cose che non sai sull'imene (compresi i miti da sfatare)

Fine di una Relazione? Ecco le Domande da Non Farsi per Evitare di Impazzire

Quando finisce un amore, alcune donne sono capaci di assillarsi con domande che finiscono per farle impazzire. Ecco le domande da evitare!
Fonte: web
Fonte: web

Una delle tendenze femminili più deleterie per la psiche è quella di analizzare sin nei dettagli più impercettibili tutto quello che capita sotto tiro: dallo studio meticoloso per fabbricare un outfit degno di nota per un’occasione speciale alla lettura ossessiva di una ricetta di un dolce ipercalorico per non perdersi nemmeno un passaggio sino a cose più impegnate, come fare maratone di episodi di serie televisive per trovare indizi su come finirà la serie, o a cose davvero più impegnate, come rimuginare sulla fine di un amore.

Mai azione è più portatrice di viaggi mentali autodistruttivi di questa: domandarsi in modo ossessivo perché una relazione è giunta al capolinea può gettare in uno stato di paranoia che può causare, nell’ordine, occhiaie bluastre da notti insonni, pallore spettrale causato dalla reclusione in casa, lacrima facile da film sentimentale di quarta categoria e una tristezza che non giova.

Certo, interrogarsi perché un amore si è concluso è lecito e anche giusto, perché fare autocritica è utile, ma esagerare auto-flagellandosi (o quasi) non porta da nessuna parte e anzi non è un aiuto per ripartire; alcune storie d’amore sono passeggere, è vero, ma solo perché la persona con cui passare l’intera vita non è ancora arrivata e, per trovarla, bisogna cercare e senza dubbio non starsene in casa a piangersi addosso e impazzire.

Ecco quindi le domande che una donna che non vuole impazzire dopo la fine di una storia non deve porsi:

1. Ma è colpa mia?

Fonte: web
Fonte: web

Questa è una domanda capace di trascinare una donna in un vortice confuso di ricordi e situazioni spiacevoli che ha vissuto, alla ricerca di chi è stata la colpa, che finirà inesorabilmente per ricadere su di lei.

Ma la colpa in queste situazioni è sempre di tutti e due, per cui risparmiate pile di pacchetti di fazzoletti, evitate di rievocare quando avete litigato perché eravate troppo bacchettone, troppo pigre, troppo noiose o troppo qualsiasi cosa e convincetevi che non è dipeso da voi.

2. Ma se fossi stata più…

Fonte: web
Fonte: web

Più simpatica, più bella, più sportiva, più elegante, più intelligente, più divertente, più spericolata, più magra, più alta, più sorridente, più disponibile, più organizzata, più ironica, più furba, più ordinata, più assennata… volete davvero continuare la lista dei più?

Stare insieme a qualcuno non vuol dire stravolgere del tutto se stessi: nessuno è perfetto, né voi né lui.

3. Ma sta uscendo con qualcuna?

Fonte: web
Fonte: web

Bene, buon per lui. Se lui ha trovato una nuova persona da frequentare quello che dovete fare è alzare le spalle e farvene una ragione. Anzi, forse dovrete seguire il suo esempio e smetterla di stalkerare il suo profilo Facebook.

Chiudete il computer e incontrate le persone… un nuovo amore potrebbe essere più vicino di quello che pensate!

4. E se fosse stata la mia ultima possibilità?

Fonte: web
Fonte: web

Come siete apocalittiche. A che vi serve pensare che fosse la vostra ultima occasione? Vi piace farvi del male?

La vita non è mai fatti di ultime possibilità, ma di nuove occasioni: riprendetevi dalla vostra storia finita pensando a questo.