diredonna network
logo
Stai leggendo: Matrimonio in crisi: dopo quanti anni si tradisce?

Matrimonio in crisi: dopo quanti anni si tradisce?

Quali sono le statistiche per quanto riguarda matrimonio e infedeltà? Perché si tradisce, dopo quanti anni si inizia e in che circostanze?
tradimenti matrimonio
Fonte: web

Quando si parla di matrimonio traballante si menziona spesso la famosa “crisi del settimo anno“. Si dice infatti che dopo i sette anni di matrimonio la relazione inizi ad essere meno stabile, ma è solo una leggenda metropolitana o c’è un filo di verità? I sette anni per prima cosa devono essere raggiunti, le coppie fanno sempre più fatica a rimanere assieme e i divorzi e le separazioni sono ormai normalità anche dopo pochi anni di matrimonio.

1. Perché si tradisce?

tradimento matrimonio
Fonte: web

The Journal of Sex Research prima di chiedersi dopo quanti anni si tradisce ci spiega cosa portano un uomo o una donna sposata a tradire. Per prima cosa dev’esserci l’opportunità: fare conoscenza con una persona molto attraente, gli studi hanno dimostrato che nella maggior parte dei casi non è la persona sposata a cercare il tradimento ma fare conoscenza con una persona molto attraente sia fisicamente che mentalmente è un fattore che porta la persona impegnata a voler tradire.

I motivi che invece favoriscono il tradimento sono il carattere personale di una persona e lo stato della relazione. Spesso chi tradisce non è in una relazione felice o non si sente soddisfatto. Nelle coppie che tradiscono manca la comunicazione. Tra i motivi più diffusi di tradimento troviamo anche problemi irrisolti, un matrimonio senza sesso, non sentirsi apprezzati dal partner, conflitti troppo grandi con il partner, problemi di carriera, la voglia di passione, noia. Purtroppo però ci sono anche persone sposate a cui semplicemente le conseguenze non importano, non gli importa di ferire l’altro e mancano di empatia. Oppure ci sono persone che usano il tradimento come un modo “semplice” di concludere il matrimonio.

Esistono anche fattori che bloccano il tradimento, come la moralità e l’ansia. Molte persone nel momento in cui hanno la possibilità di tradire temono di rimanere da sole e di perdere il partner. Tra i fattori che frenano il tradimento anche l’effetto che esso può avere su chi circonda la persona interessata, moglie o marito, parenti e ipotetici figli.
Tra i fattori principali troviamo anche sesso, religione e durata del matrimonio. Dallo studio di The Journal of Sex Research è risultato che un’ipotetica persona di sesso femminile, religiosa e sposata da poco non tradirebbe quasi mai, nemmeno se avesse la possibilità di farlo.

2. Dopo quanto tempo si tradisce?

tradimento matrimonio
Fonte: web

StatisticBrain ha pubblicato le statistiche riguardo i tradimenti nel 2016:

  • In un matrimonio su tre uno dei due partner ammette di aver tradito
  • il 22% degli uomini ha tradito il partner
  • il 14% delle donne ha tradito il partner
  • il 36% tra uomini e donne ha tradito con un collega di lavoro
  • le persone che hanno tradito una volta hanno il 350% di probabilità di rifarlo
  • i tradimenti avvengono circa dopo due anni di matrimonio
  • il 35% delle persone ha tradito durante un viaggio di lavoro
  • il 14% delle persone ha tradito per vendicarsi del compagno o della compagna

Secondo queste statistiche quindi pare che i tradimenti avvengano soprattutto attorno ai due anni di matrimonio. Anche la crisi del settimo anno menzionata precedentemente però è molto più reale di quanto si pensi. La maggior parte delle donne infatti sembra tradire tra i sei e i dieci anni di matrimonio, anche per questo è molto alto il numero di coppie che divorziano dopo sette anni. Gli uomini invece o tradiscono dopo due/tre anni di matrimonio oppure dopo dieci/undici. Infatti molte coppie divorziano anche dopo più di dieci anni di matrimonio.

Non esiste quindi una scadenza precisa entro cui si tradisce, si va dai due anni, ai sette fino ai dieci.