diredonna network
logo
Stai leggendo: Perché alcune donne mettono il Vicks VapoRub nella vagina (ed è una pessima idea)

Perché alcune donne mettono il Vicks VapoRub nella vagina (ed è una pessima idea)

Di tanto in tanto si diffondono strane credenze. Come il fatto che lo spray nasale faccia profumare la vagina. E invece no: è anche molto pericoloso.

La nostra vagina è una parte del corpo molto delicata. Oggetto a ogni piè sospinto di leggende metropolitane tra le più varie, il nostro organo sessuale potrebbe “accogliere” qualunque cosa, se solo fossimo state a sentire tutti i luoghi comuni in merito. Sicuramente, in questo periodo, però si sta diffondendo una falsa credenza particolarmente pericolosa, come racconta Allure (mutuando una serie di messaggi e post di blog rimbalzati dapprima su The Sun e Daily Mail): applicare l’ungente balsamico (si parla nello specifico di Vicks VapoRub, ma è un dettaglio) nella vagina allevierebbe i pruriti e darebbe un buon odore o comunque manderebbe i cattivi odori. Facciamo un passo indietro anche perché la questione è abbastanza inquietante così.

Diciamo che potremmo partire da una lista di cose che possono tranquillamente fare il loro ingresso nella nostra vagina. L’organo sessuale maschile o altre parti del corpo che servano a dare piacere senza fare male (dita, lingua, ecc), poi ci sono ovviamente i sex toy. Non dobbiamo dimenticare gli assorbenti interni, fondamentali in quei giorni del mese. Poi ci sono gli anticoncezionali interni e tutte quelle strumentazioni che solo il ginecologo potrebbe infilare nel nostro organo, compresa quella specie di cotton fioc del pap test. Ecco: questa tipologia di balsamo non è assolutamente contemplata.

Per chi non lo conoscesse, si tratta di presidio medico che allevia i sintomi di raffreddore e influenza. Un vero toccasana che cavalca le generazioni in tema di decongestione delle vie aeree. Ma difficilmente il suo inventore avrebbe mai immaginato che qualche donna avrebbe ritenuto giusto decongestionare ben altre vie con questo prodotto. Che è profumato, e fresco anche: per questo molte donne ritengono che possa profumare la vagina e alleviare il prurito. Ma non va proprio così.

Innanzi tutto, se la vostra vagina ha uno strano odore, quanto meno insolito, se non proprio cattivo, dovreste rivolgervi a un medico. Quando quest’organo puzza è qualcosa di inequivocabile e può essere il sintomo di qualcosa di pericoloso. Anche il prurito intimo non è davvero un buon segno. Potrebbe esserci un’infezione. Aggiungere del balsamo all’infezione potrebbe solo peggiorare le cose.

Anche se in quel momento le donne sentono che lo spray nasale aiuti un po’ – spiega la ginecologa e professoressa associata del Dipartimento di Ostetricia e Ginecologia alla New York University Langone Health, Taraneh Shirazian – ha il potenziale per causare una proliferazione dei batteri cattivi, che può poi degenerare un’esistenze infezione, facendola durare più a lungo, o portando con sé un’altra infezione. […] La vagina non è uno spazio pulito.

In pratica, la studiosa spiega come in effetti, un trattamento del genere può degenerare nel migliore dei casi in una vaginosi. La vagina presenta comunque una flora batterica – è la ragione per cui non dovremmo lavarci continuamente, per non abbatterla, e comunque non dovremmo farlo con detergenti troppo aggressivi. Per questa ragione è un organo “autopulente”. Se qualcuno ci fa notare che la nostra vagina ha un cattivo odore – che noi non notiamo, ma solo perché non c’è nulla fuori dal normale – per umiliarci sessualmente, possiamo pure comunicare a questa persona che dovrà quindi farne a meno e agire di conseguenza. Come dice la dottoressa, nessuna di noi profuma di rose là sotto. Se il cattivo odore c’è ed è reale, si va invece dal ginecologo.

Nel malaugurato caso che qualcuna tra voi abbia usato l’unguento balsamico in vagina e non si stesse sentendo troppo bene, la ginecologa consiglia di sciacquare la parte interessata con abbondante acqua e magari con un detergente inodore e non aggressivo. Già che che ci siete, mettete al bando dalla mensola del vostro bidet qualsiasi sapone aggressivo che possa alterare il pH della pelle. La vostra vagina ringrazierà.