diredonna network
logo
Stai leggendo: Relazione a distanza: modi per sopravvivere e farla funzionare

Relazione a distanza: modi per sopravvivere e farla funzionare

Una relazione a distanza si basa su quello su cui si basano esattamente tutti gli altri tipi di relazione: l'impegno. Ecco qualche consiglio per portarla avanti (sempre che si creda davvero nel proprio rapporto).
Relazione a distanza
Fonte: Pixabay

«Gli amori a distanza non funzionano». «Vedrai che vi lascerete al primo segno di solitudine». «Si troverà qualcun altro». «Una relazione a distanza non finisce mai bene». Quante volte ce lo siamo sentite dire da amiche o conoscenti? Ma è tutto vero? C’è da dire che per mantenere una relazione a distanza occorre qualcosa che occorre in ogni rapporto di coppia che funzioni: l’impegno. Solo che quando si è lontani ne occorre molto, ma molto di più. Non potersi toccare, non poter sentire il profumo dell’altro, sentire la mancanza dei baci, degli abbracci, delle carezze, può essere davvero deleterio per la propria storia. Ma non bisogna darsi per vinte: se si crede davvero nell’altra persona, ce la si può fare.

Relazione a distanza, cosa dice la psicologia?

Relazione a distanza
Fonte: Pixabay

La psicologia non è sfavorevole aprioristicamente alla relazione a distanza, ma la connette con un concetto che si chiama «distanza psicologica affettiva». Questo concetto è negativo e non è indice, necessariamente, di una lontananza fisica: possono andare più d’accordo ed essere maggiormente affini due persone che vivono, amandosi, a centinaia di chilometri di distanza, mentre due persone che convivono possono essere diventate estranee l’una per l’altra. C’è però da dire che non tutti i rapporti a distanza sembrano evolversi e, se lo fanno, non è detto che tutto vada a buon fine. Ma ci spieghiamo meglio.

Sono tantissime le persone oggi che sperimentano una relazione a distanza. Questo capita da un lato per esigenze lavorative, dall’altro perché nuovi mezzi di comunicazione – come le app per il dating e i social network – ci permettono di conoscere persone interessanti che vivono in altri punti dello Stivale o anche all’estero.

La storia d’amore va avanti anche degli anni e, a parte alcuni periodi, delle vere e proprie lune di miele, può non approdare a nulla. Tanto più che l’avvicinamento – magari addirittura attraverso la convivenza – porta chi ha vissuto la relazione a distanza a maturare la decisione che no, questa storia oggi vicina non fa al caso proprio. Per cui la psicologia è anche abbastanza dura su questo punto: la relazione a distanza è l’emblema dei nostri tempi improntati sull’individualismo, in cui la libertà personale è più forte dell’amore.

Come mantenere una relazione a distanza?

mantenere una relazione a distanza
Fonte: Pixabay

Dicevamo: l’impegno è fondamentale per mantenere una relazione a distanza. C’è bisogno intanto di vedersi quando è possibile. Un segno di impegno è programmare le ferie in funzione dell’altro, ma non è detto che si debba fare sempre: bisogna ricordare che si è due persone diverse e si potrebbero avere esigenze e aspirazioni diverse, quindi non si deve gestire la propria intera vita per l’altro, ma cercare dei compromessi.

Le sorprese aiutano molto, anche quando sono un po’ piccanti. Quindi un arrivo a sorpresa, se per esempio si hanno le sue chiavi di casa, per organizzare un incontro d’amore last minute fa sempre piacere. Ma attenzione: niente escamotage per trovare le chiavi, o la sorpresa potremmo averla noi e potrebbe non essere piacevole. Certo, un eventuale tradimento è sempre meglio conoscerlo, ma trovarsi all’improvviso di fronte il proprio amato e la sua amante non si augura a nessuno. Ma questa parte rientra anche nel concetto di fiducia, del quale parleremo tra poco.

Il sesso è importante anche in una relazione a distanza. E anche se baci e carezze non si possono sostituire, è bene sapere che esistono dei sex toy che funzionano a distanza. Si tratta di una coppia di giocattoli, un vibratore e una sorta di fleshlight che però è collegata a un alimentatore. Quando uno dei due usa il sex toy, questo manda impulsi all’altro. E c’è la possibilità di ricevere una notifica via app, quando l’altro si accinge a divertirsi in modalità «solitaria».

Come gestire una relazione a distanza?

Relazione a distanza
Fonte: Pixabay

Per fortuna, i mezzi tecnologici ci avvicinano un po’ di più oggi, rispetto a ieri. Le tariffe telefoniche agevolate che agevolano il sesso telefonico, le chat, le videochiamate sono delle grandi amiche degli amori a distanza. Ma c’è sempre qualcosa in agguato in tutti i rapporti: la mancanza di fiducia. Anche in una relazione a distanza, bisogna avere fiducia, ma al tempo stesso prestare attenzione a eventuali segnali di stanchezza da parte del partner. A volte, ci si adagia nell’abitudine e si lascia andare una storia che potrebbe invece essere davvero importante.