Sesso anale: trasgressivo piacere o solo dolore?

  • Piacere e Desiderio

La nostra amica Laura ci ha scritto perché ha un po' di dubbi sul sesso anale...noi abbiamo un po' di risposte alla sua curiosità, ma voi siete libere di aggiungere commenti in base alla vostra esperienza!

Buongiorno ragazze scusate se vi disturbo ma ho un problema abbastanza strano da sottoporvi. Il mio ragazzo mi ha chiesto di avere un rapporto anale. Sinceramente non sono molto convinta e a dire la verità mi sembra una cosa alquanto degradante. Ho letto un po’ nella rete che molte ragazze  hanno provato a farlo e ad alcune è anche piaciuto. Lo so che potrei passare per una stramba e forse anche viziosa ma sto cercando di capire cosa sia meglio fare. Lo accontento o resto ferma sulle mie paure? Sapete darmi dei consigli su come poter eventualmente  provare? Ci sono dei rischi? Farà male? 

Ciao Laura, allora..Il sesso anale, anche se ancora oggi è visto come un tabù, in realtà può essere estremamente piacevole per la coppia se praticato nel modo corretto. Prima cosa da tenere in considerazione:“Tutto quello che si vede nei film porno altro che non è che una serie di cose da non fare con il partner.”

La prima volta che a mi è capitato di farlo non è stato il massimo. Anzitutto non ho usato nessun lubrificante, non l’avevo mai fatto e non sapevo cosa aspettarmi, e nemmeno il mio partner era un esperto in materia. Ma nonostante ciò, nel corso degli anni, ho perfezionato la mia tecnica rendendola il più piacevole possibile. Preparati perché sto per svelarti i miei segreti.

Scivoloso…è meglio! Come probabilmente il buon senso potrebbe suggerirti, usare una buona dose di lubrificante per un’incontro di questo tipo è essenziale (specialmente quello in silicone, che dura più a lungo e non si secca; da evitare invece la vasellina che tende ad appiccarsi). Se senti pizzicare, grattare o fastidio probabilmente significa che non ne stai usando abbastanza.

 Non siete pornostar! Il sesso anale non è una cosa da primo appuntamento, ma più una pratica che si fa quando conosci veramente bene il tuo partner. Tuttavia, se non ci arriva da solo, è bene ricordargli che non è una pornostar e che deve prendere le cose con calma, lentamente, specialmente se sei alla tua prima esperienza di questo tipo.

La posizione scelta è importante! Molte donne vogliono stare sopra così da controllare la velocità della penetrazione, altre vogliono stendersi sullo stomaco e altre ancora si fanno penetrare quando sdraiate di lato (posizione molto comoda). Mettiti a tuo agio, rilassati e usa molto lubrificante; il resto verrà da sè.

L’igiene prima di tutto! Usare un preservativo non è utile solo per prevenire la diffusione di malattie ma anche per ridurre la sua sensibilità (protraendo discretamente la sua durata) e per motivi prettamente igienici (per entrambi). Tu per esempio potresti trovare spiacevole che lui eiaculasse nel tuo retto e lui potrebbe voler evitare di avere a che fare con eventuali residui fecali.

Stereotipi: generalmente una coppia etero pensa al sesso anale come “uomo su donna”, ma potresti essere anche tu a praticarlo al tuo lui. Questo permetterebbe di comprendere come è e cosa si prova, permettendo ad entrambi di perfezionarsi di conseguenza. Il retto è pieno di terminazioni nervose, alcune delle quali stimolano il cervello a premiare la persona con sensazioni gradevoli quando sono stimolate. Per gli uomini, la prostata può essere una fonte di forte piacere. E per un pene invadente, il buco dell’ano può essere una sensazione nuova e molto forte da godersi.  Non serve per forza un giocattolo sessuale…puoi usare la lingua o le dita con un po’ di lubrificante!

Molte mie amiche sono preoccupate dall’idea di dover fare questo tipo di sesso (e, se lo chiedi a me, è quasi sempre colpa di un ex ragazzo pessimo!)…ti posso assicurare che se segui i consigli qui sopra non solo non proverai dolore, ma col tempo apprezzerai molto il sesso anale tanto da arrivare a farlo anche una volta al mese, mantenendo vivo l’interesse a letto! Poi tieni presente che lui può insistere quanto vuole ma la scelta rimane comunque la tua in quanto sei parte della coppia e come tu capisci le sue esigenze lui deve capire le tue, senza alcun obbligo.

Poi è semplice, se lo fa male o si prende troppe libertà…potrai sempre inibirgli (a vita) l’accesso al lato B!  :D

Commenta