diredonna network
logo
Stai leggendo: Sesso hard: come chiedere a lui 50 sfumature di grigio a letto

"Ho provato tutte le scene di sesso di Cinquanta Sfumature di Nero in un week-end"

6 cose che potrebbero farti impazzire a letto, ma di cui (forse) hai paura

Feticismo: Scoprirlo e Comprenderlo in Quattro Punti Fondamentali!

9 Preliminari Da Sperimentare Con Il Tuo Lui Sotto Le Lenzuola

Arrivano le Flirtmoji: le Emoticons Sexy per Flirtare con Lui

8 Cose Che Ho Imparato Dopo Aver Letto "50 Sfumature Di Grigio"

10 Situazioni "Home Edition" Ispirate A 50 Sfumature Di Grigio

Le 50 Esperienze HOT Da Provare Almeno Una Volta Nella Vita

La Top 5 Delle Fantasie Sessuali Degli Uomini

Scambio di coppia: rende i partner più soddisfatti

Sesso hard: come chiedere a lui 50 sfumature di grigio a letto

Abbiamo visto e letto "50 sfumature di grigio": alcune di noi lo amano, altre no. Ma a tutte è rimasto quel tarlo del sesso un po' più estremo e hard che, magari, vorremmo avere col nostro partner mentre lui si ostina sul missionario. La soluzione? Chiederglielo, senza paura e senza remore. In breve il nostro sesso rough sex, letteralmente sesso rude, diventerà fantastico!
Sesso estremo col nostro partner
Fonte: Web

Ammettiamolo: 50 sfumature di grigio piace a tutte. Non la trilogia, magari, e nemmeno il film: ma il concetto di un rough sex, ovvero di sesso più rude, estremo e hard col nostro partner, ha acceso le voglie di ciascuna di noi almeno una volta nella vita, e generalmente molte di più.

Lungi da noi l’intenzione di dar vita in questa sede a un trattato sull’universo BDSM: un mondo ampio e variegato, con molte più sfaccettature di quelle che potremmo pensare, che tuttavia ha i suoi estimatori e le sue peculiarità.

Qui parleremo “semplicemente” di sesso con il nostro partner. Le più fortunate di noi – vuoi la chimica, vuoi la confidenza, vuoi la capacità di condividere ogni pensiero nella coppia – sperimentano regolarmente ciò che in quel momento dà maggior piacere a entrambi.

Ma ci sono donne e ragazze che, pur volendo provare, almeno di quando in quando, sensazioni un poco più forti, si ritrovano nel letto un uomo avvezzo alla posizione del missionario o poco più.

Ecco, l’unico modo per far capire a questo tipo di uomo i nostri desideri è parlargliene, senza timore di rimanere deluse: è infatti raro che l’uomo disdegni sedute di sesso estremo. Solo, magari, non si esprime maggiormente in tal senso per paura che a noi non piaccia, o addirittura per timore di offenderci.

Certo, dire a lui Sii più estremo potrebbe non bastare: è un’affermazione generica, che lui potrebbe interpretare in decine di modi diversi, anche in quelli che proprio non ci piacciono.

Vediamo dunque come chiedere al nostro partner di essere un po più… rude!

1. Vuoi essere legata? Chiediglielo in questo modo, né più e né meno!

Sesso estremo: chiedergli di essere legata
Fonte: Web

Bisognerebbe farlo sempre, in una coppia: avere una conversazione pre sesso in cui si dichiarino espressamente i propri limiti e, al contrario, i propri desideri, anche i più remoti e apparentemente impronunciabili per paura di essere considerate amanti del sesso rude, estremo, violento o chissà che altro.

Se però questa conversazione non c’è stata, nulla vieta di confidare a lui durante il sesso di cosa avremmo voglia (anche perché qualche volta pure le più estreme tra noi non disdegnano un rapporto dolce e tranquillo, no?). Se domani sera avremo voglia di essere legate e prese per i capelli, per esempio, diciamoglielo, né più e né meno in questi termini, e se lui proprio non dovesse reagire… be’, prendiamo noi l’iniziativa.

La prossima volta facciamogli trovare un’apposita corda con le istruzioni per fare i nodi e rifiutiamoci di iniziare finché lui non avrà dato corso ai nostri ordini (non dimentichiamo una parola di sicurezza per uscire dal gioco, 50 sfumature docet).

All’inizio potrebbe risultare imbarazzante, ma non appena presa la mano senza dubbio vi divertirete entrambi, eccome. E via quella paranoia che il sesso hard non sia segno di amore!

Il che porta a un altro ragionamento a questo strettamente… legato!

2. Tenete tutto ciò di cui avete bisogno a portata di mano (anzi, di letto)

Sesso hard: tenere tutto a portata di mano (o di letto)
Fonte: Web

Ancora più imbarazzante dell’atto in sé – imbarazzo che comunque, dopo le richieste esplicite di rough sex e primi tentativi hard, diamo per superato – potrebbe essere quel momento in cui lui interrompe il rapporto sessuale, inizia a guardarsi attorno spaesato e chiede Amore, ma dove diavolo è il frustino?.

Se già è fastidioso interrompere un rapporto “normale” per qualsivoglia ragione, figuriamoci poi stopparci nel bel mezzo di una seduta di sesso estremo per metterci a girare come ossessi per casa alla ricerca dell’agognato frustino, della benda o di qualsiasi altra cosa.

Certo, in luogo della benda, nella foga del momento, potrebbero andar benissimo la cravatta o una t-shirt, ma se abbiamo il nostro armamentario da sesso hard facciamo in modo di tenercelo a portata di… letto.

3. Sesso hard, quali tra le molte opzioni scegliere?

Sesso rude, cosa scegliere?
Fonte: Web

In tema di sesso rude, o rough sex, sesso estremo e hard che dir si voglia, le posizioni e le manovre tra cui scegliere – spanking, bondage, frustino, benda… – sono decine e decine. Naturalmente, per scoprire quali siano le preferite dell’uno e dell’altra, l’unica soluzione è provarle un po’ tutte.

Per iniziare le nostre sedute di sesso rude, possiamo chiedere a lui di legarci i polsi sopra la testa per poi continuare con il sesso in stile missionario, oppure possiamo farci bendare (magari mentre continuiamo a essere legate) e lasciare che sia l’uomo a sorprenderci con le sue fantasie.

Le tirate di capelli sono quasi un must nel sesso da dietro, così come lo spanking, che per alcuni è anche un preliminare perfetto.

Insomma, proviamo, proviamo e proviamo fino a trovare il nostro stile di sesso hard. Da lì in poi tutto verrà naturale, anche immaginare nuove fantasie cui dar vita.

4. Safeword e simili: quando lui si spinge troppo in là…

Sesso rude: quando e come dire no
Fonte: Web

Una volta presa la giusta confidenza col sesso hard, può capitare che lui (ma potrebbe succedere lo stesso anche a noi) si lasci prendere un po’ la mano dalle pratiche di sesso estremo e hard, travalicando limiti e facendo cose che a noi non piacciono o comunque non ci mettono a nostro agio.

In questo caso non c’è altra alternativa se non dire, serenamente, No!. Non abbiate timore a esprimere chiaramente che quello che lui sta facendo in quel momento non vi va: gli fareste credere – e lui avrebbe ragione di pensarlo – che a voi vada bene, e continuerebbe a farlo anche nelle volte future, spingendosi magari ulteriormente oltre.

Potete comunicare il vostro disagio in maniera scherzosa – del tipo Ehi, fratello, cosa pensi di fare? – ma lasciando capire senz’ombra di dubbio che quella cosa, voi, proprio no. Perlomeno non ancora.

E se invece lui non si stesse impegnando abbastanza e non avesse ben capito cosa intendiamo per rough sex?

5. …e quando invece non sta spingendo abbastanza

Sesso rude: come dirgli che vogliamo di più
Fonte: Web

Specie se stiamo facendo sesso hard col nostro partner, può succedere che lui si preoccupi eccessivamente per noi, che abbia paura di farci male, che non voglia sembrarci troppo estremo…

Se quello che fa sta bene anche a noi, benissimo. Ma se vorremmo di più vale il discorso fatto nel punto 4.: comunicare. Sempre scherzosamente, perché no?, possiamo chiedergli, mentre ci sculaccia con eccessiva leggerezza, perché ci stia facendo il solletico, oppure possiamo fargli presente che il nostro sedere non è un uovo che a un colpo più forte si romperà.

Una volta che gliel’avremo chiesto, lui abbandonerà ogni remora e ci soddisferà nel migliore dei modi, garantito!

In ogni caso, ricordiamo che non c’è una regola precisa, né una guida per fare sesso rude con il nostro partner (o con un partner occasionale). E non c’è nemmeno un modo giusto o sbagliato: c’è il modo che piace – o non piace – a noi. Di certo non otterremo esattamente il tipo di sesso estremo che vogliamo, completo di sculacciate e benda, se non lo chiediamo espressamente (ricordandoci, specie coi partner occasionali, di chiarire perfettamente i nostri limiti).

Da lì in poi sarà tutto in discesa. Anzi, sarà un piacere.