diredonna network
logo
Stai leggendo: 7 Motivi Per Cui Gli Uomini Hanno Paura D’Amare

Bisessualità: il non-capriccio di chi non "sceglie" di essere gay o etero

"Perché è freddo e distante durante i rapporti sessuali?"

Chi sono gli uomini che amano le donne transgender

"Litighiamo sempre perché preferisce la PlayStation a me"

"Il mio fidanzato vive a Londra e quando deve ripartite diventa nervoso e geloso"

"Vorrei sposarmi e avere un figlio ma lui non vuole"

Clitorissima: "Vi presento 'la' clitoride. Perché dobbiamo parlarne alle bambine"

4 cose che non sai sull'imene (compresi i miti da sfatare)

Tease and Denial, pratica sessuale eccitante o tortura?

Si può tradire senza sesso?

7 Motivi Per Cui Gli Uomini Hanno Paura D'Amare

Non è una scusa (o almeno non sempre): la paura d'amare esiste eccome e può avere gli stessi sintomi dell'ansia. Riguarda ad esempio uomini che non riescono ad assumersi responsabilità, che hanno sofferto molto in passato o che non vogliono rischiare di mettersi a nudo con qualcuno...
foto: web
(Foto: Web)

Se il vostro lui vi dice che non vuole impegnarsi perché ha paura di amare, beh, potrebbe non essere una delle solite scuse degli uomini che vogliono chiudere una relazione.

Si chiama Philofobia ed è una reale paura di innamorarsi, che può colpire gli uomini, ma anche le donne.

Ricordate “Paura d’amare”, il celebre film degli anni Novanta con Al Pacino e Michelle Pfeiffer, o la commedia “Se scappi, ti sposo”, con Julia Roberts e Richard Gere?

La philofobia è una sorta di ansia che si genera quando ci si accorge di provare un forte sentimento nei confronti di qualcuno.

Se nella maggior parte dei casi porta ad una più o meno semplice fuga, a volte arriva a manifestarsi con tutti i sintomi più evidenti di uno stato ansioso, dalla tachicardia alla nausea, perfino agli attacchi di panico.

La cosa migliore, per chi ne è affetto, è riuscire a fidarsi del proprio partner, esprimere apertamente il proprio disagio, condividere ciò che si prova.

Nei casi più estremi si può cercare l’aiuto di uno psicologo o di uno psicoterapeuta.

Ma vediamo come riconoscere gli uomini che non stanno semplicemente usando la più banale delle scuse, ma sono affetti da un vero e proprio disagio, e cerchiamo di capirne il perché.

1. Paura di perdere il controllo

Foto: web
(Foto: Web)

È vero, anche Superman ha la sua Lois e Spiderman la sua Mary Jane, ma per alcuni uomini l’amore rappresenta la vera kryptonite, il punto debole che li può rendere più vulnerabili.

Meglio alzare la guardia, pensano allora, e rammentare che in fondo Batman si fidava solo dell’amico Robin.

2. Paura di mettersi a nudo

Foto: web
(Foto: Web)

Arriva il momento in una relazione lunga e duratura in cui tutti ci dobbiamo mostrare per come siamo.

È inevitabile.

Ma non tutti sono pronti a sfilarsi la maschera indossata nei primi tempi, non tutti hanno la capacità di mettersi a nudo davanti a qualcun altro, farsi conoscere davvero, fin nel profondo di se stessi.

3. Paura di soffrire di nuovo

Foto: web
(Foto: Web)

È la reazione inversa di chi cerca di lenire il dolore dopo una relazione finita male con il classico “chiodo scaccia chiodo”.

In questo caso, infatti, il chiodo è ben saldo al suo posto, e fa ancora così male che si scappa anche solo dalla remota possibilità che ad uno se ne affianchi un altro.

4. Paura di perdere gli spazi

Foto: web
(Foto: Web)

Amare la libertà a tal punto che solo al pensiero di limitarla un po’ ci si sente soffocare.

È il classico esempio da film di chi lascia dormire la partner nel proprio letto purché si volatilizzi alle prime luci dell’alba.

E che non lasci in giro “ingombranti” spazzolini!

5. Paura del cambiamento

Foto: web
(Foto: Web)

I cambiamenti destabilizzano gli uomini anche più delle donne.

Che poi probabilmente è anche il motivo per cui spesso sono più le seconde a chiedere la separazione rispetto ai primi quando il matrimonio va in crisi.

E alcune volte, al contrario, è la paura del cambiamento che nutre un uomo abituato alla solitudine a spingerlo a tenere lontane eventuali partner.

6. Paura dell’abbandono

Foto: web
(Foto: Web)

Prevenire è meglio che curare: sembra questo il motto di questo tipo di uomini.

Non avere magari una sufficiente fiducia in se stessi tale da pensare di saper affrontare il momento in cui lei lo lascerà.

È solo un’eventualità al momento, ma il solo fatto che esista, rende loro impossibile lasciarsi andare.

7. Paura delle responsabilità

Foto: web
(Foto: Web)

A volte è il classico Peter Pan, quello che non crescerebbe mai.

A volte – ma solo a volte – fa uno sforzo nel lavoro, ma non nella vita affettiva.

Le donne sono ammesse come comparse o al massimo personaggi secondari.

Poco importa che ne trovino di più autonome e indipendenti di loro.

La compartecipazione richiede lo sforzo di pensare in due e comporta necessariamente che le proprie scelte ricadano su un’altra persona.

Chi sta da solo – pensano – può nuocere solo a se stesso.

E a voi è mai capitato di incontrare uomini così?