diredonna network
logo
Stai leggendo: Vergini fino al matrimonio: 9 donne raccontano la loro prima notte di nozze (e sesso)

Separazione dei beni: quando è consigliata e cosa accade in caso di decesso

"Sono ancora vergine e non riesco a fare l’amore"

"Vorrei sposarmi e avere un figlio ma lui non vuole"

Cosa pensa Rihanna del giorno in cui ha perso la verginità

Spermicida: sono anticoncezionali sicuri? Cosa sono e come funzionano

3 falsi miti sull'orgasmo nei 50 video più visti su Pornhub

"Perché ho scelto di continuare a fare sesso per lavoro durante la gravidanza"

Il sesso secondo Cameron Diaz: "L'importante è farne tanto"

"Perché è freddo e distante durante i rapporti sessuali?"

Si può tradire senza sesso?

Vergini fino al matrimonio: 9 donne raccontano la loro prima notte di nozze (e sesso)

Esiste un'età giusta e/o un momento giusto per perdere la propria verginità? Queste 9 donne sono arrivate vergini al matrimonio e hanno raccontato com'è stata la loro prima notte di nozze (e di sesso).
Fonte: Web

Che si tratti per motivi religiosi, perché non ci si sente pronte o perché si vuole semplicemente temporeggiare, sono in molte a voler mantenere la loro verginità fino al matrimonio. Che esista o meno l’età giusta per la prima volta, ogni persona fa sesso quando crede che sia meglio per lui/lei. Una cosa è certa: durante la prima notte di nozze, il sesso è molto prevedibile. Ma come lo affrontano le donne che non l’hanno mai fatto prima di allora?

Il nostro corpo reagisce in modo diverso al sesso ed è bene conoscerlo, soprattutto se è la prima volta che si divide la sfera intima con qualcuno.
Ecco 10 curiosità sulla vagina che probabilmente non conoscevi ma che certamente ti saranno utili.

Abbiamo trovato su Cosmpolitan nove donne che, oltre ad aver ammesso di non aver fatto sesso prima del matrimonio, hanno anche raccontato com’è stato. Questo articolo ci è sembrato davvero interessante e per questo abbiamo deciso di riproporvelo. Di seguito i racconti, buona lettura!

1. “È come avere un vibratore personalizzato che sa esattamente quello che vuoi, quando lo vuoi.”

Fonte: Web

Durante i mesi prima di quella notte c’era tantissima tensione. Abbiamo aspettato la notte successiva al matrimonio perché era quella della luna di miele. Ci siamo sposati giovani, così abbiamo affittato un cottage situato a nord da casa e siamo rimasti lì per quattro giorni. Avevo tante aspettative e paure. E se sbaglio? E se fa male? Cosa succede se io lo odio e a lui piace? Entrambi abbiamo aspettato fino al matrimonio, ma prima di allora avevamo fatto qualcosa con le mani e con la bocca, e questo mi ha reso meno impaurita. Era bello avere di fronte a me qualcuno nervoso alla stessa maniera. Abbiamo acceso le candele e spento le luci, avevo sempre immaginato una prima volta romantica e appassionante. Comunque, è stato imbarazzante e molto divertente, sarei morta d’imbarazzo se non fosse stato così calmo. La prima volta è durata solo 40 secondi, mi faceva molto male, ero troppo nervosa per bagnarmi naturalmente. Ci siamo coccolati a letto e ci siamo fatti una risata sopra. Nei giorni seguenti abbiamo fatto sesso per circa 12 volte. Ogni volta era sempre meno dolorosa rispetto a quella precedente, in realtà ha cominciato ad essere bello. È passato un anno e il sesso è migliorato. Ci diciamo ciò che ci piace e ciò che non ci piace. È come avere un vibratore personalizzato che sa esattamente quello che vuoi, quando lo vuoi. Sono così grata di aver aspettato la persona giusta. – Sarah, 21 anni

2.  “Sapeva che ero vergine e voleva che la mia prima volta fosse speciale”

Prima di incontrare il mio attuale marito, non avevo mai incontrato qualcuno con cui avrei voluto veramente fare sesso. Ho avuto la mia parte equa di possibilità, naturalmente, ma non è mai stato il momento giusto. Quando ci siamo conosciuti, il mio attuale marito non era vergine. Onestamente, non avevo pianificato di rimanere vergine fino al matrimonio, ma non è mai stata una grande parte del nostro rapporto. Naturalmente, ci sono state delle notti in cui ci siamo divertiti nella camera da letto e che avrebbero comportato a fare praticamente tutto, ma non sesso. Sapeva che ero vergine e voleva che la mia prima volta fosse speciale. Abbiamo fatto lunghe conversazioni sul sesso e su ciò che significasse per noi, da lì ho capito che sarebbe stato lui l’uomo che avrei sposato. Dopo due anni di appuntamenti, mi ha fatto la proposta e ci siamo sposati cinque mesi dopo. Dire che eravamo eccitati era un eufemismo. Tra i regali dei miei amici e tra le altre cose che ho raccolto, avevo un guardaroba molto sexy di cose da indossare durante la luna di miele. La mattina seguente al matrimonio, si è svegliato con il mio corpo sopra di lui e io ero vestita con degli abiti sexy che avevo portato con me. La prima volta c’è stato un po’ di disagio, ma da allora, la nostra vita sessuale va alla grande. Non posso paragonarlo a nulla, ma entrambi non ci lamentiamo. Il sesso ci ha avvicinati. – Erica, 30 anni

3.  “Le dimensioni non contano. La nostra chimica è ciò che ci fa sentire vivi”

Fonte: Web

È stato snervante. Ho sempre pensato di aspettare l’arrivo della persona giusta, ma chi avrebbe mai immaginato che sarei rimasta vergine fino al matrimonio! Abbiamo fatto altre cose prima, come robe orali e cose con le mani. Mi preoccupavo perché sapevo che il suo pene era così piccolo. Ma le dimensioni non contavano e non contano più di tanto, perché la nostra chimica è ciò che ci fa sentire vivi durante il sesso e durante il nostro matrimonio. Lui non era vergine e gli ho fatto fare delle analisi prima della proposta. Le cose con il tempo migliorano. Stiamo imparando a conoscere i nostri corpi. – Clementine, 21 anni

4.  “Il sesso non è stato come mi aspettavo, sono rimasta delusa”

Abbiamo fatto sesso durante la nostra prima notte di nozze. Sono rimasta vergine fino al matrimonio, ma mio marito ha perso la verginità quando era giovane e ha fatto sesso con tantissime donne. Credevo che il sesso fosse più una delusione che altro. Ero estremamente scoraggiata dalla mia mancanza di esperienza ed ero anche insicura sapendo che lui aveva avuto un sacco di esperienze. Ho sempre creduto che la prima volta fosse scomoda, forse dolorosa, ma così grande perché si esplorano nuove cose insieme. Il sesso non è stato come mi aspettavo, mi ha portato un sacco di insicurezze e io ancora oggi non sono stata in grado di superarle. Penso che in un matrimonio il sesso sia qualcosa di più profondo rispetto alla sola unione di due corpi, è difficile da spiegare. Ma sono rimasta delusa. Alcuni aspetti sono migliorati, mi sento più fiduciosa in quello che sto facendo. L’insicurezza di avere meno esperienza di mio marito e che mio marito ne abbia molta più di me è rimasta lì. – Anna, 23 anni

5.  “È stato terribile e doloroso come l’inferno, da allora, il sesso va alla grande”

Fonte: Web

Dopo che mi sono sposata, fare sesso per la prima volta è stato terribile e doloroso come l’inferno. Eravamo talmente eccitati nel doverlo finalmente fare che l’abbiamo fatto nella limousine per strada al rientro dall’aeroporto, è stata una pessima idea. Non ha funzionato così bene, quindi abbiamo fatto il secondo round nella nostra suite a Bora Bora durante la luna di miele. Mio marito non era vergine, quindi attendere fino al matrimonio è stato difficile, ma lo ha fatto. Per me era molto importante per motivi religiosi ed ero sollevata nel farlo. Da allora, il sesso è stato strabiliante, perché ho potuto provare un sacco di cose diverse che non ho mai potuto provare. Siamo sposati da poco più di un anno e il sesso va alla grande. – Margaret, 22 anni

6.  “Aver aspettato fino al matrimonio è il rimpianto più grande della mia vita”

È stato orribile, e non sto scherzando. Aver aspettato fino al matrimonio è il rimpianto più grande della mia vita. Abbiamo fatto sesso durante la nostra prima notte di nozze, è stato semplicemente orribile e la situazione non è migliorata. E siamo sposati da quattro anni. Questa cosa provoca talmente tanti problemi nel nostro rapporto e ci siamo allontanati enormemente. Non abbiamo neanche più dormito nello stesso letto. Quando ci siamo sposati, mio marito non era vergine, ma io sì per motivi religiosi. Lui ha fatto sesso con la sua ragazza ai tempi del liceo. Avrei tanto voluto evitare di mettermi così tanta pressione per rimanere vergine. Se potessi tornare indietro e cambiare, lo farei. – Natasha, 29 anni

7.  “Non vedevo l’ora di farla finalmente finita, e onestamente è stato deludente”

Fonte: gebruederbeetz

Ero vergine fino alla notte del mio matrimonio. Man mano che crescevo, perdere la verginità non è mai stata un’opzione e ho davvero creduto che se non avessi fatto sesso prima del matrimonio nessuno mi avrebbe voluta. La notte del mio matrimonio, mio marito mi ha portata nella nostra camera d’albergo e mi ha messa sul letto. Avevamo fatto tante altre cose che la prima parte è venuta naturale. Abbiamo fatto dei grandi preliminari e poi mi ha chiesto se fossi pronta per farlo. Non vedevo l’ora finalmente di farla finita, e onestamente è stato deludente. Mi ha messo le dita dentro, così non ha fatto molto male, ma mi sentivo a disagio perché non sapevo come muovermi per farlo stare bene. Anche per mio marito era la prima volta e per lui è stato fantastico. Non ho raggiunto l’orgasmo fino a quasi otto mesi. Basta davvero conoscere il proprio corpo e l’unica maniera per farlo è avere sempre più rapporti sessuali, comunicare ed essere disposti a provare cose nuove. La prima volta che ho raggiunto l’orgasmo è stata quando gli ho chiesto di leccarmi la vagina durante i preliminari e poi, mentre facevamo sesso, ha iniziato a massaggiare la mia clitoride. Questa cosa non gliel’ho neanche chiesta, ma ha centrato il punto, e adesso raggiungo l’orgasmo ogni volta. – Megan, 24 anni

8.  “Mi ha sposata solamente per fare sesso la prima notte di nozze”

Io e il mio ex marito siamo andati in albergo subito dopo il ricevimento di nozze. È stato imbarazzante. Ridevamo al pensiero di ciò che stava per accadere. Non sapevamo nulla di preliminari, quindi abbiamo spento le luci e ascoltato della musica sensuale. Non sapevamo neanche dove posizionare il suo pene. È stato sciatto, ci siamo messi in una sola posizione a ha concluso in tre minuti. Mi ha chiesto: “è così?” Ho fatto una doccia e ho pianto per dieci minuti. Quando sono andata a letto, dormiva. Anche il mio ex era vergine e mi ha detto che mi aveva sposata solamente per fare sesso durante la nostra prima notte di nozze. Mi ha insegnato che il sesso è solo una “cosa” e se potessi farlo di nuovo, avrei semplicemente fatto sesso. Avrei salvato un matrimonio e $30.000,00. – Amanda, 28 anni

9.  “Ho avuto problemi a rilassarmi, dopo un mese la situazione è migliorata. Il trucco? Il lubrificante”

Fonte: Web

Io ero vergine, mio marito no. Abbiamo aspettato la nostra prima notte di nozze per fare sesso, ma avevamo fatto tutto il resto prima. Pensavo di essere abbastanza preparata. Abbiamo fatto sesso durante la nostra prima notte di nozze ed è stato più turbolento del previsto. Ho avuto problemi a rilassarmi a causa della folle giornata. Ho sanguinato, il che non era una sorpresa e per una settimana, ogni volta che facevamo sesso continuavo a sanguinare. È passato un mese e la situazione è migliorata. Il trucco? Il lubrificante, un sacco di lubrificante. Abbiamo sempre pensato di usarne abbastanza, ma non è mai abbastanza. – Ashley, 26 anni

Tratto da Cosmpolitan