logo
Stai leggendo: Crisi di coppia: i 5 momenti della vita in cui l’amore è più a rischio

Crisi di coppia: i 5 momenti della vita in cui l'amore è più a rischio

Attraversare una crisi di coppia non è facile. Ma ecco qualche consiglio per comprendere che cosa sta per succedere alla vostra relazione.

Una crisi di coppia può capitare a tutti. Tutto sta a capire se si tratta di qualcosa di riparabile, qualcosa di transitorio oppure si va verso un’inevitabile rottura. Abbiamo provato a capire quali sono i segnali che in una relazione ci sia qualcosa che non va più come prima e soprattutto quando è il caso di rivolgersi a un terapista di coppia o le strade alternative che si possono percorrere nei casi più lievi.

Crisi di coppia, i sintomi

Crisi di coppia
Fonte: La notte

Uno dei sintomi più comuni della crisi di coppia è il diradarsi dei rapporti sessuali – o la loro completa assenza. Se non ci sono problemi fisici o ormonali, in un rapporto sano il sesso è una componente fondamentale. Anche l’incomunicabilità è un sintomo abbastanza tipico: non parliamo degli stereotipi che da circa un secolo fanno parte dell’immaginario collettivo – il tavolo della colazione con uno dei due membri della coppia intenti a leggere il giornale – ma di qualcosa di maggiormente pratico che ha a che fare con l’impossibilità di spiegare quello che si prova, con la svogliatezza di ascoltare l’altro o addirittura di parlarci. Sono indicativi anche il bisogno di evasione dal rapporto e anche un eventuale tradimento, ma ci torniamo tra poco.

Crisi di coppia, le cause più frequenti

I cambiamenti non sono facili per nessuno. E in questi casi possono turbare l’equilibrio di una coppia. Succede quindi che se nella giornata tipo viene a mancare qualcosa o si introduce qualcosa di nuovo, si innesca un effetto domino. Ecco quali sono le situazioni più tipiche che innescano quest’effetto domino.

1. Nascita di un figlio

Quando nasce un bimbo in casa è una gioia. Ma ci sono anche dei momenti che non sono piacevoli, come le levatacce notturne. Si dorme quindi di meno, si è più nervosi e meno inclini alla socialità. E si finisce per trovare nel partner una valvola di sfogo. Non solo: l’impegno con il bambino porta via del tempo prezioso, che viene inevitabilmente sottratto soprattutto alla coppia.

2. Matrimonio

La preparazione di una festa di nozze è foriera di tensioni per entrambi i partner. Senza contare che, se prima non c’è stata una convivenza – per testare la quotidianità della coppia – tutto può diventare problematico se non si andrà d’accordo a partire dalle piccole cose.

3. Tradimento

Può essere sia una causa che un effetto della crisi di coppia. È la causa quando è deliberato, quando cioè non ci sono le condizioni per sentire il partner come un estraneo e quindi sentirsi fondamentalmente single. È un effetto quando mancanza di sesso, incomunicabilità, bisogno di evasione fanno capolino in una storia d’amore che potrebbe anche dirsi al capolinea.

4. Cambi radicali nel lavoro o nello studio

Il cambio di routine può influire sull’equilibrio della coppia. Perché incide sul tempo da trascorrere insieme, sulla spartizione delle faccende quotidiane se si convive e così via.

5. Introduzione nuovi hobby non condivisi

Abbiamo capito finora che il tempo è prezioso. Per questa ragione tutto ciò che ruba tempo alla coppia è deleterio per il rapporto come nuovi hobby (e magari frequentazioni) non condivisi. Non si tratta di gelosia, quanto del fatto che alcune persone potrebbero sentirsi trascurate.

Come superare una crisi di coppia

Crisi di coppia
Fonte: Kramer contro Kramer

Nei casi peggiori, si può ricorrere all’aiuto di un professionista, un terapista di coppia. Ci sono però delle strade che si possono tentare nel caso la crisi sia lieve. Se non ci sono figli – e quindi legami famigliari e affettivi comuni – si può provare a prendere una vera pausa di riflessione. Diciamo vera perché non si tratta di una scusa con cui lasciamo qualcuno. Un’altra possibilità è farsi forza e cercare di parlarsi a cuore aperto: se si riescono a comprendere gli errori reciproci, forse si può ricominciare.

Crisi di coppia, quando lasciarsi

Ci sono dei casi in cui forse è bene lasciarsi, anche in presenza di figli. Quando il conflitto diventa insanabile, infatti, anche la salute dei bambini può essere messa a rischio dai continui litigi dei genitori. La rottura è l’unica strada possibile quando viene a mancare la fiducia – o il perdono, come nel caso del tradimento.