logo
Stai leggendo: Il fascino di Milf, Cougar e Gilf: perché agli uomini piacciono le donne mature

Il fascino di Milf, Cougar e Gilf: perché agli uomini piacciono le donne mature

Chi sono le milf? E le cougar? E le gilf? Facciamo un po' di ordine a questi termini e cerchiamo di comprendere il fenomeno insieme.
Milf

Avete mai sentito – o letto sui social per esempio – il termine milf? Si tratta di una parola relativamente recente, “importata” dagli Stati Uniti, che serve a definire un gruppo di donne in base al proprio potere sessuale.

Sì, purtroppo funziona così. In una società permeata di maschilismo, si cerca di dare un’etichetta a tutto, come se non fosse sufficiente dire a una donna bella che in effetti è bella. Forse perché in questo caso si va decisamente oltre, tanto che il termine, sebbene mascherato, è decisamente volgare (e infatti è uno slang).

Milf, il significato

Milf
Fonte: Il Laureato

Milf è un acronimo che significa «Mother I’d Like to Fuck» ossia «madre che io mi farei». Si tratta di uno slang di matrice statunitense e viene rivolto di solito a donne piacenti – madri – che abbiano un’età compresa tra i 35 ai 50 anni. Si tratta però di espressioni infelici e predatorie, che perpetuano stereotipi antipatici – per usare un eufemismo – e retaggi maschilisti. Per cui, se dovessero chiamarvi milf, non è un complimento, ma siamo quasi al confine con la molestia o con l’insulto. Con una sola eccezione: che venga da uno dei vostri migliori amici con un po’ di ironia e mentre nessun altro ascolta.

Milf, storia del termine

L’acronimo è iniziato a comparire in Rete, in alcuni forum, intorno alla metà degli anni ’90, per poi essere sdoganato nel primo film della saga di American Pie. La milf del film – o la mimf, come venne tradotto in italiano nel doppiaggio – era la mamma di Stifler, interpretata dalla simpaticissima caratterista e comica Jennifer Coolidge. Solo nell’ultimo film, American Pie: Ancora insieme si scopre il suo nome – Janine – a testimoniare come il termine milf indichi con superficialità una donna senza curarsi della sua identità. La capostipite delle milf, cinematograficamente parlando, però è un’altra: la mrs Robinson de Il laureato. Anche se lì siamo in un certo senso al confine con la cougar, ma ne parleremo tra poco.

Milf e cougar, le differenze

Milf
Fonte: Dawson’s Creek

Spesso i due termini vengono confusi, ma ci sono delle differenze abbastanza palesi. La prima espressione indica una madre particolarmente affascinante – in particolare per gli amici del figlio, esattamente come in American Pie. Una milf è appunto tale, suo malgrado, dal punto di vista di un ragazzo molto più giovane.

Anche le cougar però conoscono dei ragazzi più giovani di loro – o meglio degli uomini. Si tratta di coloro che vengono chiamati toy boy e che vengono sedotti grazie alla forza e al potere di fascinazione della donna. Nelle opere di fiction le cougar non mancano: oltre alla serie televisiva Cougar Town ricordiamo per esempio Tamara Jacobs che fa innamorare Pacey in Dawson’s Creek, la già citata mrs Robinson e ovviamente la marchesa de Merteuill nel romanzo di Pierre-Ambroise-Francois Choderlos de Laclos Le relazioni pericolose. Il personaggio di Shelley Briggs in Twin Peaks – Il Ritorno è invece quello che nell’immaginario collettivo rappresenta una milf.

Chi sono le gilf

Infine ci sono le gilf, cioè le donne molto affascinanti che hanno un’età superiore a 50 anni. Gilf è infatti l’acronimo di «Granny I’d Like to Fuck», ossia «nonna che io mi farei». Molte attrici, per esempio, sono considerate delle gilf senza contare che, appunto, anche questo termine è ampiamente offensivo (ma non ve ne faremo i nomi per ovvie ragioni).

Ricordiamo che tutto questo ci appare abbastanza triste: stiamo parlando di donne bellissime, piene di talento, donne che hanno fatto innamorare il mondo intero. Chiamarle gilf significa ridurle a uno stereotipo, come se il loro potere sessuale sia l’unica cosa che resta di una carriera luminosa, di un fascino che attraversa le epoche e le generazioni e che molto spesso è fatto di pudore e discrezione.

Rating: 4.3/5. Su un totale di 4 voti.
Attendere prego...