logo
Stai leggendo: Come chiedere scusa: ho tradito il mio compagno, ora cosa faccio?
Invia la tua richiesta a tema psicologia, sessuologia, rapporti di coppia.
Domanda all'esperto

Come chiedere scusa: ho tradito il mio compagno, ora cosa faccio?

“Salve, vi pongo una domanda perché sono in una situazione un po’ disperata. Sono fidanzata da sette anni con il mio ragazzo e un mese fa ho commesso un terribile errore. L’ho tradito, una sola volta. Le cose tra di noi non andavano molto bene e purtroppo sono caduta in tentazione. Io lo amo e non voglio lasciarlo, perciò mi sento terribilmente in colpa per quello che ho fatto e vorrei tanto confessare. Però ho paura, come posso chiedergli scusa in modo che mi perdoni? Spero riusciate ad aiutarmi. Grazie”

Domanda di Chiara

La risposta dell'esperto

Carissima,

il tuo dubbio attanaglia moltissime persone che si lasciano andare all’istinto e poi devono fare i conti con la coscienza.
Il tradimento è sempre un sintomo ed infatti hai scritto che le cose non andavano bene tra voi… Chiediti quindi cosa non va, perché sei arrivata a questo punto, come hai contribuito alla crisi, cosa puoi fare per aumentare la soddisfazione e la qualità della coppia, cosa è successo per prendere le distanze da lui in modo così lampante e soprattutto cosa vuoi veramente?
Sei sicura di amarlo e che sia l’uomo giusto per te? Oppure sono i tuoi sensi di colpa a parlare?
Riguardo a confessare a lui il tradimento, devi prima ipotizzare tutti i possibili scenari che causerà questa notizia, le sue reazioni e le ripercussioni sul rapporto. Devi valutare bene i vantaggi e gli svantaggi di ammettere questo errore: se questo vi permetterà di ricominciare insieme meglio di prima, di sentirvi più uniti, di lottare insieme per la vostra storia, allora prendi coraggio e apriti con sincerità con lui, sottolineando che hai capito il tuo errore e sei pronta a tutto per recuperare.
Tieni conto però che un tradimento è molto difficile da perdonare e da dimenticare, spesso è motivo di rottura definitiva oppure gli strascichi peseranno a lungo su di te come sensi di colpa e su di lui come risentimento e rabbia.
Se al contrario valuti che sia troppo rischioso svelare il tradimento, fai pace con la tua coscienza solo approfittando veramente di quello che è successo per essere migliore come persona e per contribuire a migliorare la relazione che vivi con lui.
Se non ci sono strascichi con l’altro, se pensi che sia stato solo sesso, se non provi nulla e se non lo consideri più una tentazione allora evita al tuo fidanzato tutto questo dolore e impegnati a fare in modo che non accada più!
Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...

Risponde Dr. Cristina Colantuono

Psicologa Psicoterapeuta

Domanda all'esperto

Esperta in Psicologia Giuridica, si occupa di terapie individuali e familiari e offre supporto sulle seguenti tematiche: relazioni di coppia, sessualità, affidamento, divorzio, mobbing, abuso sessuale, disagi psicologici (ansia, depressione, etc..), genitorialità e infanzia.Pagina Facebook Dott.ssa Cristina Colantuono - Psicologa Psicoterapeuta* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento