Sex Toys - Speciale Roba da Donne VM18

Sex toys: anche agli adulti piace giocare

Fra tutti i piaceri della vita, il sesso è quello che subisce la più grave discriminazione, in quanto oggetto spesso di tabù e pregiudizi che lo relegano nella sfera più intima della persona, dove fin troppo spesso si ritrova a essere soffocato. Per questo, amiche, oggi vogliamo parlarvi senza peli sulla lingua di un argomento che spesso fa arrossire: i sex toys. Vogliamo affrontare questo tema con voi proprio perché sappiamo che recuperare informazioni a riguardo non sempre è facile, perché è difficile parlarne, anche con le amiche più strette. Tuttavia, avere una vita sessuale sana e vivace è ingrediente fondamentale per la ricetta della felicità e i sex toys possono aiutare ad averla.

Sex toys: anche agli adulti piace giocare

Anche le donne si masturbano

Innanzitutto occorre mettere da parte ogni remora e timidezza e cercare di affrontare questa tematica senza vergogna, a partire dalla serenità con cui dovremmo dire: “sì, anche le donne si masturbano”. O quanto meno dovrebbero farlo. I benefici fisici e psicologici della masturbazione sono infatti ormai stati certificati più volte, tuttavia, a differenza dei maschietti, le donne sono ancora spesso restie a dire, o anche solo a fare intendere, che la masturbazione fa parte della loro sfera sessuale. È inutile però mantenere queste titubanze, quindi al bando ogni timidezza: masturbarsi non solo fa bene, ma è anche bello, e usare un sex toy lo rende ancora più divertente. Infatti, prima di essere strumenti da usare in coppia, questi giocattoli sono principalmente dei simpatici compagni di letto da usare proprio quando un compagno manca.

Per sentirsi meno sole: dildo e vibratori

Inutile negarlo: quando per lontananza del nostro compagno, o vera e propria mancanza, una triste solitudine inizia a inaridire il nostro desiderio sessuale, tirare fuori dal cassetto un sex toy può rappresentare una svolta interessante della serata, che siamo sicure si tramuterà anche in un maggior buonumore per i giorni successivi.

Iniziando dalle basi, due sono le tipologie di sex toys maggiormente usate per queste occasioni: i dildo e i vibratori. Anche se non c’è bisogno di specificarlo, in quanto il nome già chiarisce tutto, la principale differenza tra i due è che i secondi sono caratterizzati, per l’appunto, da una vibrazione che li rendo molto più stimolanti. Quindi se siete interessate al vostro primo acquisto hot per un uso solitario, un vibratore è quello che fa per voi.

Ne esistono davvero di moltissimi modelli, caratterizzati da funzioni, forme e finalità diverse.

Primo fra tutti il famoso rabbit, il “coniglietto del piacere” reso celebre dalle ragazze di Sex and the city e forse uno dei migliori sex toy in circolazione. Grazie ai due “bracci”, infatti, è in grado di stimolare sia il punto G sia il clitoride, garantendo nelle migliori delle ipotesi il raggiungimento di entrambi gli orgasmi, e scusate se è poco!

Se tuttavia l’acquisto di un di uno di questi sex toy vi spaventa un po’, perché la forma vi intimorisce, sappiate che ormai esistono vibratori che potreste tranquillamente utilizzare anche come soprammobili. Si tratta di quelli caratterizzati da un design così particolare che difficilmente si potrebbe intuire la loro reale funzione. Si va dalla carinissima Buxxxer collection a veri e propri vibratori camuffati, come la linea di Screaming O dedicata al make up, con sex toys a forma di rossetti o mascara, che apparirebbero del tutto anonimi all’interno della vostra borsetta. Per non parlare poi del vibromassaggiatore Sui Me a forma di paperella o del super lussuoso vibratore della Lelo, Olga, placcato in oro. Per le più tecnologiche esistono anche vibratori, come il Mia di Lelo, ricaricabili tramite USB, così da non dover trafficare con batterie costantemente scariche.

Se l’idea di qualcosa che vibri proprio non vi convince, potete sempre optare per un dildo e anche qui la scelta è vastissima. Non parliamo solo di dimensioni, ma soprattutto di forme e materiali. Li potete trovare infatti in silicone anallergico, in gelatina o addirittura in vetro; adatti per una penetrazione profonda, realistica o per la stimolazione del punto G. Forse una delle caratteristiche più piccanti dei dildo è che potete trovare anche quelli realizzati su modello di celebri porno attori, che hanno messo a disposizione le proprie “dotazioni” per permettere a ogni donna di sperimentare sensazioni decisamente notevoli.

Insomma, esistono sex toys per qualsiasi gusto. Se fino a poco tempo fa l’unica differenza poteva essere il colore, in questi ultimi anni ne sono stati inventati molti di vario genere, dimensione e soprattutto… forma. Questa gallery mostra i più strani trovati sul web:

Il triangolo da considerare: i sex toys per la coppia.

Se i sex toys si rivelano molto utili per sopperire a certe mancanze, si rendono ancora più divertenti da usare all’interno della coppia. Spesso, però, l’idea di far rientrare questo terzo “partecipante” all’interno del rapporto sessuale è mal vista dall’uomo, in quanto in qualche modo si sente in competizione con l’oggetto inanimato. In realtà le coppie con una sessualità sana e consolidata non si porranno questo problema, perché ben consapevoli che il sex toy è per l’appunto un giocattolo, creato per divertirsi e non per alimentare paranoie personali.

Se siete tra le fortunate che hanno un compagno di letto accondiscendente, vi si aprirà un mondo di possibilità. Infatti oltre a tutti i dildo e vibratori che, così come da soli, si possono usare anche in compagnia, ci sono anche giocattoli pensati appositamente per il divertimento a due.

Si va dai simpatici kit creati per rendere una serata molto speciale, come per esempio il Sexy Surprise di Love to Love, realizzato con il contributo del maestro dell’eros Milo Manara e che comprende appunto sorprese molto piccanti; a invenzioni che si giovano della tecnologia per garantire soddisfazione anche alle coppie distanti, come il We-Vibe 4 plus, che consiste in un vibratore che si può comandare a distanza tramite l’apposita app.

Se volete poi osare di più, ci sono tutti gli accessori legati al bondage, i dildo doppi o i famosi strap-on (ovvero i falli da indossare). Lasciamo alla vostra immaginazione pensare come e con chi usarli, perché in fondo qualsiasi giocattolo sessuale non potrà mai sostituirsi alla fantasia e all’affinità di coppia. Presenti queste due caratteristiche, nel rispetto del partner, non ci sono limiti e non bisogna farsi sopraffare da tabù o pregiudizi che potrebbero privarci di esperienze davvero indimenticabili.

Il lato B del piacere: i sex toys anali

Proprio a proposito di pregiudizi inutili, non c’è sfera della sessualità che crea più imbarazzo del sesso anale. Figuriamoci parlare dei relativi giocattoli. In realtà, come per le altre pratiche, anche in questo caso non bisogna farsi bloccare da preconcetti, senza avere delle effettive esperienze con cui confrontarsi. Il sesso anale infatti può rivelarsi un’alternativa insolita e sorprendentemente appagante sia per lei e, sì, anche per lui.

Capiamo però come in effetti per molte donne non sia così facile approcciarsi a questa novità, ma i sex toys anali possono venire in nostro soccorso proprio per farci avvicinare in modo graduale. I dildo e i vibratori pensati per il sesso anale sono infatti creati con delle forme particolari, in grado di rendere più facile e piacevole la penetrazione. Si tratta per lo più di oggetti che aumentano man mano il proprio diametro e caratterizzati da superfici ondulate, in grado di adattarsi meglio alla zona interessata. Uno step intermedio ai dildo anali può essere rappresentato dalle famose palline cinesi. Queste in realtà possono essere usate come sex toys sia per la vagina, sia per l’ano, in quanto appunto caratterizzate da sfere che rispecchiano la forma ondulata dei dildo, ma meno impegnative, in quanto si può decidere quante sfere utilizzare.

Un altro giocattolo che potrebbe spaventare di meno è il butt plug, un piccolo dildo, la cui forma gli consente di rimanere all’interno dell’ano e serve appunto per dilatarlo gradualmente, in prospettiva di una successiva penetrazione, ma non necessariamente. Infatti una versione particolare dei butt plug è rappresentata dai tail plug, i quali hanno attaccato all’estremità una finta coda, che può essere di volpe, di gatto o del più abusato coniglietto, che sicuramente renderà il tutto molto più “animalesco”.

I sex toys fai da te

Grazie alla nostra panoramica, ora avete un’ampia conoscenza dei tipi di sex toys esistenti in commercio, ma se vi abbiamo convinte ad acquistarne qualcuno, vi si presenterà ora il problema pratico di come comprarli. Esistono due modi principali: rivolgersi a un sexy shop fisico oppure utilizzare un negozio online. Inutile dire come entrambi questi metodi possano rappresentare un ostacolo all’acquisto. Infatti, anche di fronte al commesso più discreto, esisterà sempre un certo imbarazzo nel mostrare ad altri il proprio interesse per questo tipo di mercanzia. Ciò riguarda in special modo l’Italia, perché altrove queste paranoie sono soffocate da uno stile di vita più libertino.

Per aiutarvi sappiate innanzitutto che la maggior parte dei sexy shop online spediscono pacchi del tutto anonimi (e anche nell’estratto conto della carta di credito non apparirà nulla di imbarazzante) e come un medico non vi giudica vedendovi nude, così un commesso di un sexy shop non lo farà per i vostri gusti, perché è il suo lavoro.

Se tuttavia siete ancora titubanti, o ritenete alcuni prezzi troppo proibitivi, sappiate che in realtà anche molti oggetti comuni possono trasformarsi in improvvisati sex toys casalinghi. Come detto prima, l’unico limite è la fantasia e, con la giusta dose di desiderio, il manico di una spazzola, la cera di una candela o le setole di un pennello possono trasformarsi improvvisamente in qualcosa di molto più interessante. Ricordatevi: non dovete essere spaventate, in fondo sono solo giocattoli.

Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...
Loading...