Ci sono persone che ricorrono all’utilizzo di palline vaginali per diverse ragioni. C’è chi lo fa per accrescere il proprio piacere, c’è chi invece lo fa per ricevere benefici in termini di salute. Ma di cosa si tratta? Qual è la loro storia?

Le cosiddette palline cinesi sono semplicemente sex toy o c’è dell’altro? E quali sono le tipologie disponibili per tutti gli usi? Come si utilizzano nello specifico? Esistono pericoli per la salute? Come si fa a scegliere la dimensione giusta?

La storia delle palline vaginali

Palline vaginali
Fonte: Pexels

Su Medium viene dedicato alle palline vaginali un lungo articolo, in cui si chiarisce che le antenate di questi oggetti sono le palline di Ben Wa, nate in Giappone (e non in Cina, come vorrebbe il modo in cui vengono chiamate comunemente) nel VI secolo d.C.

Le prime sfere di questo tipo, in metallo e contenenti mercurio, erano dedicate agli uomini: presentavano un piccolo peso capace di aiutare i maschi a raggiungere l’orgasmo. A dare quest’effetto era lo spostamento del mercurio contenuto nelle palline.

Cose l'uovo di giada e perché le yoni egg non sono solo sex toys

Successivamente anche le donne hanno iniziato a sperimentare piacere dall’utilizzo di palline con piccoli contrappesi all’interno, capaci di stimolare le loro pareti vaginali. È stato così che sono nate le palline di Ben Wa come le conosciamo oggi e in tempi decisamente più moderni vengono realizzate in lattice, silicone, metallo.

C’è anche chi le realizza in giada o altri minerali semiporosi, ma sono potenzialmente dannose per una questione igienica.

Palline vaginali: a cosa servono e i benefici

I pro dell’utilizzo delle palline vaginali sono:

  • rafforzamento del pavimento pelvico (in particolare dopo la gravidanza);
  • ripristino del tono muscolare della vagina post partum;
  • miglioramento della capacità di eccitazione;
  • miglioramento della capacità dei muscoli vaginali di contrarsi durante un rapporto sessuale;
  • prevenzione del prolasso vescicale, uterino e rettale.

Varianti e tipologie

Palline vaginali
Fonte: Pexels

In commercio esistono diversi tipi di palline vaginali, anche se il loro aspetto è praticamente simile (con l’eccezione dei materiali):

  • le palline di Kegel, che tra l’altro sono dotate di pesi regolabili;
  • le perline massaggianti;
  • le palline vibranti.

Si tratta in tutti e tre i casi di palline che contengono contrappesi all’interno e che, in base al movimento rafforzano i muscoli e contribuiscono all’eccitazione.

Nel caso delle palline vibranti però, com’è facile immaginare, c’è un aiuto “elettrico e telecomandato” in più.

"Ho provato un succhia-clitoride e ora so perché non sempre raggiungo l'orgasmo"

Come usare le palline cinesi?

Le palline possono essere semplicemente inserite nella vagina con o senza l’aiuto di un lubrificante (ma è sempre meglio con). Stop: il vostro ruolo si esaurisce qui, fino al momento in cui dovrete estrarle, perché le palline faranno da sé tutta la “magia”. Non vengono percepite come un fastidio e molte persone preferiscono usare quelle dotate di filo, che si estraggono come un tampone. Tuttavia, se le vostre palline non hanno il filo, per estrarle vi basterà accovacciarvi e tossire.

Potete usarle per alcune ore o per l’intera giornata. È importante ricordare che a ogni utilizzo le palline vanno opportunamente pulite o sterilizzate: tra le più semplici da pulire troviamo naturalmente le palline in lattice o quelle in silicone. Infine, a volte si parte da “principianti” con palline di una determinata dimensione, per poi andare a “crescere”, con palline sempre più grandi (ma comunque parliamo di minuscole dimensioni). Non è tuttavia un obbligo, a qualcuno capita mentre a qualcun altro no.

Prima di indossarle in pubblico, è bene fare qualche prova a casa.

4 prodotti da acquistare online

Palline vaginali
Fonte: Pexels

Qui di seguito troverete alcune palline vaginali da acquistare su Amazon. Abbiamo cercato di diversificare in base alle tipologie di questi sex toy, ma senza dimenticare di tener conto delle recensioni positive e negative ricevute da questi prodotti.

Certo, non sempre è facile: questi oggetti, un po’ per il pudore degli acquirenti, non sempre vengono recensiti dagli utenti.

Palline vaginali Shoo Bam

Palline vaginali Shoo Bam

Si tratta di palline vaginali che promettono di agevolare il rilassamento. Sono ricoperte di silicone e possiedono un telecomando che permette loro di vibrare.
31 € su Amazon
Pro
  • Funzionale
  • Buona qualità
  • Facile utilizzo
Contro
  • Modalità disponibili troppo potenti
Palline vaginali Amorado

Palline vaginali Amorado

È un set di palline con dimensioni e pesi diversi, quindi progressivi. Possono essere utilizzati anche per gli esercizi di Kegel. Sono in silicone e hanno il filo che consente una semplice estrazione.
19 € su Amazon
Pro
  • Facile utilizzo
  • Riscontro immediato dei risultati
  • Facile pulizia
Contro
  • A volte emettono odore sgradevole
  • Costose
  • Fragili
Palline vaginali Coyoho

Palline vaginali Coyoho

È in silicone e dotata di telecomando. Il telecomando permette quindi alla pallina di far vibrare il contrappeso all'interno.
30 € su Amazon
Pro
  • Piacevole al tatto
  • Diverse modalità di potenza
  • Facile da pulire
Contro
  • Nessuno
Palline vaginali Badpa

Palline vaginali Badpa

È in silicone, dotata di telecomando che si ricarica tramite Usb. È impermeabile e possiede 10 differenti modalità di potenza.
28 € su Amazon
31 € risparmi 3 €
Pro
  • Facile da usare
  • Ottimo packaging
  • Discreto, da usare anche fuori casa
Contro

Articolo originale pubblicato il Novembre 11, 2022

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!