logo
Stai leggendo: Cos’hanno di speciale i vibratori rabbit e 9 modelli da provare

Cos'hanno di speciale i vibratori rabbit e 9 modelli da provare

Tra i sex toy, i modelli più amati sono i vibratori rabbit: ecco perché sono così celebri e come si usano.

Confessiamolo. Alcune di noi non avevano mai sentito parlare di vibratori rabbit fino a quella puntata di Sex & the City in cui Charlotte li scopre dall’amica Miranda e poi nei diventa dipendente.

Tra i sex toy, questi vibratori rappresentano un grande strumento di piacere, ma naturalmente è sempre d’obbligo scegliere dei prodotti sicuri e tenerli con la giusta pulizia e manutenzione. Si tratta di device delicati, che andranno a interagire con una zona ancor più delicata del nostro corpo e quindi meritano tutta la nostra attenzione.

Vibratori rabbit: caratteristiche, pro e contro

La forma di questi vibratori è quasi iconica. Sono composti da un corpo di forma fallica più grande e una più piccola con due puntine in cima – le cosiddette orecchie del coniglio. Il corpo centrale serve ovviamente alla stimolazione vaginale, mentre quello più piccolo è dedicata alla stimolazione clitoridea.

Tra i pro di questi vibratori c’è il fatto che abbiano comunque un costo relativamente contenuto e che siano particolarmente soddisfacenti per chi sta esplorando la masturbazione. Tra i contro il fatto che appunto richiedono una pulizia profonda e non superficiale, resa difficoltosa dalla loro forma. Non c’è pericolo però di dipendenza: la storia raccontata in Sex & the City è una divertente iperbole e niente più – tranne naturalmente per i cosiddetti casi limite.

Storia dei vibratori rabbit

I vibratori rabbit sono nati nel 1983 negli Stati Uniti. L’idea è nata a partire dalle costrizioni delle leggi giapponesi, che venivano aggirate perché non consentivano il commercio di oggetti dalla forma oscena, per cui molte aziende, tra cui la Vibratex, la prima a produrre questo particolare tipo di vibratore, avevano studiato e realizzato sex toy con forme di animali. Così si pensò proprio al coniglio, che in Giappone è un animale portafortuna.

Così i rabbit hanno esordito l’anno successivo sul mercato. Dopo l’episodio di Sex & the City – che è datato 1998 – molte altre aziende hanno iniziato a produrre rabbit dal diverso funzionamento e dal diverso design. Il mercato di questi vibratori ha oggi dei fan celebri, tra cui Eva Longoria, Rihanna, Lindsay Lohan e l’ex Ginger Spice Geri Halliwell.

Vibratori rabbit: consigli per l’uso

Molti dei consigli che vi daremo valgono per gran parte dei vibratori in commercio. Innanzi tutto si deve scegliere il “coniglio” giusto, optando per materiali atossici e soprattutto per la misura giusta. Per quest’ultimo fattore è bene conoscere profondamente il proprio corpo, soprattutto se si è ancora vergini.

Poi bisogna ricordare che bisogna utilizzare il vibratore alla giusta velocità, in base a quando vogliamo goderci l’esperienza: magari si parte con vibrazioni basse per poi andare a salire e ridiscendere dopo l’orgasmo fino allo spegnimento del device. Va benissimo ricorrere a del lubrificante a base d’acqua, ma non c’è bisogno del preservativo se si igienizza tutto in maniera corretta.

Vibratori rabbit: i 9 migliori

Abbiamo scelto alcuni modelli molto suggestivi di rabbit in commercio su Amazon, ecco i nostri consigli, tra i quali potrete scegliere in base alle vostre esigenze. Purtroppo, quando parliamo di sex toy, non ci sono sulla piattaforma le recensioni degli utenti che li hanno scelti, dato che si tratta di prodotti che vengono tenuti segreti dai loro possessori.

1. Dorcel 35TH Limited Edition

Vibratori rabbit

Fa un po’ sorridere perché è un modello che, per via del colore, ricorda il famoso sex toy di Scianel in Gomorra. Si tratta di un vibratore a pile, in un modello da collezione.
Acquista ora su Amazon.

2. Rabbit portatile

Vibratori rabbit

Tra i modelli di rabbit portatili c’è questo, che ha 12 modalità di vibrazione ed è fatto in silicone medico. È impermeabile e si ricarica con l’Usb.
Acquista ora su Amazon.

3. Enhancer Machin 12 Rabbit G u0026

Vibratori rabbit

Con questo rabbit la velocità si cambia manualmente e funziona con le pile.
Acquista ora su Amazon.

4. Sensory Toys

Vibratori rabbit

Funziona in 5 velocità e 20 modalità di “massaggio”. È in silicone, è impermeabile e si ricarica con l’Usb.
Acquista ora su Amazon.

5. Rabbit G u0026

Vibratori rabbit

Fonte: Amazon

Con questo modello, la velocità si modifica manualmente.
Acquista ora su Amazon.

6. Maison Close 606998

Vibratori rabbit

Questo è invece in materiale sintetico e si può lavare in lavatrice, purché usiate un programma a basse temperature.
Acquista ora su Amazon.

7. Rabbit a 10 frequenze

Vibratori rabbit

È fatto in silicone, è impermeabile e possiede diverse velocità. Attenzione alle dimensioni: è un modello molto grande.
Acquista ora su Amazon.

8. Pleasure Toy Palmare

Vibratori rabbit

Fonte: Amazon

È in silicone, presenta 5 diverse velocità, si ricarica con l’Usb e si può usare anche nella vasca da bagno.
Acquista ora su Amazon.

9. Sensory Toys Massaggiatori

Vibratori rabbit

È in silicone e impermeabile. La sua particolarità è che è particolarmente flessibile.
Acquista ora su Amazon.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...