logo
Stai leggendo: Il mio ragazzo è troppo geloso che fare?
Psicologo di coppia

Il mio ragazzo è troppo geloso che fare?

Anonimo

chiede:

Salve, come si capisce dal titolo, vorrei capire cos’è giusto con il mio ragazzo. Sono fidanzata con lui da 10 mesi ma è davvero troppo geloso.
Non posso mettere una maglia un po’ più aderente quando sto con gli amici perché mi dice che la devo mettere solo se c’è lui. Non posso parlare con i ragazzi perché mi guarda male. Non posso più abbracciare due miei amici maschi perché lui non vuole. Non dico che li devo abbracciare giorno e notte, ma, trovandomi nel periodo dell’adolescenza, non voglio trascurare i miei amici per un ragazzo, soprattutto perché loro ci sono sempre stati per me e mi hanno aiutato molte volte con diversi problemi. Inoltre, se questi due amici fanno degli apprezzamenti su come sono vestita un giorno, lui si arrabbia tantissimo e arriverebbe anche a picchiarli. Sono disperata, non vorrei lasciarlo perché anche lui ha fatto molto per me, ma se tutto ciò diventasse più di così, non so quanto riuscirei a resistere. Mi sento troppo oppressa. Ho bisogno di aiuto.

Carissima,
mi parli di un annoso problema, riscontrato nella maggior parte delle coppie. Antropologicamente parlando il maschio ha la necessità di assicurarsi che la femmina sia concentrata unicamente sulla crescita della prole e quindi la difende da qualsiasi altra distrazione come gli altri maschi per esempio.
Per antonomasia quindi l’uomo è geloso e tende a fare terra bruciata attorno alla sua donna ma è una situazione che va arginata e su cui va mantenuto un controllo attento poichè spesso può sfociare in un aggravarsi della situazione come purtroppo spesso denunciano i fatti di cronaca.
Dietro al comportamento del tuo ragazzo sembro intravedere insicurezza, se ha così paura di potenziali rivali a prescindere che siano interessati o che siano semplici amici è perché dubita che tu gli rimanga fedele e che il vostro rapporto ne esca indenne.
È su questo quindi che dovrai impegnarti, cioè sull’aumentare la stabilità della vostra coppia. E la comunicazione è l’aspetto più importante.
Sii sincera con lui, confida anche a lui che ti senti “disperata” e “oppressa”, dimostragli che è comunque lui il più importante, quindi rendilo partecipe di tutti gli aspetti della tua vita, parlagli dei tuoi amici, fagli complimenti in pubblico, digli spesso che lo ami e che vuoi costruire qualcosa di importante con lui.
E soprattutto coinvolgilo nel risolvere questa situazione: anche lui deve impegnarsi e collaborare per il bene della coppia!

Però insisto su un aspetto essenziale: tieni sotto controllo l’intensità delle reazioni del tuo ragazzo.
La tua frase “si arrabbia tantissimo e arriverebbe anche a picchiarli” mi fa risuonare un campanellino importante perché può rappresentare l’anticamera di comportamenti aggressivi e violenti da cui devi allontanarti. L’aumento dell’irritabilità, degli atteggiamenti di controllo, di gelosia opprimente, il passare da una promessa di violenza all’azione violenta sono tutti segnali INEQUIVOCABILI. Questi atteggiamenti non sono sinonimo di amore e non rappresentano le caratteristiche dell’uomo da avere accanto.
Probabilmente la tua è una situazione che riuscirai a risolvere aumentando la complicità e l’intimità con lui, come spiegavo prima, però non dimenticare che può anche diventare qualcosa di più grave quindi mantieni sempre alta la tua attenzione.
Ci scrivi tra qualche settimana per raccontarci come va?

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento