logo
Stai leggendo: Mi sento in colpa per la malattia di mio figlio e non riesco più ad avere rapporti intimi con mio marito
Psicologo di coppia

Mi sento in colpa per la malattia di mio figlio e non riesco più ad avere rapporti intimi con mio marito

Sabrina

chiede:

Da quando mi sento in colpa, per non aver fatto curare subito mio figlio di 2 anni, affetto da malattia al rene, non riesco ad avere rapporti intimi con mio marito che mi ripete spesso di essere più ottimista riguardo alla risoluzione della malattia di mio figlio, in quanto io credo il contrario, e comunque sarà una speranza lontana nel tempo, per la sua eventuale guarigione totale.
Mio marito mi aiuta molto, anche in casa… Ho anche una bambina di 10 anni, ma quando cerca contatto intimo con me, io mi rifiuto… E lui è stanco di me.

Carissima,
comprendo il tuo senso di colpa per aver tardato nelle cure e l’angoscia che provi per tuo figlio, sono sicura che avrai avuto anche dei validi motivi per commettere questo errore ma non c’è discorso che tenga quando si tratta dei figli. La responsabilità verso di loro viene prima di tutto. Perché non chiedi il sostegno di uno psicologo? Alleggerisciti un po’ la coscienza, individua con precisione quello che è successo e se hai veramente una colpa grave, punisciti ma poi impara dai tuoi errori, è difficile credere che può esserci qualcosa di positivo ma l’insegnamento che puoi trarne puoi definirlo così. Errare è umano, anche per le mamme! Il mio consiglio quindi è di affrontare la situazione prima di tutto individualmente, con una buona autoanalisi. Vedrai che quando ti tranquillizzerai, riuscirai anche a viverti pienamente il rapporto con tuo marito.
Parallelamente però è giusto che tu non trascuri tuo marito, anche lui sta vivendo il dramma della malattia di vostro figlio, anche lui avrà le sue paure e le sue angosce. Parlatene insieme, sostenetevi e condividete confidenze. Diventate complici così da unire le forze per affrontare questa situazione!
Se non te la senti di avere rapporti sessuali, non forzarti in questo momento ma al tempo stesso forzati invece per organizzare altre occasioni di intimità con lui: una cena tête-à-tête, un massaggio di coppia, un weekend fuori ma anche un pomeriggio solo per voi da passare abbracciati!
Porta pazienza e coraggio, puoi stare bene di nuovo!

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento