logo
Galleria: Jacob Tobia: “Cosa significa essere genderqueer”

Jacob Tobia: “Cosa significa essere genderqueer”

Jacob Tobia: "Cosa significa essere genderqueer"
Foto 1 di 11
x

Genderqueer significa letteralmente genere non binario. È qualcosa che va oltre il maschile e il femminile. Ed è importante comprenderlo perché solo allora comprenderemo quanto l’identità sessuale non sia poi così scontata. Tra il maschile e il femminile ci sono tantissime sfumature, come ce ne sono altre che non possono essere etichettate. È in questo modo che la pensa Jacob Tobia, attivista per i diritti Lgbt e scrittore.

Love is love e chiunque si ama si bacia!

Come riporta Cosmopolitan, l’identità sessuale non è qualcosa di definito per Tobia, ma qualcosa in fieri. Genderqueer però non è sinonimo di sessualità liquida, perché dobbiamo sempre distinguere tra identità sessuale e sessualità, che tra l’altro non è detto che corrispondano sempre. Essere genderqueer significa quindi nella sua visione essere «parte di questo magico e brillante ombrello trans». Vi presentiamo questa persona attraverso le immagini e le citazioni su Instagram.

In Brasile ogni 19 ore una persona LGBT viene uccisa per omofobia

In Brasile ogni 19 ore una persona LGBT viene uccisa per omofobia

La mia vita è stata perfetta per circa tre secondi – ha raccontato – fino a che l’infermiera ha guardato giù e ha detto: «È un maschio». […] Il modo in cui le persone mi trattavano era sbagliato. Ciò che le persone si aspettavano da me era sbagliato. Ciò che dicevano su quello che potessi o non potessi fare era sbagliato.