logo
Galleria: “Ho letto 1000 scritte nei bagni e ho capito queste differenze tra uomo e donna”

“Ho letto 1000 scritte nei bagni e ho capito queste differenze tra uomo e donna”

"Ho letto 1000 scritte nei bagni e ho capito queste differenze tra uomo e donna"
Foto 1 di 16
x

Avete presente quei “graffiti” che si trovano sui muri dei bagni pubblici? Se siete convinti che si tratti di un fenomeno tipicamente maschile, forse avete frequentato pochi servizi igienici! Anche le pareti delle toilette femminili sono ricche di scritte, principalmente dedicate all’altro sesso.

Quando pensiamo a queste cose, ci vengono in mente inevitabilmente gli scherzi da ragazzini che scrivono sui muri il numero di telefono del loro compagno preso di mira, accompagnato spesso da qualche parola sessualmente esplicita.

In realtà, c’è un vero mondo che si cela tra le pareti dei bagni pubblici. Lo sa bene Scott Conrad Kelly, un giovane artista neozelandese che da anni vive a Londra, e che un giorno si è chiesta se le donne scarabocchiassero le stesse cose degli uomini, nelle loro toilette. Era il 2016, e Scott decise di raccogliere tutti i messaggi lasciati negli anni dai frequentatori di bagni pubblici. Con l’aiuto di una sua amica, l’artista ha visitato 100 servizi igienici – sia maschili che femminili – e ha fotografato tutte le scritte che vi ha rinvenuto (oltre 1000!).

I 15 Cartelli Più Divertenti Appesi Nei Bagni di Tutto Il Mondo

I 15 Cartelli Più Divertenti Appesi Nei Bagni di Tutto Il Mondo

Ha poi analizzato e messo a confronto ogni singolo messaggio, per trarre alcune conclusioni sulle differenze e le uguaglianze che si possono riscontrare tra donne e uomini in questo contesto. Il risultato è disponibile sul suo sito, The Toilet Study, ed è davvero un esperimento molto interessante. Alcune cose sono abbastanza scontate, almeno per quello che è l’immaginario comune: le ragazze parlano più spesso di sentimenti, laddove i ragazzi si dedicano all’arte contemporanea disegnando peni (non sempre molto realistici).

Altre cose sono invece abbastanza curiose: sapevate che, nel disegnare peni, le ragazze sono molto più “generose” in dimensioni, rispetto agli uomini? E ancora: avevate idea del fatto che la maggior parte degli errori ortografici e grammaticali nei messaggi sia di mano maschile? E che molti di questi errori siano poi stati corretti dai successivi frequentatori dei bagni pubblici? Insomma, osservare quanto si può trovare sui muri delle toilette è un’attività piuttosto interessante. Scott, intervistato dalla BBC, ha dichiarato:

“Molte persone hanno pensato: ‘Scommetto che i messaggi siano piuttosto simili’, ma nella realtà le cose sono esattamente all’opposto. La differenza maggiore consiste nel tono dei messaggi. Quello che ho scoperto è che i graffiti nei bagni degli uomini sono tendenzialmente più aggressivi e diffamatori, mentre quelli trovati nelle toilette delle donne sono più ottimisti e incoraggianti. Questa è la cosa che mi ha sorpreso di più”.

Abbiamo raccolto nella nostra gallery alcuni esempi di messaggi trovati nei bagni pubblici, per capire le differenze tra uomini e donne: