logo
Stai guardando: Quando è la donna a comprare i preservativi [VIDEO]

Quando è la donna a comprare i preservativi [VIDEO]

Spesso le donne che comprano i preservativi sono considerate "donne dai facili costumi": è arrivato il momento di combattere questi pregiudizi sessisti. Perché comprare i preservativi è sempre e comunque un atto di responsabilità.

Prossimo video

Sex Cowboys: il film che libera l'amore dagli stereotipi [VIDEO]

Annulla
Questo contenuto fa parte della rubrica “Interviste su strada”

Sesso sicuro, sempre e comunque. Perché quando si parla di malattie sessualmente trasmissibili la risposta è solo una: usare il preservativo, senza se e senza ma.

Eppure, giunti ormai nel terzo millennio, affrontato e superato lo scoglio della liberazione sessuale, esistono ancora molti pregiudizi sull’argomento, soprattutto quando è la donna a portare con sé i preservativi nella borsetta.

Stando agli obsoleti stereotipi radicati nella nostra società sembra che debba essere sempre l’uomo a comprare (e portare con sé) i preservativi qualora si figuri all’orizzonte una serata dalle tinte bollenti. Eppure sono sia la donna che l’uomo a godere degli effetti protettivi del preservativo.

Non giriamoci intorno: la donna che compra e custodisce gelosamente un preservativo in borsetta è spesso considerata una poco di buono, una donna facile o dai costumi libertini. In realtà, è tutto il contrario: perché una donna che compra i preservativi è seria, matura e consapevole della propria sessualità.

Il preservativo è un atto di responsabilità, a prescindere da chi lo compri.