diredonna network
logo
Stai leggendo: “Lo Facciamo 10 Volte al Giorno”. La Strana Dipendenza di Sami

"Lo Facciamo 10 Volte al Giorno". La Strana Dipendenza di Sami

Arrivare a fare sesso anche dieci volte al giorno, l'incredibile dipendenza di Sami che mette a dura prova il proprio ragazzo e che non è così divertente quanto potrebbe sembrare, perché la dipendenza sessuale è una malattia riconosciuta e può causare non pochi problemi. Ecco la sua storia.
Fonte: web
Fonte: web

La dipendenza non è mai una cosa positiva, anche quando non si tratta di sostanze nocive come droga o alcol e interessa invece attività divertenti e soddisfacenti. Stiamo parlando della storia di Sami Walton, ventinovenne inglese che si trova a fare i conti con una dipendenza molto particolare. La donna, infatti, vive un’ossessione morbosa con il sesso, che la porta ad avere anche dieci rapporti nell’arco di una sola giornata. E dire che esiste gente al mondo che cerca sempre più modi per renderlo più divertente e intrigante, come ci mostra questo video:

Prima che pensiate che in fondo non è poi così male, dovete sapere che questa condizione ha costretto la donna a lasciare il lavoro e a perdere anche non pochi amici. Il tutto è iniziato quando aveva più o meno vent’anni e si è trovata ad affrontare la fine di una relazione a lungo termine. Sono così cominciate le avventure di Sami per il Paese, che viaggiava per chilometri solo per avere incontri casuali con donne e uomini. Assorbita da questa spirale fuori controllo si è ritrovata non solo nel letto di molti “amici con benefici”, ma si è infilata anche in molte situazioni pericolose, portandosi a casa uomini di cui non sapeva nulla.

La presa di coscienza della propria dipendenza è avvenuta nel 2010 quando, risvegliandosi a centinaia di chilometri di distanza da casa, ha capito di avere un serio problema. Poco dopo ha perso il lavoro e le richieste di aiuto presso il medico curante le hanno valso solo prescrizioni per farmaci anti-ansia. La lista di attesa per un consulente specifico invece è troppo lunga.

Fonte: web
Fonte: web

Durante questo periodo ha conosciuto però James Keates, trentottenne, con il quale ha dato il via a una relazione stabile.

“Sono fortunata ad avere James – dichiara Sami – Non solo ha abbastanza energie per starmi dietro, ma è anche molto d’aiuto e non mi giudica male quando ho brutte giornate”  a differenza di quello che accadeva con gli ex, infatti “Molti uomini pensano di poter amare una partner che abbia così bisogno di sesso, ma nessuno dei miei precedenti ragazzi è riuscito a sopportarlo”.

Certo, anche il signor Keates a volte fa fatica a soddisfare in pieno la donna, dopotutto l’età avanza, ma in quei casi Sami può contare sulla propria collezione di sex toys, dal valore di ben 1500 sterline.

Fonte: web
Fonte: web

Si può dunque dire che per il momento Sami ha trovato una certa stabilità con il proprio ragazzo, il quale le fa sia da terapista che da amante, e noi non possiamo che dirci felici per lei. Perché, al di là della becera ironia che si può fare sulla sua storia, la dipendenza sessuale è una malattia riconosciuta. Non si manifesta solo in veri e propri eccessivi rapporti sessuali, ma anche in troppa masturbazione, o dipendenza da pornografia, comprese chat erotiche online. Tutto questo provoca ovviamente problemi relazionali e finanziari a chi soffre di questo disturbo. Inoltre, possono esserci altri sintomi come irritabilità, depressione, ansia e, paradossalmente, un calo di desiderio nei confronti delle persone con cui si ha un coinvolgimento emotivo. Esistono centri e specialisti che possono aiutare ad affrontare questo tipo di dipendenza, che però a volte è forse più difficile da ammettere rispetto a quelle più canoniche. Per quanto riguarda Sami, sembra dunque che per ora la situazione si sia risolta per il meglio, almeno finché il signor Keates avrà abbastanza fiato per sostenere il loro amore.