'Non vuole più fare sesso, e io non so che fare!' | Roba da Donne

Anonimo

chiede:

Il mio ragazzo, con cui convivo ormai da 2 anni, non sente la necessità di fare sesso. Lo facciamo praticamente 1 volta ogni 2 mesi, nonostante abitiamo insieme e molti giorni stiamo a casa tutto il giorno. Lui non sente la necessità, non prova a toccarmi, a stuzzicarmi niente. È sempre stato così, ma ultimamente il sesso manca sempre di più. Io sono stanca e non so che fare, ho provato a parlarci lui dice che lo faremo più volte, ma puntualmente non lo facciamo mai, anche se lo provoco. So che non mi tradisce, ma come è possibile resistere così a lungo?

Ecco perché queste 12 persone sposate non hanno più rapporti con il partner
Utente

Dr. Cristina Colantuono

risponde:

Carissima,
qual è la natura della tua curiosità? Da cosa è alimentata? Senso di insicurezza, bassa autostima, sfiducia, incapacità a gestire un rifiuto? O semplicemente curiosità per una caratteristica magari poco frequente?
Sono comunque dubbi sacrosanti: la scelta della convivenza ha reso il vostro rapporto più stabile ed il sesso è una componente essenziale nella vita di un essere umano ma anche come elemento importante nella coppia. Il sesso unisce, crea unità, permette una fusione fisica impregnata di complicità e confidenza e rappresenta la manifestazione più concreta del concetto di “piacere” (sia nel darlo che nel permettersi di riceverlo).
A questo poi aggiungo anche che può rappresentare una differenza così lampante tra voi da rappresentare un problema, sia nella condivisione presente che nell’obiettivo futuro di avere magari dei figli.
Dal punto di vista biologico non so in che modo lui possa resistere così a lungo ma dal punto di vista psicologico può esser presente un problema di desiderio. Parliamo quindi di scarso interesse, scarsa motivazione, scarsa ricerca di stimoli o sensibilità nel percepirli. Questa situazione può essere dovuta a fattori psicologici (traumi, blocchi, difese consce o inconsce) o fisici (disfunzioni da approfondire con analisi cliniche). Per ottenere una risposta certa però è necessario svolgere un approfondimento su di lui, sulla sua storia, sulle sue condizioni di vita, il contesto culturale e familiare, la storia di coppia….
I tuoi dubbi quindi non possono esaurirsi con questa mia risposta ma hanno bisogno di un coinvolgimento diretto del tuo compagno. È importante che il vostro rapporto preveda anche momenti di scambio e riflessione comune nel corso dei quali affrontare tematiche che stanno a cuore all’uno, all’altro o ad entrambi.
È un discorso da affrontare insieme con serietà e sincerità, nel pieno rispetto dei vostri desideri e bisogni.
Infine, le difficoltà sessuali sono un argomento delicato, spesso tabù, ma possono essere sintomo di problemi fisici che non vanno mai sottovalutati ed anche per questo devi trovare il coraggio di parlarne con lui!

* Il consulto online è puramente orientativo e non sostituisce in alcun modo il parere del medico curante o dello specialista di riferimento