Perversioni sessuali: molti insospettabili si fanno pagare e sognano l'incesto

Uno studio condotto dalla dott.ssa McDevitt ha evidenziato tutte le perversioni sessuali dei più giovani. Dall'incesto ai rapporti zoofili.

La sessuologa Jill McDevitt, nel corso del workshop “Sesso: sono normale?”, ha invitato gli studenti ad esprimete in maniera anonima i propri dubbi sul sesso ed esprimere alcuni desideri personali classificati dagli studenti stessi come “perversioni”.

In forma del tutto anonima si è scoperto che ben il 9% dei partecipanti (e se si ragiona oltre il numero si capisce che non sono pochi) era stato pagato per fare sesso, il 3% aveva praticato rapporti zoofili e ben oltre il 52% aveva procurato o subito dolore durante il rapporto. Molti studenti hanno anche confessato di aver avuto desideri incestuosi.

L’obiettivo del sondaggio era quello di affrontare alcuni tabù precisando:

 “Alcune persone praticano attività che personalmente pensiamo che solo dei pervertiti possano porre in essere. L’obiettivo è quello di accrescere la compassione verso quei soggetti che praticano attività che personalmente non riteniamo essere “normali””

La dott.ssa McDevitt ha confermato che “Si cerca di convincere la gente a essere più sensibili… alla diversità sessuale: non siamo tutti eterosessuali, persone ‘normali’ che vogliono praticare il sesso standard del missionario”.

Articolo originale pubblicato il Marzo 12, 2013

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!