Il preservativo che si illumina se rileva malattie - Roba da Donne

Arriva il Preservativo che si Illumina se Rileva Malattie Sessuali

L'innovativa invenzione è stato fatta da un gruppo di adolescenti inglesi che hanno creato un preservativo in grado di illuminarsi quando rileva malattie sessualmente trasmissibili.

L’ultima novità in fatto di prevenzione sessuale arriva dall’Inghilterra ed è stata creata… da un gruppo di adolescenti londinesi. Incredibile, vero? Muaz Nawaz, Daanyaal Ali e Chirag Shah (rispettivamente 13, 14 e 13 anni) hanno ideato un particolare tipo di preservativo in grado di illuminarsi quando rileva la presenza di malattie sessualmente trasmissibili. Ma come funziona questo condom, davvero geniale? E come è stato scoperto?

Il preservativo in questione, che gli inventori hanno chiamato Steye, è stato presentato ai TeenTech Awards, concorso inglese rivolto a ragazzi da 11 a 16 anni e finalizzato a diffondere la tecnologia come strumento per rendere la vita migliore, più semplice e più facile. Un premio speciale per l’inventiva e la scienza, quindi, al quale vengono ammessi solo gli studenti delle scuole superiori.  E proprio ad un gruppo di loro si deve la sensazionale scoperta di Steye, il preservativo in grado di cambiare colore a contatto con elementi infettivi.

Ma com’è possibile tutto questo? Ebbene: la superficie del condom è ricoperta da un leggero strato di molecole in grado di produrre una particolare reazione quando incontra determinati batteri. Queste molecole, infatti, si legano al microrganismo fino a diventare fluorescenti, brillare al buio e a cambiare colore. Il preservativo diventa, quindi, verde se a contatto con la clamidia, giallo con l’herpes, viola se è in atto papilloma virus, blu in presenza di sifilide e così via.

Foto: Web
Foto: Web

L’innovativa idea si è guadagnata il primo premio nella sezione salute del concorso e diverse case farmaceutiche si sono dimostrate interessate al brevetto e a poter effettuare una sperimentazione completa. Al momento, però, si tratta solo di un possibile progetto futuro che (speriamo!) possa essere concretamente commercializzato quanto prima.

Ma cosa hanno vinto materialmente i ragazzi, oltre alla soddisfazione di veder premiata la propria idea? Un assegno del valore di 1.000 sterline a testa e un viaggio a Buckingham Palace, ricevuti dalla famiglia reale. Daanyaal Ali, uno dei creatori di Steye, ha così commentato la scoperta davanti alla giuria della Isaac Newton Academy:

Volevamo creare qualcosa che fosse realmente utile. Un dispositivo che rendesse le persone più sicure, certe di non correre rischi inutili. Speriamo che Steye possa rendere noi giovani più responsabili.

E infatti, questo innovativo preservativo ha trionfato su tutte le altre invenzioni presentate al concorso. Il secondo premio è andato ad un fermaglio per capelli con wifi incorporato, mentre il terzo riconoscimento è stato conferito ad un dispositivo da polso collegato al telefono che permette agli utenti di chiedere aiuto in caso di necessità o bisogno.

Non ci resta che attende, quindi, nella speranza che Steye possa essere presto commercializzato non solo in Inghilterra, ma in tutto il mondo.

Foto: Web
Foto: Web
La discussione continua nel gruppo privato!

Articolo originale pubblicato il 24 Giugno, 2015

Ti è stato utile?
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...