diredonna network
logo
Stai leggendo: Gli uomini vengono da Marte e la donne da Venere. L’appuntamento al buio.

Gli uomini vengono da Marte e la donne da Venere. L'appuntamento al buio.

Si sà, ci interroghiamo spesso sul motivo per il quale uomini e donne siano così diversi e allo stesso tempo così uguali. Nel corso della storia ne hanno fatto film, libri, serie tv e anche enciclopedie... ma nessuno riesce ancora a spiegaresi quale mistero si cela dietro a questi due mondi così agli antipodi eppure strettamente collegati. Questa è la storia di uno dei miei "appuntamenti truffa".

Molti lo definiscono anche “appuntamento al buio” ma non so fino a che punto il mio fosse così scuro!

Qualche settimana fà mi è arrivata la richiesta di amicizia sulla mia pagina Facebook (e qui si potrebbe aprire un mondo che come il vaso di Pandora porterebbe solo altro caos e discussioni sui social network) di un amico della mia migliore amica, che per semplificare chiameremo Bob, che ho accettato con qualche esitazione. Di seguito vi illustrerò la mia esitazione:

Messaggiata tra Elsa e me:

Io: Ciao Amica, mi è arrivata la richiesta di amicizia da parte del tuo amico Bob… emh che vuole da me?? Lo conosco???

Elsa: Si dai lo conosci, vi ho presentato mesi fa a quel colloquio di lavoro al quale mi avevi accompagnata ricordi?

Io:... ahhh si quello che non mi piaceva un granchè!

Elsa: e certo sei sempre la solita, invece secondo me siete perfetti insieme! Avete gli stessi interessi, vi piacciono le stesse cose e poi scusa mica vi dovete sposare domani, vorrà solo conoscerti un po’ meglio!

Io: mah… non so! Non è il mio tipo comunque, però d’accordo ti ascolto, infondo mica è detto che voglia qualcosa in particolare!

Accetto questa amicizia virtuale e da lì cominciano una serie di discussioni in chat dove mio malgrado devo ammettere che il ragazzo mi prende un po’. Così mi rendo conto che mi piace parlare con lui, raccontargli delle poesie che scrivo, dei libri che leggo, della musica che ascolto… e in certi momenti addirittura ci rubiamo le parole di bocca. Sta di fatto che continuo a vederlo come un potenziale amico anche nella vita normale. Ma poi si sa da cosa a volte nasce cosa e poichè il ragazzo è piacevole decido di accettare un’invito a cena.

Mi preparo con la solita voglia di sembrare il più possibile me stessa ma sono comunque nervosa di dover incontare dal vivo una persona che infondo per me è un’estraneo.  Arrivo al punto concordato, parcheggio l’auto e lo incontro. Fin qui tutto bene! Decidiamo di spostarci per fare una passeggiata e poi andare a mangiare qualcosa e qui arriva la prima sbavatura… lui mi chiede: “Prendiamo la mia macchina o la tua?“. Io dico che per me è uguale, infondo sono una favorevole alla parità dei sessi, ma penso che per galanteria che dovrebbe essere l’uomo al primo appuntamento quantomeno a guidare! Alla fine prendiamo la sua. Parcheggiamo e ci avviamo a piedi verso un posto dove magiare. Mi porta in un localino di quelli che fanno aperitivo con buffet, e qui da noi il buffet consiste in pasta fredde e qualche patatine… Io non sono la classica donna che non mangia! Una bella pizza l’avrei gradita e come. Ma pazienza! La conversazione è piacevole… scopriamo di avre molte cose in comune al di là degli hobby. Parliamo, parliamo, parliamo… In sua difesa devo riconoscere che io ho una bella personalità forte e che quando sono un po’ nervosa sproloquio. Ma tutto sommato ho l’impressione che la serata proceda per il meglio! A una certa ora gli chiedo se può riaccompagnarmi alla macchina e lui tranquillamente mi riporta al percheggio del centro commerciale ormai deserto dove avevo lasciato la mia Guenda. Manco il tempo di salire che lui si è praticamente volatilizzato lasciandomi da sola in un parcheggio vuoto col rischio che la mia macchina non partisse o che poteva succedere qualcosa di peggio.

Negli anni ho imparato che non si può piacere a tutti e so per certo che inquanto a me o mi si odia o mi si ama, non ci sono le mezze misure! Ma quello che mi chiedo è come si fa a capire da un solo appuntamento se una persona possa fare o no per te? Quando la voglia di conoscere qualcuno senza necessariamente avere secondi fini è sparita? E ci credo che le donne e gli uomini non potranno mai essere amici! Io avevo accettato un’appuntamento con un ragazzo che poteva piacermi, il che non significa necessariamente che ci saremmo messi insieme! A questo puto però ho capito che uomini e donne non vengono da pianeti diversi… quante volte a noi donne è capitato di crearci aspettative su un ragazzo che ci piaceva e che puntualmente venivano deluse? Io ho, per la prima volta, vissuto la sensazione opposta… ho visto un’uomo che si era creato aspettative su una che neanche conosceva solo perchè ci piacevano le stesse cose. Gli uomini e le donne sono molto più simili di ciò che pensiamo, si fanno le stesse paranoie, si spaventano in egual misura e alla fine sperimentano le stesse emozioni. E per di più non sconsiglio di non accettare appuntamenti al buio, anzì, a volte sono avventurasi e altre volte, come nel mio caso, delle vere cantonate; ma in ogni caso sono esperienze che potremmo raccontare agli amici per farci quattro risate!