diredonna network
logo
Stai leggendo: Sesso lesbico protetto: prevenzione e protezioni se l’amore è tutto al femminile

Sesso lesbico protetto: prevenzione e protezioni se l'amore è tutto al femminile

Sesso protetto e sicuro, anche tra donne. Come prevenire le malattie sessualmente trasmissibile per godere al massimo e in sicurezza ad ogni rapporto sessuale tra donna e donna.
Fonte: Saluteluielei.wordpress.com

Siamo nel 2016 eppure se ne parla ancora poco, fortunatamente la questione non è più un tabù e si inizia a familiarizzare con l’idea, piuttosto sensata, che ognuno sia libero di vivere la propria sessualità come ritiene più opportuno, seguendo i propri istinti e la propria natura. È giusto quindi affrontare il tema della protezione nel sesso lesbico. Come in ogni rapporto sessuale neanche questo è immune dal rischio di contagio di malattie sessualmente trasmissibili. Il primo passo per evitarle e godere a pieno di ogni rapporto intimo è l‘informazione e la prevenzione!

Fonte: Web

Prevenzione

La prevenzione e protezione nei rapporti sessuali di ogni natura, non va mai sottovalutata ma deve essere sempre messa al primo posto. Per infettarsi basta un solo rapporto a rischio, mentre curare le malattie trasmesse è molto più impegnativo e difficile, per non parlare di quanto siano fastidiose e dolorose, per alcune c’è facile rimedio, per altre occorrono cure più invasive e prolungate, per altre non c’è soluzione. Per non rovinarvi la vita per sempre, basta prestare attenzione a semplici accortezze. I rapporti lesbo non fanno eccezione a questa regola primordiale. Ecco alcuni consigli per godere al pieno del sesso con la propria partner in maniera completamente protetta e sicura.

Fonte: Web

Mai senza preservativo e igiene accurata

Quando avviene lo scambio di fluidi corporei è molto facile contrarre malattie sessualmente trasmissibili come candida, clamidia, herpes vaginale e Aids. La vagina inoltre è un organo interno, difficile da osservare, al contrario dei maschietti che hanno tutto in bella vista, accorgersi di eventuali cambiamenti di colore o densità delle mucose è ancora più difficile se non al manifestarsi di sintomi più intensi. Cavallo di battaglia è il preservativo, ebbene sì esiste anche il preservativo vaginale. Ce ne sono di varie tipologie, i più comuni sono quelli che si inseriscono all’interno della vagina e si sfilano semplicemente alla fine del rapporto. La seconda tipologia è di un fazzoletto in lattice 25 x 15 cm che va posizionato sopra la vagina coprendo e proteggendo anche l’ano.

Sesso lesbico protetto: contraccettivi e prevenzione se l’amore è tutto al femminile
Fonte: Web

Il preservativo classico, quello tipicamente maschile è perfetto per l’utilizzo di sex toys come i vibratori e altri giochi erotici, che andranno ben lavati e disinfettati dopo ogni utilizzo e cambiati di preservativo al passaggio da una partner all’altra, per una migliore pulizia degli oggetti si consiglia di utilizzare l‘alcool al 70% . Bisogna prestare anche molta attenzione all’igiene, lavando accuratamente prima e dopo ogni rapporto le parti intime e ancor di più le mani e le dita. Il sesso orale va assolutamente evitato se si presentano lesioni o tagli sulle labbra e sulla lingua. Massima igiene va assicurata nel sesso anale, in quanto l’ano è meno protetto rispetto alla vagina (un solo strato cellulare contro i 5 della vagina) e meno elastico, quindi più soggetto a contrarre infezioni batteriche, facilmente trasmissibili da un orifizio all’altro.

Mestruazioni e pratiche insolite

Fonte: Vanityfair.it
Fonte: Vanityfair.it

Se siete amanti della frutta e verdura sappiate che cetrioli e banane, possono scatenare eczemi, è sconsigliato anche l’uso di bottiglie o oggetti simili: introducendoli nella vagina o nell’ano possono formare dei vuoti d’aria, meglio evitare se non volete ritrovarvi al pronto soccorso con spiacevoli inconvenienti. Per ultimo ma non meno importante vi ricordiamo che fare sesso con una donna che ha le mestruazioni è ad alto rischio per una concentrazione altissima di particelle virali, anche se per trasmettere un’infezione la donna deve avere una piccola lesione come un taglio. Prestare attenzione anche a perdite ematiche come spotting o infiammazioni interne che provocano sanguinamenti, possono essere pericolose, al pari delle mestruazioni. Tutte queste condizioni di rischio valgono sia che la donna sia infetta o meno.

Tutto ciò che ora sembra complesso e difficile da mettere in pratica è più facile a farsi che a dirsi, quindi niente paura, munitevi di ogni protezione e godete a pieno di tutti i vostri rapporti!