diredonna network
logo
Stai leggendo: Timida? 19 Pillole Per Sopravvivere Al Primo Appuntamento

Bisessualità: il non-capriccio di chi non "sceglie" di essere gay o etero

"Non so se vuole una relazione oppure se mi usa come passatempo"

Chi sono gli uomini che amano le donne transgender

Cosa pensa Rihanna del giorno in cui ha perso la verginità

Il sesso secondo Cameron Diaz: "L'importante è farne tanto"

"Perché è freddo e distante durante i rapporti sessuali?"

"Litighiamo sempre perché preferisce la PlayStation a me"

"Il mio fidanzato vive a Londra e quando deve ripartite diventa nervoso e geloso"

"Vorrei sposarmi e avere un figlio ma lui non vuole"

Storia del perizoma, come nacque per l'uomo e divenne capo femminile

Timida? 19 Pillole Per Sopravvivere Al Primo Appuntamento

L'ansia da primo appuntamento c'è sempre ma per le più timide diventa vero e proprio terrore! Come affrontare la serata senza che la timidezza e i momenti di imbarazzo abbiano la meglio? Ecco 19 consigli per fare in modo che il vostro primo appuntamento sia un vero successo!
Da Pinterest.com
Da Pinterest.com

 

Ci sono  persone a cui sembra che tutto riesca facile: socializzare, parlare, uscire in gruppo, buttarsi nel mondo senza farsi male, farsi invitare per un appuntamento dopo dieci minuti di conversazione.

C’è chi invece piuttosto che fare tutto questo si farebbe sotterrare.

E poi c’è lui, quello così carino con gli occhi profondi e i capelli spettinati che ti fa battere il cuore quando lo pensi sull’autobus e ti fa irrigidire e sgranare gli occhi come una volpe in autostrada quando lo incorci. Quando lo hai incontrato, ti è piaciuto da subito e la tua faccia si è chiazzata di viola – giusto per darti una mano.

Così, dopo una serie di “eh-eh”, “ehm-ehm”,”ehhhhh già”… finalmente, ti ha chiesto di uscire. E’ me-ra-vi-glio-so! Possiamo quasi affermare che il grosso del lavoro è fatto, in questa fase.

Soprattutto se per riuscire ad invitarti ha dovuto rincorrerti per il corridoio, schivare le sedie che lasciavi dietro di te, appiattirsi tra le porte dell’ascensore che tu tentavi di chiudere in un estremo gesto di autoconservazione. Ma ce l’ha fatta e, con il fiato spezzato, ha detto:

Ti andrebbe di uscire uno di questi giorni?

Ed eccolo, il primo appuntamento. Croce e delizia del gioco tra scapoli.

Ore di attesa e preparativi, figli di un rituale che per il genere maschile inizia, si sviluppa e si conclude in 4 minuti e 45 secondi con il messaggio “ragazzi stasera non contatemi” al gruppo “Survivors fighting for Tennent’s”.

Mentre per le fanciulle è tutta un’altra cosa, si inizia giorni prima seguendo granitiche regole ataviche: annuncio con messaggio singolo all’amica più stretta, momento di sconforto, momento di esaltazione, di nuovo sconforto, arrivo in soccorso dell’amica, descrizione plurima e dettagliata della frase “Ti andrebbe di uscire uno di questi giorni?” e analisi del tono.

Lo sappiamo, il dettaglio conta eccome, non stiamo a raccontarcela.

Questo è il motivo per cui noi donne non accettiamo inviti per la sera stessa: abbiamo bisogno di tempo per seguire il rituale.

Deciso il posto, decisa l’ora, deciso il maschio che passerà a prenderti, ora è tutto nelle tue mani.

Ecco perciò 19 consigli per te, adorabile timida pischella, che ti lanci nello scintillante buio del primo appuntamento:

1. Respira e sorridi

Da Libero.it
Da Libero.it

Respira, respira mentre scendi le scale, respira mentre apri la portiera della macchina, respira mentre sorridi sedendoti a fianco a lui: è un ottimo modo per iniziare.

2. Sii te stessa

Da Yourdailycute.com
Da Yourdailycute.com

Non fingere, non inventarti strani episodi per farlo ridere, non dire bugie se non hai un’ottima memoria, non gonfiare la realtà e non sminuirla.

Rischi che, se non lo scopre al primo appuntamento e te ne chiede un secondo, tutto il tuo avatar crolli su se stesso.

Lascia perdere e sii te stessa.

Perché non incuriosirlo con aneddoti e piccoli segreti?

Ecco, magari non raccontare di quella volta che uscita dal bagno ti è rimasta infilata la gonna nei collant, per favore.

3. Come ti vesti?

Da Weheartit.com
Da Weheartit.com

Anche il vestiario deve rispecchiare la vostra personalità.

Suppongo non usi andare in giro vestita da panterona sexy e nemmeno in pigiama. Un look carino, sobrio, magari con un dettaglio che racconta un po’ di voi è la soluzione perfetta.

4. Cos’hai in testa?

Da Pinterest.com
Da Pinterest.com

Di pari passo con il vestiario, il trucco e il parrucco devono solo essere un’estensione di voi. No ai look anni ’80 con cresta, no ad acconciature appena liberate da bigodi (-ini o –oni è indifferente: vi catapulta subito in una foto in bianco e nero con calesse), no a pinzette colorate con cuoricini, farfalline, miciolini rosa giapponesi. Danno solo l’idea che la vostra chioma sia invasa da mostrini alieni infestanti e ciucciacapelli.

5. Dove si va?

Da Littesnobthing.it
Da Littesnobthing.it

Se lui non ha ancora deciso dove passare la serata (male, per lui) può essere un’opportunità per proporre un luogo che vi faccia sentire a vostro agio (bene, per voi): un cinema è un’ottima soluzione per rompere il ghiaccio e, una volta usciti, il film sarà un ottimo argomento per iniziare nuove conversazioni.

6. Take it easy

Il primo appuntamento: 19 consigli per renderlo un successo e vincere la timidezza

Non strafate al primo appuntamento, soprattutto se non siete “animali da uscita” e di appuntamenti non ve ne capitano da un po’.

Un paio d’ore, un film, una passeggiata in centro sono più che sufficienti per stare bene, capire se può esserci qualcosa in più e…creare la curiosità perché ce ne sia un secondo, magari più lungo.

7. Momenti di imbarazzo

Da Look-dei-vip.it
Da Look-dei-vip.it

Ci saranno momenti in cui un argomento si esaurisce e la conversazione diventa silenzio.

Mantenete la calma, guardatelo negli occhi e sorridete rilassate.

Vedrete che il Maschio Alfa tirerà fuori una domanda qualunque: gli avete passato la palla, ora è responsabilità sua.

8. Pit stop

Da Aruba.it
Da Aruba.it

Si chiama anche bonus della salvaguardia.

Ne avete solo uno a disposizione, perciò giocatevelo bene. Per cosa? Per andare in bagno!

Non si sa perché, ma noi femminucce facciamo un sacco di pipì in più rispetto ai maschietti quindi approfittatene, andate in bagno per un veloce check anti-cose strane in mezzo ai denti e varie ed eventuali.

9. Offline è meglio

da Pinterest.com
da Pinterest.com

Usate il telefono quanto meno possibile, è scortese nei confronti dell’accompagnatore. Ma tenetelo acceso.

Se per caso vi scrivessero, sarebbe un ottimo segnale per fargli capire che qualcuno vi pensa.

Ciliegina sulla torta: non leggete subito il messaggio che vi è arrivato, lo farà sentire davvero importante.

Soprattutto, a metà serata non scrivete aggiornamenti all’amica del tipo “niente 3 metri (di lingua)” ,“aiuto” o che ne so.

Rischiate che lo intercetti e, a quel punto, recuperare è dura.

10. Piano B, detto anche: la salvezza è femmina

Da Giornalettismo.com
Da Giornalettismo.com

Medesimo consiglio del N.9, motivazione diversa: l’amica verrà in soccorso ad un vostro segnale.

Una faccetta su Watsapp e subito parte la chiamata che vi salverà da quella situazione, se non ci volete più stare.

Molto probabilmente non sarà necessario, ma avere un piano B regala sempre un po’di sicurezza.

11. Pensa positivo

Da Tumblr.com
Da Tumblr.com

Ora che siamo al N.11, spero che abbiate continuato a respirare e che l’ansia abbia lasciato spazio ad una frizzante tranquillità.

È la vostra occasione per vivere un momento potenzialmente indimenticabile, quindi siate positive ed andrà tutto bene.

Pensate al presente, a godervi il momento senza farvi domande su quello che potrebbe essere o sarà.

12. Posa il posacenere

Da Blog.libero.it
Da Blog.libero.it

Ok essere agitate, ma accendere una sigaretta dopo l’altra non vi rende sexy.

Non lo fa in ogni caso.

Se lui non è un fumatore, poi, rischiate di mandare in fumo (è il caso di dirlo) ogni probabilità di un bacio a fine serata.

Baciare un posacenere non è bello.

13. Di cosa si parla?

Da Linkiesta.it
Da Linkiesta.it

Abbiamo rispolverato fior fior di studi scientifici per carpire quali argomenti vanno sfoderati al fine di risultare maggiormente interessanti in una conversazione.

E in questo modo, darete una mano a voi stesse per il punto 7.

14. Dategliela subito (la confidenza)

Da Equilibriarte.net

Sentitevi a vostro agio, sorridete, parlate lentamente e sorridete con serenità.

Creare un’atmosfera rilassata contribuirà a fare andare alla grande il vostro appuntamento.

15. Tenetela  per voi (la soddisfazione)

Da Lareginadelveleno.blogspot.com
Da Lareginadelveleno.blogspot.com

Ricordatevi che siete in piena fase di corteggiamento.

Le strane dinamiche del mondo uomo-donna impongono che lui sia il cacciatore e voi la preda.

Ahhhhh, quanto è falso.

In realtà la preda è lui, basta semplicemente che non se ne accorga.

Quindi dimostratevi interessate e disponibili ma non pendete dalle sue labbra, esponete le vostre opinioni e punti di vista senza cambiarli all’ultimo perché coincidano con i suoi.

Una ragazza interessante è una ragazza con personalità.

16. Bevete poco

D Assodigitale.it
D Assodigitale.it

Stessa  questione del fumo.

Ok,  siete nervose, ma girare con il mini Martini in borsetta non è un’ottima idea, come non lo è piegarvi come un gancio esagerando con i cocktail.

Quando ha detto “andiamo a bere qualcosa” intendeva davvero qualcosa.

Sicuramente non prevedeva di arrivare ad ascoltarvi sproloquiare senza più l’uso della ti e della zeta. Essù, un po’ di autocontrollo.

17. Il vostro corpo racconta

Da Weheartit.com
Da Weheartit.com

Il vostro corpo parla molto e si metterà ad urlare se siete troppo tese.

Niente braccia conserte, dita stritolanti, mani bagnaticce, tic nervosi, camminate con un piede davanti all’altro e piano, che rischiate pure di inciampare e schiantarvi contro il palo staccando tutto l’advertising del “si eseguono traslochi” del quartiere.

Che vi tocca pure riattaccarli.

18. Si torna a casa?

Da Panorama.it
Da Panorama.it

Ve lo dico io: sì.

Vi fate riaccompagnare a casa, lui esita, tu esiti, ci tenete un po’ con il fiato sospeso e poi…via, era ora, baciatevi.

Non è questo tempo e luogo di approfondire le tecniche del bacio perfetto ma è molto probabile che, se è scattato, scatterà anche un invito per una seconda serata.

19. L’ultima prima mossa

Da Liquida.it
Da Liquida.it

No, no, no no e ancora NO al messaggino “sono stata bene, e cicchete e ciacchete”. Enne – O.

Questa è una regola cosmica: non tocca a voi scriverlo per prime.

Qualunque meraviglia sia accaduta in queste ore passate insieme, la cosa più sbagliata da fare è confermargli subito che siete cotte come pere.

Lasciatelo marinare mentre torna a casa, mentre si lava i denti, mentre si mette a dormire…se è un gentiluomo, vi scriverà al più tardi il giorno dopo.

Tutto chiaro adesso? Rimane solo un dettaglio su cui ragionare: è il primo appuntamento anche per lui. Siete sulla stessa barca, quindi… che il mal di mare vi sia di aiuto!