logo
Galleria: Che rumore fanno davvero gli orgasmi? La libreria audio dei suoni reali del piacere

Che rumore fanno davvero gli orgasmi? La libreria audio dei suoni reali del piacere

Orgasmo femminile, questo sconosciuto: oggi, per imparare a distinguere la realtà dalla fantasia dei film porno (forse) ogni donna può registrare il suo in una vera e propria libreria del piacere.

L’orgasmo femminile, questo sconosciuto. Terreno inesplorato per moltissime donne, campo minato per altrettanti uomini.

Nell’ambito sessuale forse quello legato al piacere della donna resta uno degli ultimi punti oscuri, perché, diciamo la verità, non sempre gli uomini (e talvolta neppure le donne stesse!) hanno esattamente le idee  ben chiare.

Del resto, dal punto di vista sociale, vuoi anche per quell’impronta dichiaratamente maschilista che impregna tuttora ogni aspetto delle nostre vite, l’orgasmo femminile è sempre stato piuttosto penalizzato dal fatto di non essere altro che espressione del piacere e complemento di quello maschile, ben più “utile” perché finalizzato alla riproduzione della specie. Ed è altrettanto vero che, a confondere le idee su un argomento già di per sé abbastanza complesso, ci si è messa spesso anche la cinematografia pornografica, che ha dato un’immagine del piacere femminile decisamente esasperata e amplificata a dismisura rispetto alla realtà delle cose.

Insomma, se gli uomini si aspettano dalle proprie compagne gemiti che assomigliano a ululati e scene tipo Harry ti presento Sally, la colpa, almeno in parte, è degli eccessi proposti dal mondo porno; che talvolta, proprio in virtù della forte influenza che hanno sulla percezione maschile del piacere femminile, portano i maschietti a non saper distinguere tra un orgasmo reale e uno finto.

Attenzione però: spesso la confusione generalizzata sul tema non riguarda solo i partner, ma anche le donne stesse, che frequentemente non sanno ascoltare il proprio corpo e riconoscere il fatidico momento del raggiungimento del piacere, vuoi anche perché, come detto, nell’ambiente “sex” uno degli ultimi tabù rimasti riguarda appunto l’orgasmo.

E dire che all’orgasmo femminile è stata dedicata addirittura una Giornata Internazionale, che si celebra l’8 agosto ed è nata in un piccolo comune del Brasile, per volere – così narra la “leggenda” – del consigliere della città di Esperantina, Arimateia Dantas, come modo per compensare alcuni debiti sessuali, dovuti a problemi di eiaculazione precoce, verso la moglie.

Non c’è solo questa particolare festa,comunque: a sdoganare – finalmente – l’argomento c’è anche il numero crescente di donne che lentamente sta prendendo coscienza del fatto che parlare e confrontarsi rispetto al proprio piacere sia la strada giusta per acquisire maggiore consapevolezza, nonché progetti particolarmente interessanti come la libreria degli orgasmi.

Si chiama orgasmsundlibrary.com, ed è una vera e propria raccolta di centinaia di registrazioni audio di orgasmi femminili reali. Ad avere la fantasiosa idea è stato il brand spagnolo Bijoux Indiscrets, fondato (da due donne) nel 2006, che si occupa di accessori e cosmetici erotici.

Il progetto fa parte di uno studio, “Fiction vs Reality in Sex“, finalizzato proprio ad aiutare le persone a distinguere tra le immagini e gli audio fittizi proposti da cinema, tv e Internet, rispetto a quella che è la realtà. Per far comprendere quanto la nostra mente sia pervasa da stereotipi artefatti per ciò che riguarda l’orgasmo femminile, condizionata da quanto ci viene fornito dalla finzione cinematografica, Bijoux Indiscrets ha realizzato un video, in cui ha fatto ascoltare a un campione di volontari degli orgasmi, invitandoli poi a dichiarare se secondo loro erano veri o finti. Le risposte hanno evidenziato quanto grande sia la confusione in merito non solo fra gli uomini, ma anche nelle donne, dato che i gemiti e le urla erano tutti finti, recitati da doppiatrici esperte che, nel frattempo, facevano tutt’altro, e non erano certo impegnate in un amplesso. 

Ogni orgasmo pubblicato nella libreria è una vera e propria opera d’arte non solo da ascoltare, ma anche da osservare, grazie alla mappa grafica delle onde sonore fatta di cerchi che pulsano, si ingrandiscono e si riempiono di colori brillanti a ogni picco di piacere.

La cosa ancor più interessante? Che chiunque può registrare il proprio orgasmo per far sì che sia inserito nella raccolta! Che sia volutamente esagerato o sincero, enfatizzato o del tutto naturale… Beh, questo è tutto da scoprire!

Nel frattempo, vediamo, seguendo anche un report di Bijoux Indiscrets, quanti e quali sono ancora gli stereotipi legati all’orgasmo femminile.

Che rumore fanno davvero gli orgasmi? La libreria audio dei suoni reali del piacere

Che rumore fanno davvero gli orgasmi? La libreria audio dei suoni reali del piacere
Foto 1 di 5
x