Vi e’ mai capitato di pensare , che in attesa che arrivi l’”uomo giusto”, ci si possa divertire con quello sbagliato?!?
Siete di quelle donne che condividono questo pensiero, o l’amore per voi e’ ancora qualcosa di romantico?
Vi chiedete mai , come sara ‘ quello giusto? O meglio cosa deve avere per essere quello giusto, o cosa non deve assoltuamente avere , per non essere quello sbagliato ?
Se deve essere ricco o non povero, bello o non brutto …che vesta bene , che sia un manager , piuttosto che l’idraulico o il pizzaiolo , sotto casa, italiano o straniero… Vi siete mai chieste , come si fa a capire che finalmente è quello che vorremmo avere , al nostro fianco per tutta la vita, o che sia il padre dei nostri figli…. ? Questa è una domanda , che spesso mi pongo, anche perchè a 20anni avevo una concezione dell’amore, molto fisica , nel senso che doveva avere necessariamente certe caratteristiche fisiche, dell’intelletto nn m’importava moltissimo; con il tempo i gusti non sono cambiati, deve avere sempre determinate caratteristiche, ma in compenso anche l’intelletto non deve assolutamente mancare , perchè a 30anni ,credo nella concretezza di una persona, e per quanto la fisicità possa appagare determinati sensi, sinceramente non può bastare solo il fatto che sia un fico da paura….


Io sono una che crede nell’amore , anche se di questi tempi, non mi sembra  che ce ne sia molto in giro; sono una che crede ancora che quando arriverà quello con la A maiuscola sentirò le gambe deboli e le farfalle nello stomaco, che non mi servirà mangiare , e che tutto sarà meraviglioso, voi penserete che ho letto troppe favole , e che forse sia arrivata l’ora che io mi svegli, perchè quello che aspetto io è un principe azzuro che non esiste. Io allora mi chiedo , come si capisce che finalmente abbiamo trovato quello che ci fara’ cambiare idea sull’amore ?

Esiste, o per vivere passioni e romanticismo insieme , dobbiamo aspettare di andare al cinema , o aspettare il sabato sera a casa che trasmettino in tv Ghost o Pretty Woman?
Forse e’ vero che siamo dolcemente compicate , ma se fossimo semplici, non saremmo donne, un universo di passioni, forza dolcezza, tristezza che spesso , si nasconde dietro una maschera di durezza per non soffrire ancora una volta, per aver creduto d’aver trovato quello che stava aspettando da tanto tempo, ma che in realtà si è rivelato una bufala…  Spesso sento dire non m’interessa, non sto cercando nessuno, sto bene così, di solito sono donne che hanno sofferto molto, e che hanno il terrore di rimettersi in gioco, ma che nella realtà forse più di altre hanno bisogno ancora di credere che il vero amore , o l’uomo giusto esista, e che non è un miraggio in un deserto, ma semplicemente un diamante grezzo da “lavorare” , con calma e pazienza, fino a quando non diventerà luce purissima , che riuscira’ a illuminare anche l’anima più buia .

Articolo originale pubblicato il Ottobre 22, 2012

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!