logo
Stai leggendo: Perché alcune donne sposano uomini molto più vecchi

Perché alcune donne sposano uomini molto più vecchi

Un'importante differenza d'età tra due persone che stanno insieme è tra gli elementi più difficili da comprendere. Si pensa subito a qualche motivo diverso dall'amore (i soldi, la bellezza, la fama). Sono pensieri maliziosi, che spesso non ci fanno vedere le cose per come sono ma per come appaiono. 

Vi sarà certamente capitato di conoscere o incontrare coppie più o meno bizzarre, accomunate però da qualcosa di speciale, che si nota nei gesti e negli sguardi reciproci. Perché quando c’è l’amore si vede, nonostante le differenze o le stranezze di ciascuno di noi.

Un’importante differenza d’età tra due persone che stanno insieme è tra gli elementi più difficili da comprendere. Si pensa subito a qualche motivo diverso dall’amore (i soldi, la bellezza, la fama). Sono pensieri maliziosi, che spesso non ci fanno vedere le cose per come sono ma, superficialmente, per come appaiono.

Come riporta il New York Post, da alcuni studi della Emory University di Atalanta e della Michigan State University è emerso che le coppie con un gap di età di oltre vent’anni hanno il 95% di probabilità di divorziare.

I motivi li possiamo immaginare: il partner più anziano (spesso l’uomo) ha più probabilità di incappare in problemi di salute, iniziando ad avere più attenzione per sé rispetto che alla sua relazione. Il più giovane (solitamente la donna), vive l’età più bella e fresca della vita, in cui ama uscire, instaurare nuove amicizie, progettare avventure e un lungo e meraviglioso futuro. E poi lo stigma sociale, la differenza nelle fasi di carriera lavorativa, i bisogno differenti, l’idea diversa di cosa può significare il domani.

Ma allora perché alcune donne combattono e si prendono così cura della loro relazione con un uomo molto più grande di loro?

La teoria delle “arrampicatrici sociali” è forse la più in vigore, di certo la più maliziosa. È dovuta al pensiero che un uomo più grande abbia sicuramente una stabilità finanziaria maggiore e possa garantire quindi uno status più elevato, una vita più agiata. Ma andando oltre e informandosi un po’ di più, si scopre che non sempre i motivi più facili sono quelli più veri.

Recenti studi esposti da Forbes infatti dimostrano che tra la generazione dei Millennials (nati tra il 1980 e il 2000), sono gli uomini ad essere più propensi a sposarsi per soldi. Senza contare che si sta assistendo ad una crescita delle cosiddette Sugar Mama, ovvero di donne solitamente anziane e benestanti che si prendono cura del proprio compagno o marito, regalandogli una vita di ricchezza e benessere. Negli USA, infatti, il 40% dei capifamiglia oggigiorno sono proprio le donne. 

Altre teorie riguardano l’idea che le donne cerchino negli uomini molto più grandi di loro una figura paterna, che nella loro infanzia è mancata. Ipotesi che può essere corretta in alcuni casi, ma meno in altri, perché ci sono donne giovani con padri amorevoli che si innamorano in ogni caso di uomini con vent’anni di più. Lo studioso di relazioni amorose Pepper Schwartz,sul suo libro “American Couples: Money-Work-Sex”, ha affermato che una donna può avere un rapporto sano con suo padre, ma continuare comunque a cercare la figura paterna in un coniuge. Qualcuno che può proteggerla e insegnarle, qualcuno che ha già conquistato il mondo e può aiutarla a fare altrettanto.

Spesso quindi, pensare solo che due persone di età molto diverse stiano insieme per loschi motivi, non ci fa vedere la bellezza delle cose e ci rende meno umani. Cercare di andare oltre, invece, ci apre la mente, fornendoci una maggiore conoscenza della realtà e ci infonde, certamente, una visione più ottimistica. E poi, c’è sempre la prova infallibile: se è vero amore, è destinato a durare a lungo, forse per sempre!