logo
Stai leggendo: Perché siamo andate al 1° appuntamento senza trucco e com’è andata

Perché siamo andate al 1° appuntamento senza trucco e com'è andata

Presentarsi al primo appuntamento senza trucco? Queste ragazze lo hanno fatto, con motivazioni diverse, raccontando poi i "risultati" a Elite Daily. Ciò che hanno capito è stato sorprendente.

Di fronte all’idea di un primo appuntamento con una persona che ci piace, inutile dirlo, diventiamo tutte nervose: desideriamo apparire al meglio, essere impeccabili, perfette, pensando che chi abbiamo di fronte gradisca, o sia più attratto, da una donna con i capelli appena sistemati dal parrucchiere o truccata come se fosse passata sotto le cure pazienti dei più esperti make-up artists.

Così, la sfida che hanno affrontato Dayna e Shikha, due normali ragazze che hanno deciso di raccontare la propria esperienza a Elite Daily, è sembrata davvero una lotta contro se stesse ma, soprattutto, contro un’autostima vacillante. I motivi che le hanno spinte in questa “impresa” erano differenti, ma entrambe hanno deciso di presentarsi ai rispettivi primi appuntamenti senza trucco.

Con risultati sorprendenti, almeno per chi, come Dayna, aveva vissuto fino a quel momento pensando di essere troppo vulnerabile senza il suo fidato mascara o il lipstick sulle labbra.

Motivi diversi, abbiamo detto, alla base della scelta di arrivare al loro appuntamento con un look completamente naturale: una specie di “prova di coraggio” per Dayna, che sempre a Elite Daily assicura di indossare il trucco “persino quando apro al corriere, o vado in palestra”, e dunque voleva mettere alla prova se stessa, o meglio la propria resistenza alla tentazione di correre in bagno a spalmarsi fondotinta e cipria; un esperimento sociale invece per Shikh, curiosa di rispondere alla fatidica domanda: ma gli uomini notano davvero se siamo truccate, e, soprattutto, gli piacciamo di più?

La domanda “da un milione di dollari”, per entrambe, ha avuto la sua risposta.

Per non truccarmi mi sono masturbata prima dell’appuntamento

Nel suo racconto, Dayna spiega di aver iniziato a truccarsi vedendo, nel make up, una vera e propria forma d’arte, escludendo, almeno inizialmente, di vedere in rimmel e rossetti una salvifica protezione dalle proprie insicurezze.

Ma la mia riluttanza a uscire di casa senza trucco mi ha fatto capire che forse c’era dell’altro in gioco. Forse, nel profondo, il trucco mi ha fatto da armatura per tutto il tempo.

Così, quando si deve preparare per il suo primo appuntamento con una ragazza conosciuta su un sito di incontri, Dayna prende il coraggio a due mani e decide di non truccarsi. Ma non è stato facile resistere al richiamo del make up.

Ho deciso di masturbarmi perché il mio vibratore di lusso era l’unica cosa che potesse distrarmi dalla collezione di rossetti liquidi Kat Von D che mi chiamava – racconta Dayna – Sono passati trenta minuti e alla fine me ne sono andata al bar in cui dovevamo incontrarci, con la faccia fresca da post-orgasmico.

Dayna era logorata dal pensiero di non piacere alla sua partner, che questa fosse molto più sexy e bella di quanto potesse sembrare lei senza il minimo accenno di trucco… Ma durante l’appuntamento è accaduto qualcosa che le ha fatto completamente ripensare al suo modo di considerarsi. Dayna, semplicemente, non ha pensato più al fatto di essere struccata.

😘

Un post condiviso da dayna troisi (@walkingintospiderwebs) in data:

“Ho pensato che questa prova sarebbe stata per me un’illuminazione. Avrei potuto rendermi conto di quanto sono bella senza trucco e che lei sarebbe stato il mio unico vero amore e avrebbe visto la vera me… O sarei rimasta insicura e ansiosa per tutto il tempo, rovinando l’appuntamento. Nessuna di queste cose è accaduta. Una volta lì, ero così assorta nel mio appuntamento che ho completamente dimenticato che non ero truccata. Ho lasciato il bar con una sensazione vertiginosa e sconvolgente. Dopo che lei mi ha baciata per salutarmi, sono tornata al mio appartamento, galleggiando su bolle di champagne”.

E stranamente, stavo bene senza trucco. Stavo più che bene! Non posso credere che qualcosa che mi preoccupava così tanto non abbia avuto alcun impatto significativo sul successo del mio appuntamento.

Dayna è piaciuta alla sua compagna anche senza trucco ma, cosa più importante, è riuscita ad accettare la versione di sé al naturale, smettendo di sentirsi “meno attraente”.

Se alla fine dormiremo insieme, saprò che non mi devo far prendere dal panico. Le sono piaciuta senza tutte quelle cose. E, cosa più importante, mi piacevo io.

Nessuno nota la differenza

Non per mancanza di autostima, ma per capire se davvero gli uomini notano la differenza tra una ragazza con o senza trucco, o se questo influisca sull’attrazione che hanno verso di loro. Con questo intento Shikha Dhawan, racconta nel pezzo che ha scritto per Elite Daily, ha scelto di smetterla di truccarsi per i suoi primi appuntamenti.

“Da quando ho iniziato ad avere appuntamenti, intorno ai 20 anni – spiega Shikha – ho notato che le altre ragazze si preparavano davvero molto per l’occasione: le mie amiche passavano le giornate a prepararsi per il primo appuntamento andando a fare la ceretta, dal parrucchiere, e facendo shopping alla ricerca di un nuovo vestito o un nuovo completo di lingerie. Un primo appuntamento potrebbe a volte costare centinaia di dollari solo in preparazione”.

Ma ne vale davvero la pena, ha cominciato a domandarsi Shikha; in fondo, scrive, negli appuntamenti aveva spesso notato come gli uomini, a differenza delle donne, non si preoccupassero esageratamente del proprio look, sfoggiando jeans logori e presentandosi in scarpe da ginnastica. Evidentemente l’aspetto esteriore non doveva avere tutta questa grande importanza, ha pensato la ragazza, e se non l’aveva per loro, forse non ne attribuivano così tanta neppure al trucco di una donna.

L’esperimento condotto da Shikha, in effetti, sembra aver confermato le aspettative: nessuno degli uomini con cui è uscita ha notato la differenza.

Non hanno mai commentato, e se l’hanno fatto, lo hanno sempre fatto con complimenti, dicendomi che ero bella e di bell’aspetto anche senza trucco.

Hanno sempre finito per dire la stessa cosa: ‘Le ragazze pensano che i ragazzi siano attratti dalle donne che indossano molto trucco, ma a noi piace molto il look della porta accanto: pulito e semplice’. Era strano ma bello sentire quelle parole , così ho continuato a considerare le donne truccate “troppo coperte”

“Non so se i ragazzi sanno quando le donne indossano il trucco o no – continua Shikha – Nel mio caso, a loro non importava (o non se ne accorgevano) e ho avuto un sacco di secondi e terzi appuntamenti”.

Dunque il segreto è andare ai primi appuntamenti senza trucco? No, ovviamente dipende da persona a persona. La cosa davvero importante è la libertà che ogni donna può prendersi di presentarsi come meglio si sente, nella maniera che la fa sentire più a proprio agio e se stessa, sia che questo implichi avere il make up sia che significhi rimanere struccata. La cosa davvero importante, però, è fare questo per se stesse, e non nel tentativo o nella falsa convinzione di dover piacere a chi abbiamo di fronte, esattamente come scrive Shikha:

Qualunque cosa tu scelga di fare e comunque scegli di presentarti, fallo per te, non per interpretare un ruolo.
Tu sei quello che sei come sei. Qual è il problema nel fargli vedere quello che sei davvero all’inizio? Perché iniziare con ciglia finte, capelli finti e una finta facciata di trucco? Non dovete fare tutto questo casino per ogni Tom, Dick o Harry che arriva.