logo
Stai leggendo: Quando l’orgasmo precoce è femminile

Quando l'orgasmo precoce è femminile

Uno studio rivela che l'orgasmo precoce non è solamente un problema maschile. Anche le donne ne soffrono e l'emicrania è spesso collegata a questo disturbo.
sesso-non protetto

 

L’orgasmo precoce non è più solo un problema maschile. Una ricerca mostra la correlazione tra il mal di testa e il sesso. La scusa più diffusa (ma già smontata da altri studiosi) è in realtà molto collegata alla scarsa attività sessuale.

Il primo, e per ora unico, studio sull’orgasmo femminile precoce,  condotto dall’ospedale Magalhães Lemos di Porto, in Portogallo e pubblicato su Science Daily, ha dimostrato che il 40% delle donne che han preso parte all’esperimento ha avuto l’esperienza di un rapido climax almeno una volta nella vita e che circa il 3% del campione è predisposto all’orgasmo troppo veloce.  

“L’orgasmo femminile precoce è più che fastidioso. Pensiamo che sia altrettanto grave dell’omologo disturbo maschile” spiega il ricercatore Carvalho.

Una partecipante allo studio ha scritto: “Mi sento come gli uomini affetti da eiaculazione precoce e non vedo alcuna differenza tra le due cose. Una volta raggiunto l’orgasmo, mi sento a disagio a continuare, l’umore cambia e sto male”.
Il mal di testa quindi appare con il calo del desiderio sessuale. Il 30% delle persone vive con disagio la propria sessualità accumulando stress che si sfoga in emicrania.
Il mal di testa cronico aumenta la possibilità di soffrire di dispareunia, un dolore che si prova soprattutto durante il rapporto sessuale. Inoltre, le donne che fanno uso eccessivo di analgesici, possono riscontrare un calo della libido.
Non ci sono ancora voti.
Attendere prego...