logo
Stai leggendo: “Perché in gravidanza usare i sex toys può essere una buona idea”

"Perché in gravidanza usare i sex toys può essere una buona idea"

La risposta senza peli sulla lingua della Luisa alla domanda: "Durante la gravidanza è possibile usare vibratori e altri sex toys o è controindicato"?

Del mio parto splatter e di come dopo mi sia trovata ad “aggiustare” la mia vagina con l’aiuto di sex toys ve l’ho già raccontato.

In quell’occasione vi parlai anche della Luisa, santa donna cui devo il fatto di avere ancora una patata funzionante, nonché folle ostetrica senza tabù dell’ambulatorio di riabilitazione del pavimento pelvico, che come prima cosa mi disse:

“Comprati un vibratore”. E no, non scherzava!

Va da sé che, quando una lettrice ha scritto alla redazione chiedendo

Durante la gravidanza è possibile usare vibratori e altri sex toys o è controindicato?

Dall’alto della mia inesperienza e dopo una rapida ricerca in Google tutt’altro che utile e chiarificatrice, non ho potuto fare altro che mandarle un messaggio in Whatsapp.

Da donna concreta qual è, in un primo momento, la Luisa aveva capito che fosse in arrivo un fratellino per la nana malefica ed era tutto un invio di cuoricini, fiocchetti, emoji di bambini gattonanti. Quando invece le ho contestualizzato la domanda, biberon e faccine sono stati sostituiti da un vocale sghignazzante:

E vengono a chiedere consigli a te, ché quella volta che ti ho detto di comprarti un vibratore per il tuo pavimento pelvico a momenti te ne andavi scandalizzata? – segue audio della Luisa che si fa grasse risate.

Mortificata e ferita nel mio orgoglio di femminista borghese, ho raccontato alla mia ostetrica salvatrice della mia rubrica sul sesso Women Do It Better e lei ha accettato di bersi con me un caffè, per rispondere ad alcune mie domande sul tema.

Ed ecco la sintesi della mia intervista alla Luisa, che ha la capacità di farmi sentire una pischella bigotta che fa finta di fare la disinibita e che, mentre io seduta al tavolino di un bar del centro cercavo di tenere la scabrosa conversazione a toni da congiura, sindacava a voce alta di plug anali, palline vaginali e modi alternativi di fare sesso in gravidanza noncurante dei vicini.

La prima domanda è quella della nostra lettrice: durante la gravidanza è possibile usare vibratori e altri sex toys o è controindicato?

Benedette ragazze, mi fate un po’ di tenerezza sapete? Tutti a parlare di sesso, sesso in televisione, sesso ovunque e poi venite da una vecchia a chiederle se potete infilarvi cose nella vostra patata perché nessuno ve lo ha mai spiegato.

Lo prendiamo per un sì o per un no?

Mica siamo delle macchine, che schiacci il pulsante rosso o quello verde e loro fanno una roba o l’altra.
Dipende da tante cose, tesoro mio.

Per esempio da cosa vuol dire “usare vibratori e altri sex toys”. Vuol dire starsene legate come salami a farsi frustrare da uno come nel film delle Cinquanta Sfumature, vuol dire mettersi in vagina dei cosi di mezzo metro, o vuol dire usare le palline vaginali o qualche vibratore di dimensioni consone?

Se una in gravidanza mi dice che vuole fare sesso estremo glielo sconsiglio. Se parliamo di cose normali valgono le stesse indicazioni di quando fai sesso con un uomo. Nè più né meno.

Ovvero?

Fare sesso in gravidanza non è generalmente controindicato, anzi. Ci tiene in esercizio fisico e il nostro cervello rilascia sostanze che fanno bene a noi e quindi anche al bambino.
Poi ci sono coppie che fanno fatica a fare sesso quando lei è incinta perché si figurano che il pene di lui finisca per battere in testa al bambino, come un manganello, ma non è così.
E la stessa cosa succede con un vibratore che, se usato in modo normale e magari con qualche delicatezza in più, non fa male a nessuno. Di certo non al bambino. Al massimo i problemi sono altri.

Quali?

Questo discorso sul sesso e sui sex toys che non fanno male in gravidanza non è valido per quei casi in cui ci siano segnali che ci avvisano di possibili minacce di aborto, parto prematuro o situazioni a rischio distacco placenta o placenta previa. In quel caso, però, il discorso va affrontato con il proprio ginecologo e mai altrove, tanto meno cercando su internet.

Nei casi non limite come questi, invece, quali possono essere i problemi cui ti riferivi?

Prima di tutto l’igiene. Qualsiasi oggetto inserisci lì dentro devi essere sicura che sia ben igienizzato. Questo sempre, ma se sei incinta di più. E poi io dico solo che è il caso di evitare cose strane?

Cosa vuol dire cose strane?

Ma sì, ci sono degli aggeggi enormi o strani, tipo che ruotano e fanno movimenti innaturali che è meglio evitare, perché possono dare sollecitazioni al collo dell’utero. Ma un vibratore normale in gravidanza per alcune è anche un valido aiuto.

Per cosa?

Ti può dare dei bei momenti di piacere e anche di intimità con il tuo corpo. Noi donne non abbiamo sempre un bel rapporto con il nostro aspetto fisico e in gravidanza a volte le cose vanno ancora peggio, perché non è che proprio ti guardi e pensi “cazzo, come sono sexy con ‘sta panza!”. Un sex toys può aiutare ad avere un bel rapporto con il sesso, da sole o con il proprio marito o compagno.

Quindi che genere di sex toys possiamo utilizzare in gravidanza?

A me lo domandate? Ma quello che vi pare. Ve l’ho detto non prendete robe strane con materiali scadenti o altro. I sex toys tradizionali vanno bene. Ci sono anche i vibratori mini, più piccoli che per alcune donne potrebbero andare meglio durante la gravidanza, visto che quando si è incinte la sensibilità in zona pelvica è maggiore e il vibratore che si usa normalmente può dare fastidio o essere “troppo”. Che poi, mica è obbligatorio?

Cosa?

Usare il vibratore in gravidanza: non ve l’ha prescritto il dottore. Ma se una se la sente lo può fare.

Tu da ostetrica lo consiglieresti?

Io da ostetrica dico che una deve fare quello che si sente. Se il vibratore le dà piacere o l’aiuta a entrare in confidenza con il suo nuovo corpo ben venga, se si sente a disagio nell’utilizzarlo con il pancione meglio di no. Quello che semmai consiglio è di utilizzare le palline cinesi per fare gli esercizi di Kegel: rafforzano il pavimento pelvico, il che è utile durante e dopo il parto.

Parli delle geisha balls?

Io le chiamo palline cinesi o palline vaginali. Siccome le vendono nei sexy shop alcune donne non ne vogliono sapere perché si immaginano chissà che. Invece dovremmo capire che come alleniamo i muscoli delle gambe e delle braccia, allo stesso modo anche i nostri muscoli genitali per stare in forma vanno tenuti in allenamento.

Usare queste palline durante la gravidanza per fare gli esercizi di Kegel è molto utile per tonificare il pavimento pelvico ed evitare di trovarsi dopo come ti sei trovata tu, a dover recuperare muscoli già inesistenti prima, magari pure con problemi di incontinenza. E poi, appunto, possono servire anche nella riabilitazione post-partum.

Anche chi non vuole figli o li ha già avuti potrebbe usarle, no?

E certo, i muscoli genitali mica ce li hanno solo le donne che fanno figli. Diciamo che dopo il parto rischi di più che si lascino andare, ma anche con l’avanzare dell’età a volte il perineo cede e si verificano problemi che queste palline vaginali possono aiutare a prevenire.

Alcune donne durante la gravidanza o anche solo nell’ultimo mese non se la sentono di fare sesso…

Che una coppia non faccia sesso per 9 mesi a me sembra strano, poi chiaro sono fatti loro. Se una non se la sente di avere un pene in vagina quando è incinta mica deve farlo per forza.

Però, ragazze, il sesso non è solo penetrazione. Esistono anche tutta una serie di giochi, carezze, massaggi e vie alternative per il sesso.

Se un pene ci sembra “troppo”, per esempio, quei vibratori mini di cui parlavamo prima li puoi usare anche in coppia e anche per altre vie. Chiaro che la regola è che se una cosa la metti dietro, poi davanti non ci vaQuesto sempre, non solo quando sei incinta, ma se lo sei a maggior ragione.

contiene contenuti promozionali

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...