diredonna network
logo
Stai leggendo: Addio Pillola: Adesso la Contraccezione Può Passare in Capo ai Nostri Partner!

SOS Preservativo Rotto: Ecco Come Prevenire e Rimediare in 3 Mosse!

Arriva il Preservativo Perfetto per gli Uomini che Non Vogliono Indossarlo

11 Scuse Assurde che i Maschi Usano per Evitare il Preservativo

Arriva il Preservativo che si Illumina se Rileva Malattie Sessuali

Tutti i falsi miti sui contraccettivi sfatati uno ad uno

Anello vaginale di Kiser: contraccettivo che protegge da gravidanze e Aids

Preservativo per la donna. Il nuovo contraccettivo pensato per Lei.

I migliori orgasmi? Ecco la mappa di chi "viene" di più (e meglio)

Il manuale del sesso senza inibizioni per donne musulmane

I segnali per riconoscere un uomo con la sindrome di Peter Pan

Addio Pillola: Adesso la Contraccezione Può Passare in Capo ai Nostri Partner!

Amiche, vi siete mai immaginate un mondo in cui non dobbiamo essere noi a preoccuparci del metodo anticoncezionale ma i nostri partner? Entro un paio d'anni potrebbe essere realtà: ecco come!
vasalgel
Fonte: Web

Sino a oggi, come sappiamo, l’attenzione ai metodi anticoncezionali è stato perlopiù in capo a noi: pillola – e guai a dimenticarsene una -, cerotti, discussioni infinite per fargli indossare il preservativo o, in alcuni casi, la spirale. Adesso le preoccupazioni per la contraccezione potrebbero passare nelle mani dei nostri uomini. E finalmente, diciamo noi tutte in coro! Tutto quello che dovranno fare è sottoporsi a un’iniezione nel loro pene (per la precisione nello scroto). Come dite? Non lo faranno mai e poi mai? Ok, in effetti avete ragione.

Al di là della loro disponibilità, comunque, questa opzione sarà presto disponibile per gli uomini che vogliano prendersi almeno una parte di responsabilità per quanto attiene ai metodi anticoncezionali.

Il sistema si chiama Vasalgel (è stata creata anche una pagina Facebook ad hoc) e dopo anni di studio è stato rilevato come possa essere un anticoncezionale maschile effettivamente valido: una volta iniettato nel pene, il principio attivo di Vasalgel blocca la fuoriuscita dello sperma dai dotti deferenti. In sostanza, il gel induce una vasectomia transitoria che non provoca alcun dolore all’uomo che si sottopone all’iniezione con Vasalgel.

come funziona vasalgel
Fonte: parsemusfoundation.org

Quando Vasalgel è stato testato sui conigli (amiche amanti degli animali, non vagliatecene, lo studio è stato condotto così), 11 dei 12 animali coinvolti hanno concluso il loro rapporto sessuale senza tracce di sperma nel loro seme e l’effetto è durato per un intero anno dopo l’iniezione. Gli scienziati hanno affermato che c’è la possibilità di intervenire affinché la dose duri ancora di più sui pazienti umani, lasciando intendere che gli uomini potrebbero evitare di sottoporsi annualmente al trattamento.

Elaina Lissner, direttore esecutivo della Parsemus Foundation – impegnata nello studio e nella messa a punto di soluzioni a basso costo per questioni trascurate dalle grandi industrie farmaceutiche – che ha effettivamente sviluppato Vasalgel, come si può vedere sul sito della fondazione, ha dichiarato a Cosmopolitan:

Ci aspettiamo risultati simili negli uomini. Vasalgel sembra avere una buona durata; pensiamo che possa arrivare a durare per anni, ma ancora non lo possiamo affermare con certezza.

Vasalgel è completamente privo di ormoni e il suo effetto non è definitivo. Se un paziente, infatti, decidesse nel tempo di interrompere l’utilizzo di Vasalgel, il gel, a quanto è stato possibile comprendere sinora, può essere facilmente annientato con una seconda iniezione. Quando questa operazione è stata effettuata sui conigli, lo sperma è rapidamente tornato a lasciare tracce nel loro seme.

I primi test sperimentali hanno dato i risultati sperati e sono andati bene. Pertanto il prossimo passo sarà il test di Vasalgel su pazienti umani – probabilmente entro la fine di quest’anno, per sei mesi circa – e il successivo riguarderà l’organizzazione di corsi specificamente rivolti ai medici che effettueranno le iniezioni sui metodi più corretti per somministrare il gel.

In generale, Lissner è particolarmente ottimista e si augura che l’organizzazione riesca a raccogliere i fondi necessari per riuscire a portare l’ambizioso progetto sino alla fine. Nelle sue dichiarazioni a Cosmopolitan ha aggiunto:

I fondi sono tuttora un grosso problema, il progetto è costoso (a questo proposito, la Fondazione conta di coinvolgere ulteriori investitori, ndr). Ci sono molti uomini che desiderano tantissimo un sistema di questo tipo. Il supporto è per loro.

Gli uomini di cui parla Lissner dovranno aspettare fino al 2018 per le loro iniezioni. E da quel momento, forse, scordarci di prendere la pillola non sarà più un problema. Che ne dite, amiche? I vostri partner si sottoporrebbero a un’iniezione di Vasagel?