logo
Stai leggendo: Come fare uno spogliarello per lui e vincere l’imbarazzo

Come fare uno spogliarello per lui e vincere l'imbarazzo

Lo spogliarello non deve essere un tabù, ma un'attività di coppia assolutamente normale e intima. Ecco come non cadere in errore.
Spogliarello

Ci sono molti modi per ravvivare la passione tra le coperte. Alcuni indicano nei sex toy o nei giochi erotici o di ruolo alcune delle armi più importanti, ma non c’è niente di meglio che un rimedio vecchio stile: lo spogliarello.

Forse non è molto comune, ma per chi tra noi è stata giovane negli anni ’80, lo spogliarello ha un fascino tutto suo – probabilmente arricchito da visioni di film come “Nove settimane e mezzo”, oppure negli anni ’90 da “Showgirls” e “Striptease”, questi ultimi due veri e propri flop cinematografici, che però conservano un loro fascino quando si parla di strip. Anzi, possono rappresentare alcuni spunti per provarci ognuna a casa propria.

L’importante è vincere l’imbarazzo: quando si è con il proprio compagno nulla può essere un tabù, bisogna lasciarsi andare (ma, come vedremo, senza esagerare).

Spogliarello sexy per lui

Spogliarello
Fonte: Web

Organizzare uno spogliarello per lui vuol dire pensare a tutti i dettagli e non improvvisare nulla. Scegliete il momento adatto, anche perché potrebbero occorrervi delle cose che non avete in casa: per esempio, della lingerie particolarmente mozzafiato. Poi, va scelto il momento giusto perché non è qualcosa che si può fare in fretta, sia perché lo spogliarello prevede dei movimenti lenti, sia perché potrebbe portare ad altre “attività” che richiedono del tempo quanto meno di qualità. Va scelta anche la musica, ma trovarla è il minore dei problemi, tra tutte le piattaforme digitali di download e streaming esistenti.

Fate accomodare il vostro compagno su una poltrona e date il via allo spettacolo. Magari sistemate sul tavolo anche una bottiglia di vino con due bicchieri per dopo (e ovviamente in un cestello pieno di ghiaccio, se si dovesse andare, come speriamo, per le lunghe). Potreste pensare, se ne avete la possibilità anche a qualche scenografia particolare, come delle tende che si aprono come fosse un sipario – ma prima di spogliarvi davanti a una finestra, ricordate di chiudere veneziane o avvolgibili.

Spogliarello burlesque

Se l’autoironia è uno dei vostri pregi, potete optare per uno spogliarello burlesque. In cosa consiste? Nel creare un vero e proprio personaggio, che riesca a scherzare e giocare con la sensualità. Nel burlesque il senso del vintage è fondamentale: serve lingerie vintage, un personaggio dal gusto retrò e poi ventagli, piume di struzzo e altro su questo genere. Uno dei primi passi – scusate il gioco di parole – è proprio lavorare sulla camminata: acquisite un vostro ritmo per poi scegliere tipo di movenze. Come per lo spogliarello tradizionale, è fondamentale che ogni movimento sia lento, che si segua la musica e che magari si utilizzino degli oggetti per arricchire la caratterizzazione del personaggio.

Spogliarello in cam

Spogliarello
Fonte: Web

Questa è una questione abbastanza delicata e spinosa. Può darsi che vi ritroviate nella condizione di scegliere se fare uno spogliarello in cam. Non è qualcosa che si può decidere d’impulso, a costo di smarrire tutto l’erotismo della faccenda. Può darsi che chi ci chiede lo spogliarello in cam sia il vostro compagno o il vostro marito, che per un periodo più o meno lungo potrebbe essere lontano da voi. In questi casi potete meditare se farlo davvero.

Nel caso sia una persona che conoscete poco o che non conoscete affatto, ci sentiamo di sconsigliarvelo caldamente: il revenge porn è sempre dietro l’angolo e non potete sapere che fine farà il vostro spogliarello in rete. Il problema si può porre anche in una relazione di lungo corso, non si sa mai: se decidete di fare questo, ve ne dovete assumere le potenziali conseguenze.

Musica per spogliarello

Lo spogliarello deve essere sempre accompagnato dalla musica, per darsi un ritmo. Ma qual è la musica giusta? Se “You Can Leave Your Hat On” di Joe Cocker non vi ispira o vi sembra troppo impegnativa, potete concentrarvi su qualche atmosfera particolarmente romantica. Bene Barry White e in generale gran parte della black music. Da provare anche la colonna sonora del film “Gola profonda”, rimasterizzata qualche anno fa e un vero e proprio spaccato della musica più sexy degli anni ’70.

Rating: 5.0/5. Su un totale di 1 voto.
Attendere prego...