diredonna network
logo
Stai leggendo: Palline cinesi: cosa sono, perché usarle e come trarne piacere (e beneficio)

Orgasmo anale: esiste davvero?

I Preliminari Perfetti Spiegati in 4 Semplici Punti!

Sesso in Gravidanza: 3 Posizioni per Togliersi Ogni Desiderio in Tutta Sicurezza!

Pregi e Difetti delle 10 Posizioni più Difficili del Kamasutra!

Fare Sesso in Macchina: 9 Posizioni del Kamasutra per Trarne il Massimo Piacere!

Smorzacandela: il Rapporto Sessuale con Pochissimi Svantaggi!

Kylie Sinner, la Pornostar Costretta a Essere Vergine. Ecco Perché

Tutto Ciò che C'è Da Sapere sulla Posizione del 69 in 3 Punti Fondamentali!

Rimming o Anilingus: quando il Sesso orale Coinvolge l'Ano

8 Cose che Forse non Sappiamo sull'Orgasmo Femminile (e che dovremmo sapere!)

Palline cinesi: cosa sono, perché usarle e come trarne piacere (e beneficio)

Siamo abituate a considerarle un sex toy come un altro. In realtà le palline cinesi - conosciute anche come sfere del piacere, palline da geisha o palline vaginali - oltre a contribuire al piacere sessuale (autonomo o di coppia) hanno anche indubbi benefici per la muscolatura pelvica. Non solo: hanno una storia millenaria e, tabù eventuali a parte, possono essere usate anche dagli uomini per ottenerne i medesimi benefici. Vediamo quindi cosa sono le palline cinesi, come si usano e quali tipologie scegliere.
Palline cinesi: come usarle per raggiungere un orgasmo
Fonte: Web

Le frontiere del piacere sessuale – sia che ce lo concediamo da sole oppure in coppia – sono infinite. Sappiamo bene, ormai, che il sesso di per sé è salutare, oltre che indubbiamente piacevole. Ma ci sono anche strumenti che possono rendere ancor più gradevole il sesso – come per esempio le palline cinesi, conosciute pure come sfere del piacere o palline da geisha – e al contempo dare un grosso contributo alla salute del nostro pavimento pelvico, prevenendo problemi come il prolasso, diminuendo o azzerando l’incontinenza e facilitando, per esempio, la ripresa muscolare dopo il parto.

Inoltre, insieme a questo infallibile metodo mostrato nel video, possono essere un buona alternativa quando il sesso comincia a farsi noioso:

Andiamo dunque alla scoperta delle palline cinesi iniziando da qualche affascinante nota storica.

1. Palline da geisha: un po’ di storia

Palline da geisha: un po' di storia
Fonte: Web

Si chiamano palline cinesi, oppure palline Ben Wa, ma sono conosciute anche come palline vaginali o dell’amore, sfere del piacere o Rin No Tama. Come già suggeriscono alcuni di questi nomi, le origini delle palline da geisha sono orientali e hanno una lunga storia: nel Sol Levante erano utilizzate già nel 500 a. C., in primis per aumentare il piacere dell’uomo durante il rapporto sessuale.
Ben presto, però, le donne si accorsero che le palline da geisha potevano essere utilizzate per il piacere personale, e iniziarono anche a legarle tra loro con fili di seta o catene per agevolarne la rimozione.

In Occidente, le palline cinesi sono arrivate alla fine del XVI secolo grazie al viaggiatore inglese Ralph Fitch, e oggi sono apprezzate e utilizzate in tutto il mondo, tanto che è piuttosto facile trovarne in commercio di tutti i tipi e materiali.

Vediamo ora nel dettaglio cosa sono queste tanto osannate palline cinesi!

2. Palline cinesi: cosa sono

Palline cinesi: cosa sono
Fonte: Web

Le palline cinesi sono un sex toy rappresentato, appunto, da sferette che possono essere singole o legate da un filo. Esistono tanti tipi di palline del piacere, realizzate in diversi materiali: ci sono palline da geisha in vetro, in plastica, in metallo o in silicone.
Ci sono le palline duotone che, al loro interno, hanno una pallina più pesante la quale muovendosi a ogni nostra oscillazione genera una lieve vibrazione. Le palline di Kegel sono invece autovibranti e, anziché essere collegate da un filo, sono “incapsulate” nel silicone; sono generalmente più rigide e più grandi delle duotone.
Le palline cinesi singole possono essere utilizzate per la penetrazione vaginale, mentre per quella anale è preferibile l’utilizzo di palline da geisha unite (ne esistono modelli appositi).

3. Come si usano le palline da geisha

Come si usano le palline da geisha
Fonte: Web

Premessa: l’utilizzo delle palline cinesi si fonda sui principi della forza di gravità. Ciò significa che per evitare che le palline da geisha “cadano” sarà necessario contrarre adeguatamente la muscolatura pelvica. A molte donne piace muoversi o camminare con le palline vaginali inserite: queste, infatti, iniziano a vibrare procurando piacere e stimolando la muscolatura.
Ecco in pochi e semplici punti come inserire e usare le palline da geisha:

  • Almeno per le prime volte, può risultare utile avvalerci di un normale lubrificante vaginale a base acquosa. Dopo di che, facciamo un bel respiro, rilassiamoci e mettiamoci comodamente sedute con le gambe divaricate. La procedura di inserimento delle palline cinesi, per intenderci, è molto simile a quella di un assorbente interno: solleviamo leggermente una gamba, prendiamo le palline da geisha tra pollice e indice e con l’altra mano divarichiamo le labbra vaginali. Iniziamo quindi a far penetrare delicatamente le palline del piacere spingendole pian piano sempre più in profondità, lasciando all’esterno l’ultima parte del cordoncino;
  • Per estrarre le palline cinesi è sufficiente rilassarsi e divaricare le gambe: afferriamo il cordoncino e tiriamo con delicatezza. Se l’operazione risultasse più difficile del previsto, proviamo a contrarre i muscoli del ventre;
  • Al termine dell’utilizzo, laviamo bene le nostre palline da geisha con sapone neutro o antibatterico, lasciandole asciugare all’aria.

Dopo aver capito come usarle, vediamo quali sono i loro possibili impieghi nella masturbazione e nel sesso di coppia.

4. Trarre piacere dalle palline cinesi: da sole o in coppia?

Piacere sessuale con le palline cinesi: da sole o in coppia?
Fonte: Web

Come già accennato nei punti precedenti, le palline cinesi sono un ottimo strumento per la masturbazione femminile, magari unite all’utilizzo di un vibratore con cui sfiorare delicatamente il clitoride. Tuttavia, le palline da geisha possono rendere più piccante anche il sesso col partner: possiamo lasciare inserite le palline cinesi durante la penetrazione, con un effetto stimolante reciproco. Inoltre, i modelli di palline del piacere con cordicella possono essere utilizzati anche per il sesso anale, perché non rischiano di “perdersi”.

5. Non solo piacere: i benefici per la salute delle palline da geisha

I benefici per la salute delle palline da geisha
Fonte: Web

Oltre a procurare indubbio piacere sessuale, le palline cinesi sono uno strumento utilissimo per l’allenamento e il rafforzamento dei muscoli vaginali: migliorano l’elasticità, consentono di trarre maggior piacere dal sesso e riducono i rischi o i problemi di incontinenza. Sono inoltre consigliate per agevolare il recupero post parto. 
Tra gli esercizi che si possono fare con le sfere cinesi figurano la camminata, la corsa leggera, lo step (ma non la cyclette) o la marcia; stiamo tranquille: nessuno si accorgerà di nulla, anche se siamo fuori casa.
Possiamo iniziare la nostra pratica con le palline da geisha con sessioni da pochi minuti per arrivare anche a un utilizzo delle sfere del piacere di mezz’ora al giorno, preferibilmente in movimento. All’inizio le palline cinesi potrebbero caderci e potremmo non sentirci a nostro agio: è importante però continuare ad allenarsi, e in pochi giorni ogni fastidio sparirà.
Ciò che pochi sanno è che le palline da geisha dovrebbero essere utilizzate anche dagli uomini per allenare la muscolatura pelvica. Tuttavia, nonostante quella anale sia una zona erogena maschile, l’uomo non di rado incontra tabù.

6. Palline da geisha fai da te

Palline da geisha fai da te
Fonte: Web

Al pari del dildo, anche le palline cinesi possono essere realizzate con il fai da te. In realtà la procedura non è facilissima, per quanto in rete esistano alcuni tutorial che spiegano in modo abbastanza chiaro come fare. Peraltro sarebbe meglio evitare il fai da te in questi casi: i rischi non sono da sottovalutare. In primis potremmo incappare in materiali non adatti all’inserimento nel corpo umano e al contatto con la mucosa. In seconda battuta, poi, non è detto che la nostra realizzazione tenga, e potremmo ritrovarci imbarazzate in pronto soccorso a dover spiegare cosa ci è successo.

In sostanza, come sempre, è bene utilizzare prodotti affidabili. Sul web e nei sexy shop si trovano decine, per non dire centinaia, di modelli di palline da geisha: sarà sufficiente scegliere le palline cinesi che più fanno al caso nostro e iniziare a utilizzarle.