Quando si parla di rapporti sessuali, ci si immagina sempre che questi avvengano in orari notturni. Al fenomeno contribuisce un immaginario collettivo fatto di film e serie tv in cui si mostrano molti rapporti per lo più portati a compimento la sera o la notte. Ma nessuno ci impedisce di averli a qualunque ora del giorno, in particolare al mattino.

Per qualcuno il sesso al mattino può essere molto impegnativo, ma per altri può rappresentare una divagazione sul tema decisamente stuzzicante.

I benefici del sesso al mattino

Healthline individua 9 benefici nell’avere rapporti sessuali di mattina, benefici che sono rafforzati da presupposti scientifici:

  • il corpo è pronto perché i livelli di estrogeni e progesterone sono all’apice e gli ormoni influenzano moltissimo l’eros;
  • il rapporto è più appagante per l’uomo, dato che anche il testosterone è ottimale e questo può aumentare la forza dell’erezione;
  • si va a tutto coccole, dato che esiste anche un altro ormone che viene rilasciato durante i rapporti, l’ossitocina, ovvero l’“ormone delle coccole” ci si sentirà molto meglio durante la giornata;
  • niente stress, perché i rapporti sessuali lo riducono;
  • niente dolore, perché i rapporti permettono di produrre endorfine, che alleviano il dolore;
  • il corpo si allena e quindi un rapporto può sostituire un esercizio fisico leggero al mattino;
  • il cervello funziona meglio, per via del fatto che il sesso rilascia un mix di neurotrasmettitori e ormoni tra cui la dopamina, ossia l’“ormone del benessere”;
  • si è più in salute, perché il sesso aumenta le difese immunitarie proteggendo da virus, batteri e germi;
  • si può “ringiovanire”, o meglio mantenersi più in forma, più tonici a livello muscolare ed epiteliale e anche più felici.
Safeword e consenso: perché è importante e come sceglierne una davvero sicura

Sesso al mattino: ci sono controindicazioni?

Non ci sono grosse controindicazioni “tecniche” quando si parla di rapporti sessuali mattutini, a parte il fatto che le persone impegnate nel rapporto potrebbero non essere sveglissime.

Tuttavia, va da sé, che ci può essere un problema di consenso. La mattina non per tutti è facile carburare e avere l’energia necessaria a trovare la passione e la voglia di un rapporto. Quindi è chiaro che se il vostro partner o la partner sono mezzi addormentati, il consenso non può essere espresso in maniera univoca. Meglio parlarne prima con calma e decidere se e quante volte alla settimana ci si può concedere un momento di erotismo.

Certo, questo sembra spegnere la passione, ma non è di gran lunga meglio essere entrambi svegli e attivi per condividere il rapporto a ogni livello?

Sexsomnia, il disturbo di chi pratica sesso inconsapevole mentre dorme

4 consigli per godersi al meglio il sesso mattutino

Sesso al mattino
Fonte: iStock

1. Non metterti fretta

Sicuramente molti di noi la mattina devono andare al lavoro, quindi devono prepararsi: lavarsi, vestirsi, fare colazione. Ma se si vuole fare sesso al mattino si può pensare di puntare la sveglia un po’ prima, magari andando a letto presto, per arrivare all’appuntamento con l’amore fisico riposati e dinamici. Tra l’altro, successivamente, si può pensare di fare la doccia insieme, con un bel risparmio di acqua, che non guasta mai.

2. Scegli posizioni comode

Meglio evitare le acrobazie al mattino, scegliendo delle posizioni sessuali che consentano di avere un rapporto comodo, per esempio la posizione del missionario, il doggy style, il cucchiaio, la cowgirl o il 69. Sono posizioni tutte molto conosciute e non implicano particolari necessità di particolari sforzi muscolari.

3. Fai i preliminari

Non ci si prepara a un rapporto schioccando le dita. Ma soprattutto al mattino è meglio partire gradualmente, consentendo ai muscoli di risvegliarsi pian piano.

4. Una mentina sul comodino

Il nostro alito potrebbe non essere piacevole di prima mattina. Quindi mettiamo delle mentine sul nostro comodino: tra l’altro anche il nostro partner o la nostra partner potrebbero trovare buona l’idea.

Articolo originale pubblicato il Giugno 22, 2022

La discussione continua nel gruppo privato!
Seguici anche su Google News!